HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - APRILE 2018

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-QUINTA DOMENICA DI PASQUA

Sassari
29/04/2018



+ Va DOMENICA DI PASQUA +

«IO SONO LA VITE, VOI I TRALCI. CHI RIMANE IN ME, E IO IN LUI, PORTA MOLTO FRUTTO, PERCHE' SENZA DI ME NON POTETE FAR NULLA»

Giovanni 15,5
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 15,1-8)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli».



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

La liturgia odierna ci invita a riflettere sulla parabola della vite e i tralci. Essere e rimanere uniti a Cristo è fondamentale per ricevere la linfa vitale che ci permette di produrre i frutti. Senza l’adesione piena a Cristo si è improduttivi. Paolo dicono gli Atti degli Apostoli è un isolato ed emarginato nella comunità di Gerusalemme. Egli, che in modo sconvolgente è venuto a conoscenza del Cristo, deve fare i conti con la diffidenza che lo circonda. Ma alla fine trova posto nella comunità che lo riconosce come uno degli evangelizzatori più coraggiosi. Siamo peccatori, ma ugualmente amati da Dio. Giovanni ce lo dice con chiarezza. Inoltre, dalla comunione con Cristo-Verità nascono frutti copiosi. È una gioiosa certezza che dissipa ogni timore e ci dispone al servizio, al perdono reciproco, alla carità. La fede si esprime in un amore sincero, concreto ed efficace. Gesù nel Vangelo odierno ci assicura che solo il tralcio che resta unito alla vite produce frutto. Aderendo totalmente a Cristo con fede e amore, portiamo frutti di santità e di grazia, di vitalità interiore e di impegno per l’evangelizzazione.

AVVISO: MESE DI MAGGIO

Dal 2 maggio per tutto il mese (compreso il Primo Venerdì ma eccetto il sabato e le domeniche) ci sarà la preghiera comunitaria del S. Rosario al termine della S. Messa e non prima.


AVVISO: GITA PRIMO MAGGIO

La partenza per la gita del primo maggio è fissata per le ore 7:00


AVVISO: DOMENICA 6 MAGGIO PRIME COMUNIONI

Domenica 6 maggio durante la seconda Celebrazione Eucaristica del mattino ci saranno le Prime Comunioni (ore 10:00).
In questa giorno si invitano i fedeli a prender parte alle altre Sante Messe della Domenica per permettere a tutti i parenti dei bambini di poter partecipare.
Sabato 5 maggio la S. Messa vespertina sarà celebrata alle ore 18:00, domenica oltre alla Celebrazione Eucaristica con le Prime Comunioni, le Sante Messe saranno alle ore 8:30 e 18:00.


PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2018 E ALTRI

Per il prossimo anno la parrocchia organizza un pellegrinaggio con un tour della Sicilia e l’Isola di Malta dal 1 luglio 2018 al 12 luglio 2018 (ULTIMI POSTI DISPONIBILI).

Per scaricare il programma dettagliato cliccare qui o visitare la sezione "Pellegrinaggi".

Sono in programma anche un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo dal 21 al 24 settembre ed un viaggio in Brasile dal 5 al 16 novembre. I programmi sono visionabili nella sezione e "Pellegrinaggi".





-QUARTA DOMENICA DI PASQUA

Sassari
22/04/2018



+ IVa DOMENICA DI PASQUA +

«IO SONO IL BUON PASTORE, CONOSCO LE MIE PECORE E LE MIE PECORE CONOSCONO ME»

Giovanni 10,14
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 10,11-18)

In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. Il mercenario che non è pastore e al quale le pecore non appartengono vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; perché è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare. Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore. Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

Il Signore Gesù Cristo, Pastore grande delle pecore, è morto e risorto per stabilire con l’umanità un’alleanza eterna. Il messaggio contenuto nella Lettera agli Ebrei indica che Dio ha voluto collegare la funzione "pastorale" di Gesù al suo donarsi alla morte per ristabilire la vita vera, quella dei risorti. Gesù aveva mostrato la possibilità di rinnovare la vita attraverso i suoi miracoli, donando anche agli apostoli la capacità di operare essi stessi prodigi, così negli Atti degli Apostoli. Ristabilire in salute un uomo infermo è un segno di amore, ma non fine a se stesso: anticipa quel rialzarsi definitivo che l’uomo sperimenterà nella risurrezione dell’ultimo giorno. E perché la risurrezione sia per la vita, abbiamo un Pastore che ci guida e sostiene, e noi possiamo come pecore del suo gregge ascoltare la sua voce e imparare sempre più a conoscerlo. Così facendo, saremo partecipi del disegno di Dio che vuole salvi tutti gli uomini e l’intera creazione e, ciascuno secondo la propria vocazione, collaboreremo a quest’opera di salvezza perché tutti siamo riuniti in Cristo come unico gregge.

MISSIONE A LI PUNTI DAL 16 AL 22 APRILE



LA MADONNA DI FATIMA
pellegrina di pace a Li Punti
Ecco tua Madre (Gv 19,32)


DOMENICA 22 APRILE
Ore 10:00 (non 10:30 come nei fogli) Santa Messa e saluto alla bianca statua della Madonna di Fatima



DOMENICA 22 APRILE: 55ma GIORNATA DI PREGHIERA PER LE VOCAZIONI

«DAMMI UN CUORE CHE ASCOLTA» (1 Re 3,9)

In questa domenica del Buon Pastore si celebra in tutte le comunità cristiane la 55a Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni. Lo slogan biblico che ispira il cammino vocazionale della Chiesa Italiana è: «Dammi un cuore che ascolta» (Cfr 1Re 3,9). In stretta consonanza con la prospettiva del Sinodo dei Vescovi: «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale» duplice è l’invito per la preghiera di oggi. La richiesta che Salomone rivolge in sogno a Yahweh è una parola che ogni giovane in discernimento vocazionale può desiderare di avere sulle labbra. La scelta di vita, infatti, si realizza nell’ascolto del proprio cuore, alla ricerca dei desideri più veri e profondi che il Padre stesso vi ha nascosto, perché la sua volontà sia anche la nostra. Si realizza nell’ascolto della propria storia, in quel quotidiano mai banale che diventa lo spazio reale dell’incontro con il Signore. Si realizza nell’ascolto della Parola che svela passo dopo passo la nostra identità più vera, la nostra volontà più profonda, la nostra vocazione. Ma la medesima preghiera può abitare anche la voce di chi accompagna ogni discernimento vocazionale. Un cuore che ascolta il racconto di un giovane o una giovane alla ricerca dell’orientamento da dare alla propria libertà per tutta la vita è come un orecchio teso a riconoscere tutte le sfumature dell’azione dello Spirito che plasma pensieri, sentimenti e azioni nel progressivo compimento dell’opera più importante della vita, la costruzione della vita stessa perché sia ’sprecata’ insieme al Figlio per la vita del mondo.



AVVISO: MERCOLEDI' 25 APRILE: UNICA S. MESSA AL MATTINO

MERCOLEDI' 25 APRILE NON SI CELEBRERA' LA S. MESSA DELLE ORE 18:00 IN PARROCCHIA, l'unica celebrazione sarà alle ore 8:30.


PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2018 E ALTRI

Per il prossimo anno la parrocchia organizza un pellegrinaggio con un tour della Sicilia e l’Isola di Malta dal 1 luglio 2018 al 12 luglio 2018 (ULTIMI POSTI DISPONIBILI).

Per scaricare il programma dettagliato cliccare qui o visitare la sezione "Pellegrinaggi".

Sono in programma anche un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo dal 21 al 24 settembre ed un viaggio in Brasile dal 5 al 16 novembre. I programmi sono visionabili nella sezione e "Pellegrinaggi".





-TERZA DOMENICA DI PASQUA - MISSIONE A LI PUNTI

Sassari
19/04/2018



+ IIIa DOMENICA DI PASQUA +

«IL CRISTO PATIRA' E RISORGERA' DAI MORTI IL TERZO GIORNO»

Luca 24,46-47
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 24,35-48)

In quel tempo, [i due discepoli che erano ritornati da Èmmaus] narravano [agli Undici e a quelli che erano con loro] ciò che era accaduto lungo la via e come avevano riconosciuto [Gesù] nello spezzare il pane. Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse loro: «Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa, come vedete che io ho». Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi. Ma poiché per la gioia non credevano ancora ed erano pieni di stupore, disse: «Avete qui qualche cosa da mangiare?». Gli offrirono una porzione di pesce arrostito; egli lo prese e lo mangiò davanti a loro. Poi disse: «Sono queste le parole che io vi dissi quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi». Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture e disse loro: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni».



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

Il Signore ci raduna anche oggi perché, celebrando l’Eucaristia, possiamo riconoscere nella Parola accolta e nel Pane spezzato «l’autore della vita» (I Lettura), colui che è risorto dai morti e guida alla salvezza eterna. Pur sembrando un paradosso, davvero Dio ha fatto in modo che un crimine, religioso e politico, sia diventato un gesto di redenzione per l’umanità, mostrando così che il suo amore supera ogni logica umana, come quella del corpo morto di Gesù che ritorna alla vita e addirittura mangia di fronte ai propri apostoli. A Dio nulla è impossibile e all’uomo che confida in lui egli dona la possibilità di scorgere la realtà di ciò che agli occhi scettici appare solo una fantasia assurda. Ciò che conta è comprendere che non si tratta di fermarsi solo a contemplare l’identità del Cristo prima e dopo Pasqua, ma convincersi che in lui abbiamo un unico atto redentivo e che la nostra salvezza perviene dall’accoglienza del suo insegnamento, dallo sperimentare la sua potenza salvifica nei gesti di misericordia e dalla contemplazione stupita del suo mistero pasquale di morte e risurrezione.

MISSIONE A LI PUNTI DAL 16 AL 22 APRILE



LA MADONNA DI FATIMA
pellegrina di pace a Li Punti
Ecco tua Madre (Gv 19,32)


LUNEDI' 16 APRILE
Nel pomeriggio incontro con i bambini del Catechismo.
Ore 18:30 arrivo della statua della Madonna di Fatima in Parrocchia, segue incontro di preghiera.

MARTEDI' 17 APRILE
Ore 20:30 Cenacoli in quattro zone della Parrocchia.

MERCOLEDI' 18 APRILE
Ore 20:30 Veglia di Preghiera per i giovani.

GIOVEDI' 19 APRILE
Giornata Eucaristica. Ore 9:00 - 12:00 e 15:00 - 18:00 Esposizione e Adorazione personale dei fedeli.
Ore 20:30 Adorazione Eucaristica comunitaria.

VENERDI' 20 APRILE
Ore 20:00 Via Lucis in Chiesa.

SABATO 21 APRILE
Ore 20:30 Cenacolo conclusivo, segue fiaccolata.

DOMENICA 22 APRILE
Ore 10:00 (non 10:30 come nei fogli) Santa Messa e saluto alla bianca statua della Madonna di Fatima

DURANTE LA SETTIMANA
Nei giorni feriali la Santa Messa sarà alle ore 18:00. Saranno disponibili Sacerdoti per le Confessioni.
Nei giorni dal 16 al 21 aprile dalle ore 9:30 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 17:45 le Sorelle Figlie della Madre di Gesù passeranno in tutte le famiglie della Parrocchia con una piccola statua della Madonna di Fatima.



PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2018 E ALTRI

Per il prossimo anno la parrocchia organizza un pellegrinaggio con un tour della Sicilia e l’Isola di Malta dal 1 luglio 2018 al 12 luglio 2018.

Per scaricare il programma dettagliato cliccare qui o visitare la sezione "Pellegrinaggi".

Sono in programma anche un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo dal 21 al 24 settembre ed un viaggio in Brasile dal 5 al 16 novembre. I programmi sono visionabili nella sezione e "Pellegrinaggi".





-IIa DOMENICA DI PASQUA - FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA

Sassari
08/04/2018



+ IIa DOMENICA DI PASQUA +

+ FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA +

«PERCHE' MI HAI VEDUTO, TU HAI CREDUTO; BEATI QUELLI CHE NON HANNO VISTO E HANNO CREDUTO!»

Giovanni 20,29
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 20,19-31)

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati». Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo». Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!». Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

Il racconto dell’apparizione a Tommaso risente della modalità letteraria di Giovanni: usare un personaggio "collettivo" per presentare un gruppo di persone; Tommaso è in realtà la personificazione del dubbio dei discepoli sulla risurrezione di Cristo. La sua caratteristica primaria è di essere l’assente: non c’è quando il Risorto appare ai Dodici, e così dubita. Chi è lontano dalla Chiesa, dalla comunità dei credenti, è preda del dubbio. Per questo il Signore non appare privatamente al discepolo incredulo, ma solo nella comunità, in una riunione domenicale, per confermarlo nella fede. Questa non è mai un fatto personale, ma sempre ecclesiale: è nella Chiesa che si possono trovare i segni del Risorto. La proclamazione di Tommaso è la più alta attestazione di fede di tutto il Nuovo Testamento: «Mio Signore, mio Dio!». Potremmo tradurla così: «Eppure è proprio Gesù ed è Dio!». La gioia di credere esplode nel cuore del discepolo che si lascia incontrare da Cristo e sa vivere la fraternità «un cuore solo e un’anima sola» (I Lettura). La seconda lettura afferma che chi crede in Cristo è nato da Dio: nella fede viviamo la gioia di essere fratelli di Cristo e figli di Dio.

MISSIONE A LI PUNTI DAL 16 AL 22 APRILE



LA MADONNA DI FATIMA
pellegrina di pace a Li Punti
Ecco tua Madre (Gv 19,32)


LUNEDI' 16 APRILE
Nel pomeriggio incontro con i bambini del Catechismo.
Ore 18:30 arrivo della statua della Madonna di Fatima in Parrocchia, segue incontro di preghiera.

MARTEDI' 17 APRILE
Ore 20:30 Cenacoli in quattro zone della Parrocchia.

MERCOLEDI' 18 APRILE
Ore 20:30 Veglia di Preghiera per i giovani.

GIOVEDI' 19 APRILE
Giornata Eucaristica. Ore 9:00 - 12:00 e 15:00 - 18:00 Esposizione e Adorazione personale dei fedeli.
Ore 20:30 Adorazione Eucaristica comunitaria.

VENERDI' 20 APRILE
Ore 20:00 Via Lucis in Chiesa.

SABATO 21 APRILE
Ore 20:30 Cenacolo conclusivo, segue fiaccolata.

DOMENICA 22 APRILE
Ore 10:30 Santa Messa e saluto alla bianca statua della Madonna di Fatima

DURANTE LA SETTIMANA
Nei giorni feriali la Santa Messa sarà alle ore 18:00. Saranno disponibili Sacerdoti per le Confessioni.
Nei giorni dal 16 al21 aprile dalle ore 9:30 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 17:45 le Sorelle Figlie della Madre di Gesù passeranno in tutte le famiglie della Parrocchia con una piccola statua della Madonna di Fatima.



PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2018 E ALTRI

Per il prossimo anno la parrocchia organizza un pellegrinaggio con un tour della Sicilia e l’Isola di Malta dal 1 luglio 2018 al 12 luglio 2018.

Per scaricare il programma dettagliato cliccare qui o visitare la sezione "Pellegrinaggi".

Sono in programma anche un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo dal 21 al 24 settembre ed un viaggio in Brasile dal 5 al 16 novembre. I programmi sono visionabili nella sezione e "Pellegrinaggi".





-PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE GESU'

Sassari
01/04/2018



+ PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE GESU'+

«NON ABBIATE PAURA! VOI CERCATE GESÙ NAZARENO, IL CROCIFISSO. È RISORTO, NON È QUI»

Marco 16,6
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 20,1-9)

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario che era stato sul suo capo non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

Nel giorno di Pasqua risuona un’unica acclamazione al Risorto. La prima lettura ci presenta il nucleo dell’annuncio cristiano da parte dei testimoni oculari della vita, morte e risurrezione di Gesù Cristo. Con un termine tecnico questo si definisce kèrigma che letteralmente significa "annuncio gridato", come lo farebbe un banditore. Il nostro unico grido è: «Gesù, il Cristo di Dio, è morto e risorto!». È questo il cardine della nostra fede. Paolo nella seconda lettura ci mostra le conseguenze di questo credo: vivere anche noi da risorti, cercando le cose del cielo. Morti con Gesù Cristo al peccato, grazie al Battesimo, siamo radicati nell’Eterno, nella vita divina che circonda tutta la nostra esistenza. Il Vangelo ruota attorno al mistero della Risurrezione di Cristo: per due volte si parla dei teli "posati là". È questo che Pietro e Giovanni vedono. Una stranezza che colpisce il loro cuore: un cadavere non si porta via senza le bende, nessun ladro si sarebbe preoccupato di avvolgere il sudario, di rimettere in ordine la scena del furto. Quelle bende da cui sembra sgusciato fuori qualcuno sono i segni che solo la fede può comprendere.



Tanti Auguri di Santa Pasqua!!

MISSIONE A LI PUNTI DAL 16 AL 22 APRILE



LA MADONNA DI FATIMA
pellegrina di pace a Li Punti
Ecco tua Madre (Gv 19,32)


LUNEDI' 16 APRILE
Nel pomeriggio incontro con i bambini del Catechismo.
Ore 18:30 arrivo della statua della Madonna di Fatima in Parrocchia, segue incontro di preghiera.

MARTEDI' 17 APRILE
Ore 20:30 Cenacoli in quattro zone della Parrocchia.

MERCOLEDI' 18 APRILE
Ore 20:30 Veglia di Preghiera per i giovani.

GIOVEDI' 19 APRILE
Giornata Eucaristica. Ore 9:00 - 12:00 e 15:00 - 18:00 Esposizione e Adorazione personale dei fedeli.
Ore 20:30 Adorazione Eucaristica comunitaria.

VENERDI' 20 APRILE
Ore 20:00 Via Lucis in Chiesa.

SABATO 21 APRILE
Ore 20:30 Cenacolo conclusivo, segue fiaccolata.

DOMENICA 22 APRILE
Ore 10:30 Santa Messa e saluto alla bianca statua della Madonna di Fatima

DURANTE LA SETTIMANA
Nei giorni feriali la Santa Messa sarà alle ore 18:00. Saranno disponibili Sacerdoti per le Confessioni.
Nei giorni dal 16 al21 aprile dalle ore 9:30 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 17:45 le Sorelle Figlie della Madre di Gesù passeranno in tutte le famiglie della Parrocchia con una piccola statua della Madonna di Fatima.



PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE 2018 E ALTRI

Per il prossimo anno la parrocchia organizza un pellegrinaggio con un tour della Sicilia e l’Isola di Malta dal 1 luglio 2018 al 12 luglio 2018.

Per scaricare il programma dettagliato cliccare qui o visitare la sezione "Pellegrinaggi".

Sono in programma anche un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo dal 21 al 24 settembre ed un viaggio in Brasile dal 5 al 16 novembre. I programmi sono visionabili nella sezione e "Pellegrinaggi".





Archivio 2018
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica