HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - AGOSTO 2017

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-XXIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
27/08/2017



+ XXIma DOMENICA +

«TU SEI PIETRO E SU QUESTA PIETRA EDIFICHERO’ LA MIA CHIESA E LE POTENZE DEGLI INFERI NON PREVARRANNO SU DI ESSA»

Matteo 16,18
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 16,13-20)

In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti». Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo.



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

«Ma voi, chi dite che io sia?»: questa domanda che Gesù rivolse ai discepoli interpella anche noi. Chi è per noi Gesù? Quale immagine di lui corrisponde alla verità? Matteo riporta alcune risposte della gente a questa domanda. Ma Gesù vuole sapere l’opinione dei suoi amici. Oggi questa domanda riveste un’importanza fondamentale. Troppo spesso ci costruiamo un Dio a nostra immagine e somiglianza. Oppure ne scegliamo gli aspetti più comodi, sorvolando su quelli che ci mettono in discussione. Per giungere ad esclamare con Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente» occorre un cammino di conversione. Serve un attento discernimento per capire quanto incida sul nostro vivere quotidiano la fede in Cristo. In Colui che è stato rivelato dai Vangeli e il risultato del nostro pensare che lo descrive troppo simile ai criteri umani. Paolo sottolinea l’imperscrutabilità delle vie del Signore e dei suoi pensieri. Anche il profeta Isaia annuncia che Dio sconvolgerà i piani degli uomini e sarà solo Lui la guida della storia.



DAL VENERDI’ 1 SETTEMBRE CAMBIANO GLI ORARI DELLE S. MESSE

Da venerdì 1 settembre 2017 cambieranno gli orari delle S. Messe come riportati in seguito:
- GIORNI FERIALI (dal lunedì fino al sabato mattina): 08:30 - 18:00
- GIORNI FESTIVI (il sabato sera e la domeniche): 08:30 - 10:00 - 18:00

Le liturgie delle Lodi, Vespri e S. Rosario saranno anticipate prima delle celebrazioni delle S. Messe.


APPUNTAMENTI PER L’ARRIVO DEL NUOVO ARCIVESCOVO

Mons. Gian Franco Saba riceverà la Consacrazione Episcopale ad Olbia nella Chiesa di San Simplicio mercoledì 13 settembre.
Domenica 1 ottobre farà il suo ingresso solenne in Cattedrale e prenderà possesso dell’Arcidiocesi.




-XXma DOMENICA T. O. - SOLENNITA' DI S. PIO X

Sassari
19/08/2017




Mosaico raffigurante S. Pio X presente nella chiesa parrocchiale

+ DOMENICA 20 AGOSTO: XXma DOMENICA T.O. +

«DONNA, GRANDE È LA TUA FEDE! AVVENGA PER TE COME DESIDERI»

Matteo 15,28
    



+ LUNEDI’ 21 AGOSTO: SOLENNITA’ DI S. PIO X +

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 15,21-28)

In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché ci viene dietro gridando!». Egli rispose: «Non sono stato mandato se non alle pecore perdute della casa d’Israele». Ma quella si avvicinò e si prostrò dinanzi a lui, dicendo: «Signore, aiutami!». Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini». «È vero, Signore disse la donna , eppure i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni». Allora Gesù le replicò: «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri». E da quell’istante sua figlia fu guarita.



COMMENTO ALLE LETTURE DELLA DOMENICA

La salvezza non è un privilegio e Dio non fa distinzioni tra uomini di differenti popoli, culture, razze e lingue. Sembra il filo conduttore della Liturgia della Parola odierna. Il brano del Vangelo di Matteo mette in luce la grande fede della donna cananea che implora Gesù di liberare sua figlia da un demonio. In un primo momento il Messia non esaudisce le preghiere, ma lo fa solo dopo l’intercessione degli apostoli e la perseveranza della donna, che chiede insistentemente e con fiducia. L’episodio mostra come con Cristo la salvezza diventi universale e raggiunga ogni uomo della terra, non solo i membri del popolo eletto. Tutte le nazioni, infatti, saranno riunite nella Gerusalemme celeste, fondata non più in Sion, ma sul Messia. Per potervi abitare occorre una condizione: la fede. Il profeta Isaia nella prima lettura già aveva intravisto che con l’avvento del Messia il tempio sarebbe diventato «casa di preghiera per tutti i popoli». In essa Dio riunirà non solo i dispersi di Israele, ma anche tutti gli altri uomini. L’apostolo Paolo nella seconda lettura ci ricorda che la misericordia e la salvezza di Dio sono irrevocabili.



PROGRAMMA FESTA DI SAN PIO X

Ecco il programma dettagliato degli appuntamenti della Festa Patronale 2017:

VENERDI’ 18 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da Padre Luigi Maiocchi, Parroco di S. Monica (Sorso)

SABATO 19 AGOSTO

  • Dalle 9:00 Santa Comunione agli ammalati e anziani nelle case
    ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da Don Luca Collu, Parroco di S. Pantaleo (Sorso)

DOMENICA 20 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da Don Virgilio Businco, Parroco di S. Francesco (Ittiri)

LUNEDI’ 21 AGOSTO + FESTA DI SAN PIO X +

  • ore 07:30 Santa Messa in collegamento radiofonico con Radio Maria
    Tutta la mattina nella piazza sosterà l’Autoemoteca dell’AVIS per la donazione del sangue
    ore 18:00 Santa Messa solenne presieduta da Mons Giancarlo Zichi, e animata dai canti del coro parrocchiale
    ore 19:00 (circa) Processione nel quartiere col seguente itinerario:
    Chiesa - via Era - via Carboni - via Crovetti - via Bruno - via De Rosa - via Meridda - via Bruno - via Demuro - via Li Punti - via Pala di Carru - Chiesa

MARTEDI’ 22 AGOSTO

  • ore 19:00 Santa Messa in suffragio per i parrocchiani defunti


DA VENERDI’ 18 AGOSTO SARA’ PRESENTE ALL’INGRESSO DELLA CHIESA LA PESCA DI BENEFICENZA PER LE OPERE PARROCCHIALI



APPUNTAMENTI PER L’ARRIVO DEL NUOVO ARCIVESCOVO

Mons. Gian Franco Saba riceverà la Consacrazione Episcopale ad Olbia nella Chiesa di San Simplicio mercoledì 13 settembre.
Domenica 1 ottobre farà il suo ingresso solenne in Cattedrale e prenderà possesso dell’Arcidiocesi.




-XIX DOMENICA T. O. - SOLENNITA' ANNUNZIONE B.V. MARIA

Sassari
12/08/2017




Simulacro della B.V. Maria Assunta presente nella Chiesa di S. Maria in Betlem (Sassari)

+ XIXma DOMENICA T.O. +

«CORAGGIO, SONO IO, NON ABBIATE PAURA!»

Matteo 14,27
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 14,22-33)

[Dopo che la folla ebbe mangiato], subito Gesù costrinse i discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, finché non avesse congedato la folla. Congedata la folla, salì sul monte, in disparte, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava lassù, da solo. La barca intanto distava già molte miglia da terra ed era agitata dalle onde: il vento infatti era contrario. Sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare. Vedendolo camminare sul mare, i discepoli furono sconvolti e dissero: «È un fantasma!» e gridarono dalla paura. Ma subito Gesù parlò loro dicendo: «Coraggio, sono io, non abbiate paura!». Pietro allora gli rispose: «Signore, se sei tu, comandami di venire verso di te sulle acque». Ed egli disse: «Vieni!». Pietro scese dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. Ma, vedendo che il vento era forte, s’impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!». E subito Gesù tese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?». Appena saliti sulla barca, il vento cessò. Quelli che erano sulla barca si prostrarono davanti a lui, dicendo: «Davvero tu sei Figlio di Dio!».



COMMENTO ALLE LETTURE

Benché ci ostiniamo a non ammetterlo, viviamo in una società di continuo alimentata dalla paura e questo stato d’animo può paralizzarci o renderci aggressivi verso le realtà in cui veniamo a trovarci. Gesù più volte esorta i suoi discepoli a non temere, perché il volto di Dio che egli è venuto a manifestare non è di rabbia e di ira, ma di compassione e di misericordia. Così dimostra che l’uomo, come al profeta Elia, può avvicinarsi a Dio, salire al monte della sua presenza e sentirlo come colui che parla nel segreto del cuore ed è percettibile come un lieve mormorio di vento. È richiesto solo un udito attento per scorgere il passaggio di Dio e gustare la dolcezza della sua presenza. È attraverso questi segni nascosti e delicati che il Signore mostra la sua potenza: questo accadde a Pietro, quando, in balìa dei flutti del mare, sente la voce di Gesù che gli dice: «Vieni! » e la forza del suo braccio che lo trae a sé, salvandolo così dalle acque. Al cristiano è richiesto questo atteggiamento di fiducia nella tenerezza di Dio e nella sua potenza, per sperimentare la salvezza che viene da lui.



+ MARTEDI’ 15 AGOSTO: SOLENNITA’ ASSUNZIONE B.V. MARIA +

«L’ANIMA MIA MAGNIFICA IL SIGNORE E IL MIO SPIRITO ESULTA IN DIO, MIO SALVATORE»

Luca 1,46
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 1,39-56)

In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto». Allora Maria disse: «L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome; di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote. Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva detto ai nostri padri, per Abramo e la sua discendenza, per sempre». Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.



COMMENTO ALLE LETTURE

Simbolicamente collocata al centro del periodo estivo la Solennità dell’Assunzione della B.V. Maria può essere considerata un momento di sollievo e ristoro. La calura, tipica dell’estate, genera sovente spossatezza e desiderio di starsene inerti all’ombra; così spesso è della vita, che con le sue prove e i suoi periodi di pesantezza spinge a fermarsi, ad adagiarsi, a non scorgere più un orizzonte positivo e propositivo. La gloria di Maria assunta in cielo dice qualcosa di diverso: il quotidiano vivere è come quel drago rosso citato nel libro dell’Apocalisse, che precipita sulla terra le stelle luminose delle nostre speranze e tenta di divorare le migliori aspirazioni dell’uomo. Il cristiano, tuttavia, sa che tutto questo non è definitivo, perché in Cristo ogni male sarà distrutto e la vita trionferà sul peccato e la morte. Maria è l’immagine e l’esempio di questo cammino umano e di fede autentica: ella esulta perché Dio dispiega il suo braccio non abbandona chi lui è fedele. In lei ciò si è realizzato già in maniera compiuta, condividendo il trionfo di Cristo in corpo e anima; noi ne seguiamo le orme per godere la medesima gloria.

MARTEDI’ 15 AGOSTO: SOLENNITA’ DELL’ASSUNZIONE DELLA B.V. MARIA

Lunedì 14 agosto: ore 19:00 S. Messa Vespertina
Martedì 15 agosto: Sante Messe ore 08:00 - 10:00

NON SI CELEBRA IN PARROCCHIA LA S. MESSA DELLE ORE 19:00, UNA S. MESSA NELLA CITTA’ ALLE ORE 18:00 NEL DUOMO DI S. NICOLA A CUI SEGUIRA’ LA PROCESSIONE SOLENNE COL SIMULACRO DELLA B.V. MARIA


PROGRAMMA FESTA DI SAN PIO X

Ecco il programma dettagliato degli appuntamenti della Festa Patronale 2017:

VENERDI’ 18 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da Padre Luigi Maiocchi, Parroco di S. Monica (Sorso)

SABATO 19 AGOSTO

  • Dalle 9:00 Santa Comunione agli ammalati e anziani nelle case
    ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da Don Luca Collu, Parroco di S. Pantaleo (Sorso)

DOMENICA 20 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da Don Virgilio Businco, Parroco di S. Francesco (Ittiri)

LUNEDI’ 21 AGOSTO + FESTA DI SAN PIO X +

  • ore 07:30 Santa Messa in collegamento radiofonico con Radio Maria
    Tutta la mattina nella piazza sosterà l’Autoemoteca dell’AVIS per la donazione del sangue
    ore 18:00 Santa Messa solenne presieduta da Mons Giancarlo Zichi, e animata dai canti del coro parrocchiale
    ore 19:00 (circa) Processione nel quartiere col seguente itinerario:
    Chiesa - via Era - via Carboni - via Crovetti - via Bruno - via De Rosa - via Meridda - via Bruno - via Demuro - via Li Punti - via Pala di Carru - Chiesa

MARTEDI’ 22 AGOSTO

  • ore 19:00 Santa Messa in suffragio per i parrocchiani defunti


DA VENERDI’ 18 AGOSTO SARA’ PRESENTE ALL’INGRESSO DELLA CHIESA LA PESCA DI BENEFICENZA PER LE OPERE PARROCCHIALI



APPUNTAMENTI PER L’ARRIVO DEL NUOVO ARCIVESCOVO

Mons. Gian Franco Saba riceverà la Consacrazione Episcopale ad Olbia nella Chiesa di San Simplicio mercoledì 13 settembre.
Domenica 1 ottobre farà il suo ingresso solenne in Cattedrale e prenderà possesso dell’Arcidiocesi.




-FESTA DELLA TRASFIGURAZIONE DEL SIGNORE

Sassari
05/08/2017



+ FESTA TRASFIGURAZIONE DEL SIGNORE +

«QUESTI E’ IL FIGLIO MIO, L’AMATO: IN LUI HO POSTO IL MIO COMPIACIMENTO. ASCOLTATELO»

Matteo 17,5
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 17,1-9)

Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello e li condusse in disparte, su un alto monte. E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. Ed ecco, apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui. Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: "Signore, è bello per noi essere qui! Se vuoi, farò qui tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia". Egli stava ancora parlando, quando una nube luminosa li coprì con la sua ombra. Ed ecco una voce dalla nube che diceva: "Questi è il Figlio mio, l'amato: in lui ho posto il mio compiacimento. Ascoltatelo". 6All'udire ciò, i discepoli caddero con la faccia a terra e furono presi da grande timore. Ma Gesù si avvicinò, li toccò e disse: "Alzatevi e non temete". Alzando gli occhi non videro nessuno, se non Gesù solo. Mentre scendevano dal monte, Gesù ordinò loro: "Non parlate a nessuno di questa visione, prima che il Figlio dell'uomo non sia risorto dai morti".



COMMENTO ALLE LETTURE

La Chiesa orientale chiama la festa della Trasfigurazione la "Pasqua dell’estate", perché in essa vediamo la gloria di Dio che si manifesta nel suo Figlio, quella stessa gloria che brillerà nella sua Risurrezione. Nella prima lettura, la visione di Daniele di "uno simile ad un figlio d’uomo" è vista come la profezia del Messia che lotterà e vincerà contro il male perché nelle sue mani ha ogni potere. Ecco perché nel Vangelo Gesù userà per sé l’appellativo "figlio dell’uomo" che sentiamo ricorrere spesso. La seconda lettera di Pietro contiene la testimonianza stessa del capo degli apostoli che attesta la visione avuta sul monte. Egli ha udito la voce di Dio che invitava gli apostoli ad ascoltare il Figlio. È questo il comando che oggi viene per noi da Dio; la gloria divina che brilla sul volto di Cristo trasfigurato non serve per stupirci, ma per garantirci l’origine divina di Cristo: è Lui il Figlio amato e mandato dal Padre per salvare il mondo. L’ordine di ascoltarlo ratifica quanto Gesù ha detto nel Vangelo. Poi tutto torna come prima: questo ci dice che anche quando non possiamo vedere la gloria di Dio, possiamo sempre ascoltare la sua parola.

LUNEDI’ 21 AGOSTO: FESTA PATRONALE DI SAN PIO X

Prossimamente verrà diramato il programma liturgico della festa patronale di San Pio X.


APPUNTAMENTI PER L’ARRIVO DEL NUOVO ARCIVESCOVO

Mons. Gian Franco Saba riceverà la Consacrazione Episcopale ad Olbia nella Chiesa di San Simplicio mercoledì 13 settembre.
Domenica 1 ottobre farà il suo ingresso solenne in Cattedrale e prenderà possesso dell’Arcidiocesi.




Archivio 2017
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2017 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica