HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - GENNAIO 2017

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-IVa DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Sassari
28/01/2017



+ IVa DOMENICA +

«BEATI VOI QUANDO VI INSULTERANNO, VI PERSEGUITERANNO E, MENTENDO, DIRANNO OGNI SORTA DI MALE CONTRO DI VOI PER CAUSA MIA. RALLEGRATEVI ED ESULTATE PERCHE’ GRANDE E’ LA VOSTRA RICOMPENSA NEI CIELI»

Matteo 5,11-12a
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 5,1-12a)

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. Beati i miti, perché avranno in eredità la terra. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio. Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».



COMMENTO ALLE LETTURE

Il testo delle Beatitudini è il portale d’ingresso de "Il discorso della montagna": Gesù si rivolge ai suoi discepoli, a coloro che hanno già scelto di stare con lui, ed è presentato come il nuovo Mosè che istruisce il suo popolo con una nuova Legge che non rinnega l’antica, ma la porta a compimento. Annunciando che sono beati i poveri, i piccoli, i miti, i puri, Gesù realizza quello che avevano annunciato i profeti nell’Antico Testamento, come Sofonia: il Signore costituirà un popolo umile e povero capace di confidare solo in Dio. Il significato del testo non è tanto un comando: «dovete essere poveri, miti, puri ecc.», ma una rivelazione: "potete esserlo!". Il motivo di tanta audacia è dato dalla seconda parte delle varie frasi: perché vostro è il regno dei cieli, perché sarete consolati, perché la vostra ricchezza è Dio stesso, la vostra eredità è il suo amore, il suo perdono, la sua misericordia che rende ogni credente pronto a seguire il Risorto. La II Lettura, pur non essendo direttamente legata alle altre, mostra che questa è la logica di Dio: scegliere i piccoli per rivelare la sua gloria.

PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - SANTIAGO DE COMPOSTELA - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes, Santiago de Compostela e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




-IIIa DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Sassari
21/01/2017



+ IIIa DOMENICA +

SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITA’ DEI CRISTIANI

«CONVERTITEVI, PERCHE’ IL REGNO DEI CIELI E’ VICINO»

Matteo 4,17
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 4,12-23)

Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa: «Terra di Zàbulon e terra di Nèftali, sulla via del mare, oltre il Giordano, Galilea delle genti! Il popolo che abitava nelle tenebre vide una grande luce, per quelli che abitavano in regione e ombra di morte una luce è sorta». Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». Mentre camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini». Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono. Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, che nella barca, insieme a Zebedeo loro padre, riparavano le loro reti, e li chiamò. Ed essi subito lasciarono la barca e il loro padre e lo seguirono. Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo.



COMMENTO ALLE LETTURE

Gesù apre la sua vita pubblica con una linea programmatica breve ma intensa: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino» e associando a sé i primi discepoli perché condividano la sua vita e si associno alla sua stessa missione (Vangelo). L’esigenza della conversione nasce dal fatto che in Cristo e nel suo Vangelo risplende la vera luce, quella capace di illuminare ogni uomo e di orientare i suoi passi al vero bene umano e alla salvezza eterna. I primi collaboratori di Gesù, i discepoli, si sono lasciati attrarre dallo splendore di questa luce e hanno seguito Gesù nel suo peregrinare per città e villaggi predicando la notizia del Regno e nel suo rendersi prossimo alle sofferenze dei fratelli. Gesù ha voluto che conversione e comunione andassero assieme, mostrando che entrare nel Regno non è questione solo di intelletto o di volontà, ma coinvolge tutta la vita, e non solo individuale, ma anche quella di tutti gli altri. Gesù sembra dire che solo vivendo uno stile di vera condivisione, aiutandosi nel cammino di fede, è possibile realizzare una autentica conversione alle esigenze della vita cristiana ed entrare nel Regno.

PREGHIERA ECUMENICA

Dio ricco di bontà, dona alle nostre comunità e alle nostre Chiese la forza dell’annunzio della riconciliazione. Guarisci i nostri cuori ed aiutaci a diffondere la tua pace. Dove è odio, fa’ che io porti l’amore, dove è offesa, che io porti il perdono, dove è discordia, che io porti l’unione, dove è dubbio, che io porti la fede, dove è errore, che io porti la verità, dove è disperazione, che io porti la speranza, dove è tristezza, che io porti la gioia, dove sono le tenebre, che io porti la luce. Te lo chiediamo nel nome di Gesù Cristo, per mezzo dello Spirito Santo. Amen.


AVVISO PER I FIDANZATI

I fidanzati che dovranno sposarsi nel 2017 sono invitati sabato 28 gennaio alla S. Messa delle ore 18:00 e al termine si terrà l’incontro nel salone parrocchiale.


RACCOLTE FOTOGRAFIE DELLA PARROCCHIA

In occasione del 50 anniversario della Parrocchia si stanno raccogliendo fotografie riguardanti la storia della nostra comunità che saranno esposte in una mostra. Chiunque volesse partecipare con le proprie è invitato a portarle in parrocchia, saranno catalogate e restituite al termine della mostra.


PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - SANTIAGO DE COMPOSTELA - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes, Santiago de Compostela e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




-IIa DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Sassari
14/01/2017



+ IIa DOMENICA +

«ECCO L’AGNELLO DI DIO, COLUI CHE TOGLIE I PECCATI DEL MONDO!»

Giovanni 1,29
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 1,29-34)

In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: "Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me". Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele». Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse: "Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo". E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».



COMMENTO ALLE LETTURE

Terminato il tempo natalizio, in cui siamo stati nuovamente invitati dalla liturgia a contemplare e meditare in particolare il mistero dell’incarnazione del Verbo, questa domenica del Tempo Ordinario estende in un certo modo il mistero dell’Epifania, cioè della manifestazione di Gesù: egli è stato riconosciuto dai Magi, si è manifestato come il Figlio eletto nel Battesimo al fiume Giordano, Giovanni oggi lo riconosce ed annuncia come «l’Agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo». La missione di Gesù Cristo non è solo quella di porsi come il servo del Signore, di essere portavoce della Parola e della volontà di Dio per l’umanità, ma soprattutto quella di «portare la salvezza fino all’estremità della terra». È solo Cristo che può togliere dal cuore dell’uomo la radice di ogni male, cioè il peccato, perché se lo è addossato e lo ha portato su di sé fino ad inchiodarlo sulla croce. Al cristiano, rinato nella santità battesimale, spetta il compito, come Giovanni Battista, di testimoniare questa salvezza, perché ogni uomo possa trovare, nonostante tutto, un porto di speranza e di felicità autentica ed eterna.

103a GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO

Oltre 1 milione in Italia di almeno 196 nazionalità diverse, di cui almeno il 60% nati in Italia e 15.000 arrivati nel nostro Paese non accompagnati, senza famiglia, 814.000 studenti, circa 3.000 minori in adozione annualmente: sono i volti dei minori migranti in Italia, a cui papa Francesco invita a guardare nella Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2017. Le loro storie di vita sono segnate spesso, soprattutto nel caso dei minori richiedenti asilo e rifugiati che provengono da 35 guerre in corso nel mondo (dalla Siria all’Iraq, all’Ucraina, all’Eritrea), da sofferenze, violenze, abbandoni, che li rendono particolarmente ’vulnerabili’. Le nostre comunità cristiane, le famiglie, forti anche dell’invito di Papa Francesco, hanno costruito segni di accoglienza e progetti che hanno dato a molti minori casa, sicurezza, salute, voce. Un impegno di preghiera e di solidarietà non sempre facile, perché sfida chiusure, paure che purtroppo rendono talora difficile l’accoglienza nelle nostre comunità, ma che siamo chiamati a ricordare in questa Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, come ’gesto concreto’, testimonianza di fede di una Chiesa "che incontra e dialoga" come ha ricordato Papa Francesco nell’esortazione Evangelii gaudium, aperta al mondo, con un’attenzione evangelica preferenziale ai poveri.


RACCOLTA FOTO PER L’ANNIVERSARIO DELLA PARROCCHIA

In occasione dell’anniversario della Parrocchia si sta organizzando una mostra fotografica da esporre ad Aprile. Chiunque volesse può portare le proprie foto che saranno catalogare e restituite al termine della esposizione.


AVVISO PER I FIDANZATI

I fidanzati che dovranno sposarsi nel 2017 sono invitati sabato 28 gennaio alla S. Messa delle ore 18:00 e al termine si terrà l’incontro nel salone parrocchiale.


PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - SANTIAGO DE COMPOSTELA - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes, Santiago de Compostela e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




-FESTA DEL BATTESIMO DEL SIGNORE

Sassari
07/01/2017



+ FESTA DEL BATTESIMO DEL SIGNORE +

«QUESTI E’ IL FIGLIO MIO, L’AMATO: IN LUI HO POSTO IL MIO COMPIACIMENTO»

Matteo 3,17
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 3,13-17)

In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare. Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento».



COMMENTO ALLE LETTURE

La festa odierna celebra la "manifestazione" di Gesù al momento del suo battesimo. Gesù, "il senza peccato", chiede di essere battezzato. Perché mai? Vuole mostrare, fin dall’inizio della sua vita pubblica, che accettava in pieno il disegno del Padre. Costretto all’esilio in Babilonia, il popolo giudaico è sottoposto a dura prova. Un profeta, chiamato "secondo Isaia", tenta di descrivere la figura del Messia dal quale Israele e tutta l’umanità otterranno la salvezza. L’apostolo Pietro, che ha appena battezzato un ufficiale pagano e la sua famiglia, fa notare che dopo il Battesimo anche su di loro è disceso lo Spirito Santo, poiché Dio non fa distinzione di persone: egli offre la sua salvezza a tutti gli uomini. Il Vangelo insiste sull’umiltà del Cristo, che ha voluto ricevere il battesimo da Giovanni nel Giordano. E mentre, ricevuto il battesimo, usciva dalle acque viene investito della sua missione: il Padre lo proclama suo Figlio prediletto, lo Spirito scende su di lui e lo inonda di luce.

INIZIANO OGNI GIORNO 13 DEL MESE S. ROSARIO DI FATIMA

Venerdì 13 gennaio inizieranno ogni giorno 13 del mese la preghiera del S. Rosario di Fatima celebrato alle 18:30 dopo la S. Messa delle ore 18:00.


RACCOLTA FOTO PER L’ANNIVERSARIO DELLA PARROCCHIA

In occasione dell’anniversario della Parrocchia si sta organizzando una mostra fotografica da esporre ad Aprile. Chiunque volesse può portare le proprie foto che saranno catalogare e restituite al termine della esposizione.


AVVISO PER I FIDANZATI

I fidanzati che dovranno sposarsi nel 2017 sono invitati sabato 28 gennaio alla S. Messa delle ore 18:00 e al termine si terrà l’incontro nel salone parrocchiale.


PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - SANTIAGO DE COMPOSTELA - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes, Santiago de Compostela e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




-SOLENNITA' EPIFANIA DEL SIGNORE

Sassari
05/01/2017



+ SOLENNITA’ EPIFANIA DEL SIGNORE +

«DOV'È COLUI CHE È NATO, IL RE DEI GIUDEI? ABBIAMO VISTO SPUNTARE LA SUA STELLA E SIAMO VENUTI AD ADORARLO»

Matteo 2,2
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 2,1-12)

Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: "E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele"». Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo». Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.



COMMENTO ALLE LETTURE

L’EPIFANIA, che significa "manifestazione del Signore", ha sempre rivestito un particolare significato per i cristiani: celebra e realizza l’incontro di Dio con l’uomo, è la festa dell’amore gratuito con cui Dio ha raggiunto l’umanità. I giudei sono tornati dall’esilio, Gerusalemme è stata ricostruita, il tempio è risorto. Isaia prevede e annuncia i tempi messianici quando Gerusalemme, rivestita di splendore, sarà posta al centro dell’universo. Tutte le nazioni avanzeranno in corteo verso la città della luce e della speranza. San Paolo, scrivendo agli Efesini, mette in rilievo la missione che gli è stata affidata: annunciare al mondo il grande mistero, che cioè tutti i popoli sono chiamati alla salvezza in Gesù Cristo. Questo disegno di Dio ci riguarda da vicino: lavoriamo intensamente perché il suo Regno si estenda al mondo intero. Il Vangelo odierno racconta la venuta dei Magi a Betlemme, guidati dalla stella. Essendo al corrente dell’attesa di un salvatore da parte dei giudei, si sono messi in cammino dalle loro terre lontane per raggiungere la Giudea. La loro meta è Betlemme. Stando alle Scritture, è lì che deve nascere il Messia.

PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - SANTIAGO DE COMPOSTELA - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes, Santiago de Compostela e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




Archivio 2017
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica