HOME PARROCCHIA PATRONO APPUNTAMENTI PELLEGRINAGGI LA VOCE PRIVACY e COOKIES ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI HELP
.
 Notizie - OTTOBRE 2016

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-XXXIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
29/10/2016



+ XXXIa DOMENICA +

«IL FIGLIO DELL’UOMO INFATTI E’ VENUTO A CERCARE E A SALVARE CIO’ CHE ERA PERDUTO»

Luca 19,10
    

+ 1 NOVEMBRE: SOLENNITA’ DI OGNISSANTI +

«BEATI I POVERI IN SPIRITO, PERCHE’ DI ESSI E’ IL REGNO DEI CIELI»

Mt 5,3
    

+ 2 NOVEMBRE: COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI +

«CHIUNQUE VEDE IL FIGLIO E CREDE IN LUI ABBIA LA VITA ETERNA; E IO LO RESUSCITERÒ NELL’ULTIMO GIORNO»

Gv 6,40
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 9,1-10)

In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là. Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «È entrato in casa di un peccatore!». Ma Zacchèo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto». Gesù gli rispose: «Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perché anch’egli è figlio di Abramo. Il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».



COMMENTO ALLE LETTURE

Davvero sono meravigliose queste parole della Sacra Scrittura, la lettera di Dio agli uomini: "Tu sei indulgente con tutte le cose, perché sono tue, Signore, amante della vita". Di poco conto come la polvere o una goccia di rugiada, non possiamo certamente contrapposti alla Potenza di Dio. Ciò che chiude gli occhi di Dio sui peccati degli uomini e trattiene il suo braccio è la sua compassione, che lo porta ad aspettare il nostro pentimento. Egli dunque, ci ama e solo per questo ci ha chiamati all’esistenza. Siamo suoi e, perciò, ha somma cura di noi.
Nessuna meraviglia, che Dia sia venuto a cercarci personalmente attraverso suo Figlio, che si è fermato là dove pensavamo di rimanere nascosti, ci ha chiamati per nome, ha voluto entrare e fermarsi nella nostra casa. E’ così che ci siamo pentiti e abbiamo ritrovato la gioia. Nonostante tutto questo, siamo sempre così fragili che abbiamo bisogno di pregare continuamente il Signore, perché ci renda sempre degni della sua chiamata e porti Lui stesso a compimento la sua opera. Ogni gloria a Dio, dunque, che opera secondo la sua grazia.

1 NOVEMBRE: SOLENNITA’ DI OGNISSANTI

SANTE MESSE: ORE 08:30 - 10:00 - 18:00

Nella liturgia la Chiesa celebra la Pasqua di Cristo inviato dal Padre, morto per la salvezza del mondo e da Lui risuscitato che ha effuso lo Spirito Santo. Nei Santi, La cui memoria è inserita nell’anno liturgico, la Chiesa celebra il mistero pasquale in essi realizzato, propone ai fedeli i loro esempi che attraggono al Padre per mezzo di Cristo, si affida alla loro fraterna intercessione.
La Solennità di Ognissanti, in Oriente, si celebrava già nel secolo IV la domenica dopo Pentecoste. In Occidente, determinante fu la trasformazione del Pantheon a Roma in basilica cristiana e la sua dedicazione a Santa Maria e a tutti i martiri il 13 maggio 609. La festa sorse nelle regioni della Britannia e fu estesa da Gregorio IV (828-844) a tutto l’Occidente. Il contenuto della festa è magnificamente espresso dal prefazioni che ci fa contemplare la città del Cielo dove i Santi glorificano in eterno il Nome di Dio e incoraggia noi, pellegrini sulla terra, assicurando che giungeremo anche noi a quel traguardo se ci affrettiamo nella seguila di Cristo. Essi sono una moltitudine immensa di ogni popolo, lingue e razza, che hanno lavato le loro vesti nel Sangue dell’Agnello, e hanno superato la grande tribolazione, sono cioè frutto della Pasqua di Cristo. La radice della santità cristiana è l’amore di Dio Padre che ci ha fatto suoi figli, partecipi sin da ora della sua vita. La via invece è quella delle beatitudini che in Gesù ha percorso prima di proporla a noi.



2 NOVEMBRE: COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI

SANTE MESSE: ORE 08:30 - 10:00 - 15:30 (AL CIMITERO)

La Commemorazione di tuti i defunti, il 2 novembre, dopo la Solennità di Ognissanti fu istituita da Sant’Odilone abate di Cluny nel 998 per far memoria di tutti i defunti dalla creazione del mondo e fu accolta dalla Chiesa di Roma nel secolo XIV.
I cristiani, conservando dai culti pagani l’uso del convito funerario, gli diedero il significato di offerta di carità per il defunto e prefigurazione della comune partecipazione al banchetto celeste. A partire dal secolo II introdussero la consuetudine di celebrare per il defunto l’Eucaristia nel giorno fissato per il convito funerario.
La Chiesa inoltre molto presto introdusse nella Preghiera Eucaristica la memoria dei defunti chiedendo che il Signore conceda loro la beatitudine, la luce e la pace. La Santa Messa per i defunti, quindi, è anzitutto affermazione della comunione tra i vivi e i defunti: Cristo Crocifisso e Risorto, al quale per la Fede e il Battesimo tutti siamo uniti, rende possibile il permanere della comunione al di là della morte e fonda la speranza di rivederli. Essa è anche domanda di purificazione, perché liberi da ogni macchia, i nostri fratelli defunti possano contemplare il volto di Dio e godere della sua beatitudine.



SABATO 29 E DOMENICA 30 VENDITA DEI DOLCI PER LE MISSIONI

Sabato 29 e Domenica 30 Ottobre ci sarà in Parrocchia la vendita dei dolci il cui ricavato andrà alle missioni ad gentes sostenute dalla comunità.


DOMENICA 30 CONVEGNO REGIONALE DELLA GIFRA A LI PUNTI

Domenica 30 ottobre la comunità parrocchiale è lieta di ospitare il Convegno Regionale della GIFRA Sardegna (dai 14 ai 30 anni) dal titolo "Chiamati a compiere il Suoi prodigi".
Contatti girfasardegna@gmail.com. Arrivi previsti per le 9:30 in via Crovetti.


PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




-XXXma DOMENICA ORDINARIO - 90ma GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE

Sassari
23/10/2016



+ XXXa DOMENICA +

«CHIUNQUE SI ESALTA SARA’ UMILIATO, CHI INVECE SI UMILIA SARA’ ESALTATO»

90ma GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE

Luca 18,14
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 18,9-14)

In quel tempo, Gesù disse ancora questa parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri: «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: "O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello che possiedo". Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: "O Dio, abbi pietà di me peccatore". Io vi dico: questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua giustificato, perché chiunque si esalta sarà umiliato, chi invece si umilia sarà esaltato».



COMMENTO ALLE LETTURE

Nell’odierna liturgia della Parola continua la riflessione sulla preghiera. Quale atteggiamento dobbiamo assumere nella preghiera? Ce lo dice la parabola lucana del fariseo e del pubblicano che si recano al tempio per pregare. Due modi di pregare fondamentali e antitetici: il culto solo esteriore che non cambia la vita e la preghiera umile del peccatore che si pente. Il libro del Siracide ci dice che il vero culto consiste nel cambiamento del cuore e nell’apertura agli altri. Dio non accetta i gesti esteriori e ipocriti di culto che celano l’ingiustizia, mentre risponde alla sete di giustizia del povero. La preghiera-testamento di Paolo attesta che la sua fedeltà a Cristo e alla sua missione non è mai venuta meno. La fiducia dell’Apostolo non è nelle opere da lui compiute, ma nell’efficacia della grazia di Cristo che gli è vicino. Il Vangelo presenta la preghiera del fariseo e del pubblicano: il primo crede di non aver bisogno di nulla perché si crede giusto, mentre il secondo confessa i suoi peccati e si affida alla divina misericordia. Ricchi delle ricchezze di Cristo, eliminiamo dalla nostra vita orgoglio e ipocrisia.

90ma GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE

ANDATE NEL NOME DELLA MISERICORDIA

«Nel nome della Misericordia» è il tema della 90a Giornata Missionaria Mondiale perché, come scrive Papa Francesco nella Bolla di indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia che volge al termine, «gli anni a venire siano intrisi di misericordia per andare incontro ad ogni persona portando la bontà e la tenerezza di Dio! A tutti, credenti e lontani, possa giungere il balsamo della misericordia come segno del Regno di Dio già presente in mezzo a noi» (Misericordiae Vultus, 5).

Gesà di Nazareth, Missionario del Padre, con la sua parola, con i suoi gesti e con tutta la sua persona rivela la misericordia di Dio. Il popolo di Dio ha la missione di manifestare all’umanità il Volto crocifisso e glorioso di Cristo perché tutti facciano esperienza del cuore misericordioso del Padre. In un mondo lacerato da lotte e discordie la comunità dei credenti è chiamata a testimoniare la forza del perdono affinché si realizzi fin da ora il Regno di pace e fraternità. Alla comunità dei figli di Dio non deve mai mancare il coraggio di prendere su di sé, come ha fatto Gesù, il peso delle miserie dell’umanità: cercando, accogliendo, abbracciando, perdonando quanti il mondo ha designato come scarto. Questa Chiesa missionaria deve avere le porte sempre spalancate, pronta a praticare la medicina della compassione perché coloro che sono stati feriti dal male possano guarire e rialzarsi. I discepoli missionari del Risorto sono inviati a portare fino ai confini del mondo, nelle periferie esistenziali e più lontane, con parole ed opere, la gioiosa notizia che Dio è ricco di Misericordia per tutti.



SABATO 29 E DOMENICA 30 VENDITA DEI DOLCI PER LE MISSIONI

Sabato 29 e Domenica 30 Ottobre ci sarà in Parrocchia la vendita dei dolci il cui ricavato andrà alle missioni ad gentes sostenute dalla comunità.


DOMENICA 30 CONVEGNO REGIONALE DELLA GIFRA A LI PUNTI

Domenica 30 ottobre la comunità parrocchiale è lieta di ospitare il Convegno Regionale della GIFRA Sardegna (dai 14 ai 30 anni) dal titolo "Chiamati a compiere il Suoi prodigi".
Contatti girfasardegna@gmail.com. Arrivi previsti per le 9:30 in via Crovetti.


AVVISI PER IL MESE DI OTTOBRE

ADULTI CHE VOGLIONO RICEVE SACRAMENTI
Gli adulti che volessero ricevere i Sacramenti dell’iniziazione Cristiana (Battesimo, Cresima, Eucaristia) sono invitati a presentarsi in parrocchia per poter programmare il cammino di Fede da affrontare per la dovuta formazione.

FIDANZATI CHE VOGLIO SPOSARSI NEL 2017
I fidanzati che intendono contrarre il Sacramento del Matrimonio Cristiano nel 2017 sono invitati a presentarsi al parroco per procedere nel cammino di preparazione verso il Sacramento.

PARTECIPAZIONI AI GRUPPI DELLA PARROCCHIA
Tutti i fedeli sono invitati a prendere visione delle attività parrocchiali e a poter prenderne parte secondo quello che è il carisma più affine alla propria vocazione. Tutti i gruppi sono aperti a chiunque volesse farne parte!



PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




-XXIXa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
15/10/2016



+ XXIXa DOMENICA +

«MA IL FIGLIO DELL’UOMO, QUANDO VERRA’, TROVERA’ LA FEDE SULLA TERRA?»

Luca 18,8
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 18,1-8)

In quel tempo, Gesù diceva ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai: «In una città viveva un giudice, che non temeva Dio né aveva riguardo per alcuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: "Fammi giustizia contro il mio avversario". Per un po’ di tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: "Anche se non temo Dio e non ho riguardo per alcuno, dato che questa vedova mi dà tanto fastidio, le farò giustizia perché non venga continuamente a importunarmi"». E il Signore soggiunse: «Ascoltate ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà forse giustizia ai suoi eletti, che gridano giorno e notte verso di lui? Li farà forse aspettare a lungo? Io vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?».



COMMENTO ALLE LETTURE

Perseverare in fondo, è abbandonarsi interamente all’amore di Dio Padre. Gesù ce ne ha dato l’esempio: al Padre ha affidato sé stesso e la sua Chiesa. Sul versante umano, oggi l’evangelista Luca illustra in particolare la perseveranza nella preghiera: pregare sempre, senza stancarsi. La figura di Mosè orante, che intercede per la salvezza di Israele in cammino verso la terra promessa, si staglia nitida all’orizzonte della storia. Israele capisce che nella vicinanza del Signore è la radice della sua forza. La preghiera, scrive san Paolo a Timoteo, è alimentata dalla Scrittura. La proclamazione della Parola nella liturgia domenicale è messaggio di Dio, presente e operante in mezzo a noi, ed è preghiera di ringraziamento che sale a lui dal nostro ascolto e dal nostro "mettere in pratica". Una vedova indifesa chiede a un giudice corrotto di farle giustizia contro il suo avversario. La sua inarrestabile costanza, alla fine, viene premiata: il giudice iniquo soddisfa la sua richiesta. La costanza anche nell’aridità e la necessità di non interrompere il nostro dialogo d’amore con Dio qualifica la nostra preghiera.

DOMENICA 16 OTTOBRE: PELLEGRINAGGIO GIUBILARE

Dopo i due pellegrinaggio già svolti precedentemente nelle altre Porte della Misericordia aperte dall’Arcivescovo nella Abbazia di S. Pietro di Sorres e nella Basilica dei Santi Gavino, Proto e Gianuario, domenica 16 ottobre la Parrocchia si recherà in pellegrinaggio nella Cattedrale di S. Nicola (Sassari) per l’attraversamento della Porta Santa.

- L’APPUNTAMENTO PER TUTTI SARA’ ALLE 15:30 NELLA CHIESA DI S. CATERINA NEL CENTRO STORICO DALLA QUALE SI PARTIRA’ PER IL BREVE PELLEGRINAGGIO A PIEDI E SI CELEBRERA’ LA S. MESSA DOMENICALE.
- PARTENZA PULLMAN ORE 15:15 DAL PIAZZALE DELLE CHIESA



DOMENICA 16 OTTOBRE NON CI SARA’ LA S. MESSA DELLE ORE 18:00

DOMENICA 16 OTTOBRE NON SI CELEBRERA’ IN PARROCCHIA LA S. MESSA DELLE ORE 18:00.


AVVISI PER IL MESE DI OTTOBRE

ADULTI CHE VOGLIONO RICEVE SACRAMENTI
Gli adulti che volessero ricevere i Sacramenti dell’iniziazione Cristiana (Battesimo, Cresima, Eucaristia) sono invitati a presentarsi in parrocchia per poter programmare il cammino di Fede da affrontare per la dovuta formazione.

FIDANZATI CHE VOGLIO SPOSARSI NEL 2017
I fidanzati che intendono contrarre il Sacramento del Matrimonio Cristiano nel 2017 sono invitati a presentarsi al parroco per procedere nel cammino di preparazione verso il Sacramento.

PARTECIPAZIONI AI GRUPPI DELLA PARROCCHIA
Tutti i fedeli sono invitati a prendere visione delle attività parrocchiali e a poter prenderne parte secondo quello che è il carisma più affine alla propria vocazione. Tutti i gruppi sono aperti a chiunque volesse farne parte!



PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




-XXVII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
08/10/2016



+ XXVIIIa DOMENICA +

«ALZATI E VA’, LA TUA FEDE TI HA SALVATO!»

Luca 17,19
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 17,11-19)

Lungo il cammino verso Gerusalemme, Gesù attraversava la Samarìa e la Galilea. Entrando in un villaggio, gli vennero incontro dieci lebbrosi, che si fermarono a distanza e dissero ad alta voce: «Gesù, maestro, abbi pietà di noi!». Appena li vide, Gesù disse loro: «Andate a presentarvi ai sacerdoti». E mentre essi andavano, furono purificati. Uno di loro, vedendosi guarito, tornò indietro lodando Dio a gran voce, e si prostrò davanti a Gesù, ai suoi piedi, per ringraziarlo. Era un Samaritano. Ma Gesù osservò: «Non ne sono stati purificati dieci? E gli altri nove dove sono? Non si è trovato nessuno che tornasse indietro a rendere gloria a Dio, all’infuori di questo straniero?». E gli disse: «Àlzati e va’; la tua fede ti ha salvato!».



COMMENTO ALLE LETTURE

Benché troppo umiliante per un uomo del suo rango sociale capo dell’esercito del re di Aram Naaman si fida dell’«uomo di Dio» e, lavandosi nel Giordano sette volte, ne esce guarito dalla lebbra. Spesso la fede chiede all’uomo di sovvertire la propria mentalità, i propri schemi, i propri tempi, a volte chiede anche l’umiliazione del cuore, che, tuttavia, produce l’obbedienza della fede e la salvezza (Cfr. Sal 118,71). Tutto ciò prevede che moriamo a noi stessi e al nostro orgoglio, per condividere la croce di Cristo e così la sua gloria eterna. L’esempio ci viene luminosamente dato da quell’unica persona lebbrosa che, debitrice del miracolo di Gesù, torna a ringraziarlo: è un Samaritano! Egli, considerato un reietto secondo i canoni del popolo di Israele, vince l’amor proprio e gli schemi sociali e, gettandosi ai piedi di Gesù, ottiene non solo la salute fisica, bensì ancor più la salvezza.

DOMENICA 16 OTTOBRE: PELLEGRINAGGIO GIUBILARE

Dopo i due pellegrinaggio già svolti precedentemente nelle altre Porte della Misericordia aperte dall’Arcivescovo nella Abbazia di S. Pietro di Sorres e nella Basilica dei Santi Gavino, Proto e Gianuario, domenica 16 ottobre la Parrocchia si recherà in pellegrinaggio nella Cattedrale di S. Nicola (Sassari) per l’attraversamento della Porta Santa.

- L’APPUNTAMENTO PER TUTTI SARA’ ALLE 15:30 NELLA CHIESA DI S. CATERINA NEL CENTRO STORICO DALLA QUALE SI PARTIRA’ PER IL BREVE PELLEGRINAGGIO A PIEDI E SI CELEBRERA’ LA S. MESSA DOMENICALE.
- PREVIA PRENOTAZIONE SARA’ DISPONIBILE UN PULLMAN (PARTENZA ORE 15:15 DAL PIAZZALE DELLA CHIESA)



DOMENICA 16 OTTOBRE NON CI SARA’ LA S. MESSA DELLE ORE 18:00

DOMENICA 16 OTTOBRE NON SI CELEBRERA’ IN PARROCCHIA LA S. MESSA DELLE ORE 18:00.


PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




-XXVII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
01/10/2016



+ XXVIIa DOMENICA +

«SIAMO SERVI INUTILI. ABBIAMO FATTO QUANTO DOVEVAMO FARE»

Luca 17,10
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 17,5-10)

In quel tempo, gli apostoli dissero al Signore: «Accresci in noi la fede!». Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: "Sràdicati e vai a piantarti nel mare", ed esso vi obbedirebbe. Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: "Vieni subito e mettiti a tavola"? Non gli dirà piuttosto: "Prepara da mangiare, stríngiti le vesti ai fianchi e sérvimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu"? Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti? Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: "Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare"».



COMMENTO ALLE LETTURE

Di fronte alle ricorrenti situazioni di ingiustizia, il profeta Abacuc accoglie e annuncia che Dio si fa garante della salvezza per quanti, nel popolo, nonostante tutto, perseverano nella fiducia in lui. «Il giusto vivrà per la sua fede». È un impegno non facile, che richiede di ravvivare in ogni momento il dono di Dio che ci è stato elargito anzitutto nel Battesimo e poi in tutti i Sacramenti della fede. Questo ci permette di non vivere nella timidezza, ma, nella forza dello Spirito Santo, con amore e saggezza. La fede, tuttavia, non è un qualcosa che l’uomo può darsi da sé, né può misurarla in termini di quantità: la fede è un dono che dobbiamo invocare costantemente perché sia presente nella nostra vita come luce interiore che illumina le scelte e riferimento costante per la direzione che vogliamo dare all’esistenza. Allora come i discepoli, chiediamo al Signore: «Aumenta la nostra fede», nella consapevolezza che essa sola è fonte di salvezza.

DOMENICA 16 OTTOBRE: PELLEGRINAGGIO GIUBILARE

Dopo i due pellegrinaggio già svolti precedentemente nelle altre Porte della Misericordia aperte dall’Arcivescovo nella Abbazia di S. Pietro di Sorres e nella Basilica dei Santi Gavino, Proto e Gianuario, domenica 16 ottobre la Parrocchia si recherà in pellegrinaggio nella Cattedrale di S. Nicola (Sassari) per l’attraversamento della Porta Santa.

- L’APPUNTAMENTO PER TUTTI SARA’ ALLE 15:30 NELLA CHIESA DI S. CATERINA NEL CENTRO STORICO DALLA QUALE SI PARTIRA’ PER IL BREVE PELLEGRINAGGIO A PIEDI E SI CELEBRERA’ LA S. MESSA DOMENICALE.
- SARA’ DISPONIBILE UN PULLMAN AL QUALE SONO GIA’ APERTE LE ISCRIZIONI (RIVOLGERSI AL PARROCO)



AVVISI PER IL MESE DI OTTOBRE

ADULTI CHE VOGLIONO RICEVE SACRAMENTI
Gli adulti che volessero ricevere i Sacramenti dell’iniziazione Cristiana (Battesimo, Cresima, Eucaristia) sono invitati a presentarsi in parrocchia per poter programmare il cammino di Fede da affrontare per la dovuta formazione.

FIDANZATI CHE VOGLIO SPOSARSI NEL 2017
I fidanzati che intendono contrarre il Sacramento del Matrimonio Cristiano nel 2017 sono invitati a presentarsi al parroco per procedere nel cammino di preparazione verso il Sacramento.

PARTECIPAZIONI AI GRUPPI DELLA PARROCCHIA
Tutti i fedeli sono invitati a prendere visione delle attività parrocchiali e a poter prenderne parte secondo quello che è il carisma più affine alla propria vocazione. Tutti i gruppi sono aperti a chiunque volesse farne parte!



PELLEGRINAGGIO 2017: PARIGI - LOURDES - FATIMA

Come pellegrinaggio nel 2017 la Parrocchia nell’anniversario dei 50 dalla erezione (1967-2017), si recherà a Parigi per la visita alla Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa e nei santuari mariani di Lourdes e Fatima, proprio di quest’ultimo ricorrono i cento anni dalle apparizioni della B.V. Maria.
Per informazioni e iscrizioni è consultabile on-line il programma cliccando qui o visitando la sezione del sito "Pellegrinaggi".




Archivio 2016
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
?   Gennaio  ?
?  Febbraio  ?
?    Marzo   ?
?   Aprile   ?
?   Maggio   ?
?   Giugno   ?
?   Luglio   ?
?   Agosto   ?
?  Settembre ?
?   Ottobre  ?
?  Novembre  ?
?  Dicembre  ?
Archivio 2024
Archivio 2023
Archivio 2022
Archivio 2021
Archivio 2020
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2021 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica