HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - OTTOBRE 2018

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-XXXma DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
26/10/2018



+ XXXa DOMENICA T. ORDINARIO +

«VA', LA TU FEDE TI HA SALVATO»

Marco 10,52
    

+ VANGELO SECONDO MARCO (Mc 10,46-52)

In quel tempo, mentre Gesù partiva da Gèrico insieme ai suoi discepoli e a molta folla, il figlio di Timèo, Bartimèo, che era cieco, sedeva lungo la strada a mendicare. Sentendo che era Gesù Nazareno, cominciò a gridare e a dire: «Figlio di Davide, Gesù, abbi pietà di me!». Molti lo rimproveravano perché tacesse, ma egli gridava ancora più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!». Gesù si fermò e disse: «Chiamatelo!». Chiamarono il cieco, dicendogli: «Coraggio! Àlzati, ti chiama!». Egli, gettato via il suo mantello, balzò in piedi e venne da Gesù. Allora Gesù gli disse: «Che cosa vuoi che io faccia per te?». E il cieco gli rispose: «Rabbunì, che io veda di nuovo!». E Gesù gli disse: «Va’, la tua fede ti ha salvato». E subito vide di nuovo e lo seguiva lungo la strada.



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

Il Profeta Geremia annunzia al suo popolo in esilio che il Signore «lo ha salvato», ponendo fine alla sua schiavitù. Dio stesso lo radunerà dall’estremità della terra, dove si trova disperso; lo ricondurrà in patria, lo riporterà tra le consolazioni. Nessuno dovrà preoccuparsi: né il cieco, né lo zoppo, né la partoriente. Costoro lungo la strada non troveranno inciampi. Dio è un padre per Israele! (I Lettura). Il Vangelo ci insegna che Gesù non lascia per strada nessuno. Dio stesso lo ha solennemente costituito per sempre "Sommo sacerdote" per il bene degli uomini, in grado di sentire giusta compassione per la loro debolezza e di offrire addirittura se stesso in sacrificio per tutti i loro peccati (II Lettura). Che cosa ci insegna il cieco Bartimeo, che sedeva lungo la strada a mendicare? Al sentire che passava Gesù, non si lascia sfuggire l’occasione e grida a squarciagola: «Gesù, abbi pietà di me!». Il successo è garantito, perché Gesù dà ordine di chiamarlo e gli ridona la vista. È stata la sua fede a salvarlo, afferma Gesù. Sarà ancora la fede a fare di lui un discepolo

SOLENNITA' DI OGNISSANTI E COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI

Giovedì 1 novembre si celebra la Solennità dei tutti i Santi con le Sante Messe che saranno come la domenica alle ore 08:30 - 10:00 e 18:00.

Venerdì 2 novembre si celebra la Commemorazione dei Defunti con le Sante Messe che saranno come la domenica alle ore 08:30 - 10:00. Nel pomeriggio ci sarà la con celebrazione al Cimitero di Sassari alle ore 15:30.


AVVISI MESE DI OTTOBRE

FIDANZATI
Le coppie di fidanzati che intenderanno contrarre il Sacro Matrimonio Cristiano sono invitati a presentarsi in parrocchia e prendere contatti col Parroco per essere informati sul percorso preparativo da svolgere.

SACRAMENTI PER GLI ADULTI
Gli adulti che intenderanno ricevere i Sacramenti (Battesimo, Cresima, Eucaristia) sono invitati a presentarsi in parrocchia e perdere contatti col Parroco per essere informati sul percorso preparativo da svolgere.



PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2019

Per il prossimo anno il pellegrinaggio parrocchiale sarà svolto in Irlanda dal 1 a 8 luglio. E' possibile scaricare il programma dettagliato del viaggio cliccando qui.





-XXIX DOMENICA T.O. - GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE

Sassari
20/10/2018


+ XXIXa DOMENICA T.O.+

92ma Giornata Missionaria Mondiale

«ANCHE IL FIGLIO DELL'UOMO INFATTI NON E' VENUTO PER FARSI SERVIRE, MA PER SERVIRE E DARE LA PROPRIA VITA PER MOLTI»

Marco 10,45
    

+ VANGELO SECONDO MARCO (Mc 10,35-45)

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù Giacomo e Giovanni, i figli di Zebedèo, dicendogli: «Maestro, vogliamo che tu faccia per noi quello che ti chiederemo». Egli disse loro: «Che cosa volete che io faccia per voi?». Gli risposero: «Concedici di sedere, nella tua gloria, uno alla tua destra e uno alla tua sinistra». Gesù disse loro: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io bevo, o essere battezzati nel battesimo in cui io sono battezzato?». Gli risposero: «Lo possiamo». E Gesù disse loro: «Il calice che io bevo, anche voi lo berrete, e nel battesimo in cui io sono battezzato anche voi sarete battezzati. Ma sedere alla mia destra o alla mia sinistra non sta a me concederlo; è per coloro per i quali è stato preparato». Gli altri dieci, avendo sentito, cominciarono a indignarsi con Giacomo e Giovanni. Allora Gesù li chiamò a sé e disse loro: «Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. Anche il Figlio dell’uomo infatti non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».


Commento alle letture

Il gruppo dei Dodici vive un momento di crisi. I due fratelli Giacomo e Giovanni, hanno chiesto a Gesù di essere i più "grandi" nel suo Regno. Gli altri dieci si indignano. Gesù li educa facendo loro comprendere che non è sbagliata la richiesta di voler "diventare grandi". Devono però capovolgere la mentalità del mondo. Devono essere "grandi" nel servizio, non nella prepotenza mondana. Chi vuole essere il "primo" deve farsi schiavo di tutti. Come il Figlio dell’Uomo, che è venuto «per servire», fino a dare la propria vita. Come il Servo di Javhè del profeta Isaia (I Lettura) che accetta di offrire se stesso in sacrificio per gli altri. E sarà "grande": vedrà la luce, si sazierà pienamente della conoscenza del Signore e renderà giusti davanti a Dio una moltitudine di uomini. Questa Giornata Missionaria Mondiale del 2018 è un invito a percorrere la strada del servizio: «Giovani per il Vangelo». Non dimentichiamo che «giovani sono non solo quelli anagrafici, ma coloro che sanno consumare la vita per Gesù a servizio del mondo: Giovani-per-Amore del calibro di Madre Teresa di Calcutta, Giovanni Paolo II, Paolo VI, Oscar Romero».

IMPOSIZIONE PALLIO ALL'ARCIVESCOVO DI SASSARI

Domenica 21 ottobre nella Cattedrale Mons. Gian Franco Saba, Arcivescovo Metropolita di Sassari riceverà per le mani del Nunzio Apostolico in Italia, Mons. Emil Paul Tscherrig, l'imposizione del Pallio.
La Celebrazione avrà inizio alle ore 17:00.

Il Pallio, simbolo di unità e segno di comunione con il Santo Padre, sia vincolo di carità affichè la nostro Chiesa, chiamata ad essere casa aperta del Padre, con il suo Pastore cammini per ottenere la veste dell'immortalità e della gloria.

NON SI CELEBRERA' LA S. MESSA DELLE ORE 18:00 IN PARROCCHIA.



IN PREGHIERA CON LE SUORE DEL G.A.M.

Ecco il programma delle due giornate di preghiera che si terranno Martedì 23 e Mercoledì 24 ottobre:

MARTEDI' 23 OTTOBRE
- al mattino visito ammalati (accompagnati di Ministri Straordinari della S. Comunione)
- pranzo
- ore 15:30 Catechismo
- ore 18:00 Santa Messa
- ore 20:00 Cenacolo Mariano

MERCOLEDI' 24 OTTOBRE
- ore 8:30 Santa Messa
- ore 9:30 visita alla Scuola Media
- segue visita all'AIAS
- pranzo
- ore 16:00 incontro coi ragazzi dei Gruppi Giovani e Giovanissimi
- ore 18:00 Santa Messa
- ore 20:00 Via Lucis



AVVISI MESE DI OTTOBRE

FIDANZATI
Le coppie di fidanzati che intenderanno contrarre il Sacro Matrimonio Cristiano sono invitati a presentarsi in parrocchia e prendere contatti col Parroco per essere informati sul percorso preparativo da svolgere.

SACRAMENTI PER GLI ADULTI
Gli adulti che intenderanno ricevere i Sacramenti (Battesimo, Cresima, Eucaristia) sono invitati a presentarsi in parrocchia e perdere contatti col Parroco per essere informati sul percorso preparativo da svolgere.

SABATO 27 E DOMENICA 28 OTTOBRE VENDITA DEI DOLCI
Nei giorni indicati sopra di potranno acquistare dolci per aiutare le missioni.



PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2019

Per il prossimo anno il pellegrinaggio parrocchiale sarà svolto in Irlanda dal 1 a 8 luglio. E' possibile scaricare il programma dettagliato del viaggio cliccando qui.





-XXVIIIma DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
13/10/2018



+ XXVIIIma DOMENICA T. ORDINARIO +

«IMPOSSIBILE AGLI UOMINI, MA NON A DIO! PERCHÉ TUTTO È POSSIBILE A DIO»

Marco 10,27
    

+ VANGELO SECONDO MARCO (Mc 10,17-30)

In quel tempo, mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro e, gettandosi in ginocchio davanti a lui, gli domandò: «Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?». Gesù gli disse: «Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, se non Dio solo. Tu conosci i comandamenti: "Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, non frodare, onora tuo padre e tua madre"». Egli allora gli disse: «Maestro, tutte queste cose le ho osservate fin dalla mia giovinezza». Allora Gesù fissò lo sguardo su di lui, lo amò e gli disse: «Una cosa sola ti manca: va’, vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni! Seguimi!». Ma a queste parole egli si fece scuro in volto e se ne andò rattristato; possedeva infatti molti beni. Gesù, volgendo lo sguardo attorno, disse ai suoi discepoli: «Quanto è difficile, per quelli che possiedono ricchezze, entrare nel regno di Dio!». I discepoli erano sconcertati dalle sue parole; ma Gesù riprese e disse loro: «Figli, quanto è difficile entrare nel regno di Dio! È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio». Essi, ancora più stupiti, dicevano tra loro: «E chi può essere salvato?». Ma Gesù, guardandoli in faccia, disse: «Impossibile agli uomini, ma non a Dio! Perché tutto è possibile a Dio». Pietro allora prese a dirgli: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito». Gesù gli rispose: «In verità io vi dico: non c’è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi per causa mia e per causa del Vangelo, che non riceva già ora, in questo tempo, cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni, e la vita eterna nel tempo che verrà».


Commento alle letture

Un uomo senza nome, che potrebbe essere ciascuno di noi, rivolge a Gesù la domanda che è il desiderio profondo di ogni essere umano: quello di avere la vita. E Gesù spiega che per ottenere la realizzazione di quella speranza è necessario liberarsi da tutto ciò che è mammona, cioè da tutto ciò che sembra essere garanzia e sicurezza umana. Un discorso impegnativo, che ha raggelato persino i discepoli i quali rimasero alquanto "sbigottiti" da quell’insegnamento del Maestro (Vangelo). Eppure il Signore aveva invitato a far tesoro di quanto già era patrimonio dell’antico Israele: nella vita l’aveva capito Salomone ciò che conta è ottenere lo spirito di sapienza, il solo che permette di distinguere davvero il bene dal male e quindi di non vivere nella stoltezza (I Lettura). Questo dono è elargito da un’esistenza condotta nella fede, che ascolta la Parola di Dio, per quanto essa possa essere a volte tagliente e capace di raggiungere le fenditure più nascoste della nostra interiorità, ma anche necessaria per orientare la vita e renderla autentica e proiettata alla ricchezza vera, la comunione eterna con il Signore.

IMPOSIZIONE PALLIO ALL'ARCIVESCOVO DI SASSARI

Domenica 21 ottobre nella Cattedrale Mons. Gian Franco Saba, Arcivescovo Metropolita di Sassari riceverà per le mani del Nunzio Apostolico in Italia, Mons. Emil Paul Tscherrig, l'imposizione del Pallio.
La Celebrazione avrà inizio alle ore 17:00.

Il Pallio, simbolo di unità e segno di comunione con il Santo Padre, sia vincolo di carità affichè la nostro Chiesa, chiamata ad essere casa aperta del Padre, con il suo Pastore cammini per ottenere la veste dell'immortalità e della gloria.

NON SI CELEBRERA' LA S. MESSA DELLE ORE 18:00 IN PARROCCHIA.



AVVISI MESE DI OTTOBRE

FIDANZATI
Le coppie di fidanzati che intenderanno contrarre il Sacro Matrimonio Cristiano sono invitati a presentarsi in parrocchia e prendere contatti col Parroco per essere informati sul percorso preparativo da svolgere.

SACRAMENTI PER GLI ADULTI
Gli adulti che intenderanno ricevere i Sacramenti (Battesimo, Cresima, Eucaristia) sono invitati a presentarsi in parrocchia e perdere contatti col Parroco per essere informati sul percorso preparativo da svolgere.

IL 23 E 24 OTTOBRE RITORNERANNO LE SUORE MISSIONARIE
Nei giorni indicati sopra le Suore Missionarie Figlie della Madre di Gesù che hanno curato la Missione Parrocchiale quest'anno saranno nuovamente in Parrocchia.



PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2019

Per il prossimo anno il pellegrinaggio parrocchiale sarà svolto in Irlanda dal 1 a 8 luglio. E' possibile scaricare il programma dettagliato del viaggio cliccando qui.





-XXVIIma DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
01/10/2018



+ XXVIIma DOMENICA +

«IN VERITÀ IO VI DICO: CHI NON ACCOGLIE IL REGNO DI DIO COME LO ACCOGLIE UN BAMBINO, NON ENTRERÀ IN ESSO»

Marco 10,15
    

+ VANGELO SECONDO MARCO (9,30-70)

In quel tempo, alcuni farisei si avvicinarono e, per metterlo alla prova, domandavano a Gesù se è lecito a un marito ripudiare la propria moglie. Ma egli rispose loro: «Che cosa vi ha ordinato Mosè?». Dissero: «Mosè ha permesso di scrivere un atto di ripudio e di ripudiarla». Gesù disse loro: «Per la durezza del vostro cuore egli scrisse per voi questa norma. Ma dall’inizio della creazione [Dio] li fece maschio e femmina; per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una carne sola. Così non sono più due, ma una sola carne. Dunque l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto». A casa, i discepoli lo interrogavano di nuovo su questo argomento. E disse loro: «Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio verso di lei; e se lei, ripudiato il marito, ne sposa un altro, commette adulterio». Gli presentavano dei bambini perché li toccasse, ma i discepoli li rimproverarono. Gesù, al vedere questo, s’indignò e disse loro: «Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite: a chi è come loro infatti appartiene il regno di Dio. In verità io vi dico: chi non accoglie il regno di Dio come lo accoglie un bambino, non entrerà in esso». E, prendendoli tra le braccia, li benediceva, imponendo le mani su di loro.



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

IN questa Domenica la Parola di Dio ci consegna una meravigliosa catechesi sulla famiglia e sull’amore: è un messaggio che bisogna comprendere profondamente per non travisarlo o comprometterlo con le situazioni in cui ci troviamo nella società contemporanea. Di fronte ai farisei che fondano le loro argomentazioni affidandosi al precetto di Mosè, Gesù spiega che il significato dell’essere famiglia non si basa essenzialmente su un contratto, deve essere fatto risalire al progetto creativo di Dio. Adamo infatti riceve da Dio un aiuto corrispondente a lui: cioè una persona da amare e non qualcosa di cui semplicemente servirsi. Così facendo egli dichiara che l’amore e l’unione familiare hanno origine in Dio e da Dio. Solo mantenendo il suo primato nella vita umana, è possibile realizzare la pienezza dell’amore e costruire la famiglia su basi che non potranno sgretolarsi. Diversamente la durezza del cuore umano troverà sempre qualche appiglio per disintegrare ciò che credeva aver costruito, come quella casa costruita sulla sabbia, che al primo vento contrario rischia di distruggersi.

IL SANTO ROSARIO

Riflettiamo sul Santo Rosario, preghiera di contemplazione che ci fa sentire popolo in cammino, con don Virginio Cuozzo, rettore del santuario dell’Immacolata a Buccino in provincia di Salerno. Recitando i Misteri gaudiosi (Incarnazione-famiglia di Nazareth), luminosi (vita pubblica di Gesù), dolorosi (la Passione di Cristo) e gloriosi (la Risurrezione), contempliamo il Cristo da una prospettiva mariana. Quali sono le origini del Santo Rosario? «Il santo Rosario ha origini dalla trasformazione del Salterio biblico (recita di 150 Salmi) in uso nelle comunità monastiche irlandesi del IX secolo che, per rendere la preghiera fruibile anche a laici non istruiti, sostituirono i Salmi con il Padre Nostro. Solo dopo si diffonderà il Saluto Angelico (la prima parte dell’Ave Maria) al posto del Padre Nostro trasformando il salterio biblico in un salterio mariano. Nel XIV secolo il certosino Enrico di Kalkar lo suddivise in quindici decine inserendo tra una decina e l’altra il Padre Nostro. Nel 2002 per volere di san Giovanni Paolo II Papa, da quindici si passa a venti decine con l’aggiunta dei misteri della luce». Lo scopo? «Attraverso questa struttura semplice, ripetitiva e litanica, è data a tutti l’opportunità di meditare la Parola di Dio e ripercorrere la storia della salvezza». Quando recitarlo? «La recita del Santo Rosario, inno di ringraziamento e di lode a Maria che con il suo sì a Dio si è resa collaboratrice speciale del suo progetto di salvezza per l’umanità, è raccomandata agli ammalati, alle famiglie, tra i giovani, in ogni momento e situazione perché strumento sicuro di salvezza».


AVVISI MESE DI OTTOBRE

FIDANZATI
Le coppie di fidanzati che intenderanno contrarre il Sacro Matrimonio Cristiano sono invitati a presentarsi in parrocchia e prendere contatti col Parroco per essere informati sul percorso preparativo da svolgere.

SACRAMENTI PER GLI ADULTI
Gli adulti che intenderanno ricevere i Sacramenti (Battesimo, Cresima, Eucaristia) sono invitati a presentarsi in parrocchia e perdere contatti col Parroco per essere informati sul percorso preparativo da svolgere.



AVVISO: DOMENICA 7 OTTOBRE INIZIO NUOVO ANNO

Domenica 7 ottobre con la S. Messa delle ore 10:00 si riprenderà un nuovo anno socio-pastorale.
In questo mese di settembre i gruppi parrocchiali saranno contattati per preparare il nuovo anno.


PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2019

Per il prossimo anno il pellegrinaggio parrocchiale sarà svolto in Irlanda dal 1 a 8 luglio. E' possibile scaricare il programma dettagliato del viaggio cliccando qui.





Archivio 2018
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica