HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - AGOSTO 2015

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-XXIIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
29/08/2015




+ XXIIma DOMENICA +

«NON C’E’ NULLA FUORI DELL’UOMO CHE, ENTRANDO IN LUI, POSSA RENDERLO IMPURO»

Marco 7,14
    

+ VANGELO SECONDO MARCO (Mc 7,1-8.14-15.21-23)

In quel tempo, si riunirono attorno a Gesù i farisei e alcuni degli scribi, venuti da Gerusalemme. Avendo visto che alcuni dei suoi discepoli prendevano cibo con mani impure, cioè non lavate i farisei infatti e tutti i Giudei non mangiano se non si sono lavati accuratamente le mani, attenendosi alla tradizione degli antichi e, tornando dal mercato, non mangiano senza aver fatto le abluzioni, e osservano molte altre cose per tradizione, come lavature di bicchieri, di stoviglie, di oggetti di rame e di letti , quei farisei e scribi lo interrogarono: «Perché i tuoi discepoli non si comportano secondo la tradizione degli antichi, ma prendono cibo con mani impure?». Ed egli rispose loro: «Bene ha profetato Isaìa di voi, ipocriti, come sta scritto: "Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me. Invano mi rendono culto, insegnando dottrine che sono precetti di uomini". Trascurando il comandamento di Dio, voi osservate la tradizione degli uomini». Chiamata di nuovo la folla, diceva loro: «Ascoltatemi tutti e comprendete bene! Non c’è nulla fuori dell’uomo che, entrando in lui, possa renderlo impuro. Ma sono le cose che escono dall’uomo a renderlo impuro». E diceva [ai suoi discepoli]: «Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono i propositi di male: impurità, furti, omicidi, adultèri, avidità, malvagità, inganno, dissolutezza, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose cattive vengono fuori dall’interno e rendono impuro l’uomo».


COMMENTO ALLE LETTURE

Ancora una volta l’Antico Testamento e il Vangelo si illuminano a vicenda e ci fanno crescere nella fede. Stupendo il testo del Deuteronomio che indica come tutta l’esistenza del credente viva dell’ascolto della Parola di Dio. Tale ascolto sarà però efficace se quella Parola viene messa in pratica. Il discepolo di Gesù Cristo onora Dio «con tutto il cuore», cioè con tutto se stesso, non limitandosi ad adorarlo solo «con le labbra». Gesù, certo, apprezza la legge, ma si oppone ai farisei e agli scribi, perché si sono allontanati dal senso profondo di alcune prescrizioni (come lavatura di bicchieri, stoviglie, mani), anteponendo alla legge autentica riti e gesti della tradizione umana. I farisei e gli scribi del tempo di Gesù sono figura dell’uomo religioso che è in noi, spesso legato al formalismo e all’esteriorità, forse alla spettacolarità. Solo una intensa spiritualità (che la Bibbia ama chiamare con il nome "cuore") può rendere gradito a Dio il nostro pensare e il nostro agire. Senza questa, l’uomo diventa schiavo dei molti mali e dei molti vizi che Gesù denuncia apertamente, senza sconti.

CAMBIAMENTO ORARIO CELEBRAZIONI

Dal LUNEDI’ 31 AGOSTO cambieranno gli orari di celebrazione della SS. Messe e torneranno quelli "invernali":
- FERIALI: 08:30 - 18:00
- FESTIVI: 08:30 - 10:00 - 18:00

La S. Messa di sabato sera delle ore 18:00 (così detta vespertina) soddisfa il precetto domenicale (Cann. 1248).


DOMENICA 13 SETTEMBRE: CONSACRAZIONE EPISCOPALE DI DON CORRADO MELIS

Domenica 13 settembre verrà consacrato ad Ozieri il nuovo vescovo della diocesi, Don Corrado Melis proveniente dalla Diocesi di Ales-Terralba. Presiederà la liturgia Mons. Angelo Becciu.

E’ possibile dare il proprio nominativo per andare ad Ozieri col pullman per la celebrazione che sarà di sera.

IN PARROCCHIA ALLA SERA NON CI SARA’ LA S. MESSA DELLE ORE 18:00 PER DARE LA POSSIBILITA’ DI PARTECIPARE A QUESTA CELEBRAZIONE.


AVVISI

- Iniziamo a pensare all’appartenenza a qualche gruppo parrocchiale
- Iniziamo a pensare a qualche servizio o attività da poter svolgere o prestare in oratorio




-XXIma DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
22/08/2015




+ XXIma DOMENICA +

«SIGNORE, DA CHI ANDREMO? TU HAI PAROLE DI VITA ETERNA»

Giovanni 6,68
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 6,60-69)

In quel tempo, molti dei discepoli di Gesù, dopo aver ascoltato, dissero: «Questa parola è dura! Chi può ascoltarla?». Gesù, sapendo dentro di sé che i suoi discepoli mormoravano riguardo a questo, disse loro: «Questo vi scandalizza? E se vedeste il Figlio dell’uomo salire là dov’era prima? È lo Spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che io vi ho detto sono spirito e sono vita. Ma tra voi vi sono alcuni che non credono». Gesù infatti sapeva fin da principio chi erano quelli che non credevano e chi era colui che lo avrebbe tradito. E diceva: «Per questo vi ho detto che nessuno può venire a me, se non gli è concesso dal Padre». Da quel momento molti dei suoi discepoli tornarono indietro e non andavano più con lui. Disse allora Gesù ai Dodici: «Volete andarvene anche voi?». Gli rispose Simon Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna e noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio».


COMMENTO ALLE LETTURE

La presenza di Dio fra gli uomini comporta delle esigenze tali, la cui possibilità di adempimento viene indicata dallo stesso Gesù nello Spirito che dà la vita e in una grazia del Padre. Nell’Antico Testamento, a Sichem il popolo discendente da Abramo riconosce di essere stato liberato dal servizio degli "altri dèi" grazie all’intervento prodigioso di Dio in suo favore, e che ora, perciò, deve impegnarsi a «servire il Signore, perché egli è il nostro Dio». Integrità e fedeltà, dunque (I Lettura). Nel Nuovo Testamento la fede nella presenza "eucaristica" si dimostra ancora più esigente. Gli stessi discepoli considerano "dura" la parola di Gesù, tanto da tirarsi indietro e non andare più con lui (Vangelo). Che dire poi dell’esigenza del nuovo popolo di Dio di rappresentare nell’unione coniugale il "mistero" dell’unione di Cristo con la Chiesa? Si tratta, infatti, di comportarsi «come Cristo, capo della Chiesa», «come la Chiesa, sottomessa a Cristo», «come Cristo che ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei», «come Cristo fa per la Chiesa». Salvatore Garofalo commentava così: «La sposa cristiana, unita al marito da un sacramento, si ispira alla Chiesa, la cui sottomissione a Cristo non è atteggiamento servile, ma slancio d’amore e impegno di fedeltà»

CAMBIAMENTO ORARIO CELEBRAZIONI

Dal LUNEDI’ 31 AGOSTO cambieranno gli orari di celebrazione della SS. Messe e torneranno quelli "invernali":
- FERIALI: 08:30 - 18:00
- FESTIVI: 08:30 - 10:00 - 18:00

La S. Messa di sabato sera delle ore 18:00 (così detta vespertina) soddisfa il precetto domenicale (Cann. 1248).


AVVISI

- Iniziamo a pensare all’appartenenza a qualche gruppo parrocchiale
- Iniziamo a pensare a qualche servizio o attività da poter svolgere o prestare in oratorio




-FESTA PATRONALE 2015

Sassari
20/08/2015



(foto del mosaico presente nel presbiterio raffigurante S. Pio X)

PROGRAMMA FESTA PATRONALE
SAN PIO X

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (21,15-17)+


Quand'ebbero mangiato, Gesù disse a Simon Pietro: "Simone, figlio di Giovanni, mi ami più di costoro?". Gli rispose: "Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene". Gli disse: "Pasci i miei agnelli". Gli disse di nuovo, per la seconda volta: "Simone, figlio di Giovanni, mi ami?". Gli rispose: "Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene". Gli disse: "Pascola le mie pecore". Gli disse per la terza volta: "Simone, figlio di Giovanni, mi vuoi bene?". Pietro rimase addolorato che per la terza volta gli domandasse: "Mi vuoi bene?", e gli disse: "Signore, tu conosci tutto; tu sai che ti voglio bene". Gli rispose Gesù: "Pasci le mie pecore".

MARTEDI’ 18 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da don Gianni Pinna

MERCOLEDI’ 19 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da don Gianni Pinna

GIOVEDI’ 20 AGOSTO

  • ore 09:00 Santa Comunione agli ammalati e anziani nelle case
    ore 17:30 Confessioni
    ore 18:00 Adorazione Eucaristica con Vespri Solenni
    ore 19:00 Santa Messa della vigilia presieduta da don Gianni Pinna

VENERDI’ 21 AGOSTO + FESTA DI SAN PIO X +

  • ore 07:30 Santa Messa in collegamento radiofonico con Radio Maria
    Tutta la mattina nella piazza sosterà l’Autoemoteca dell’AVIS per la donazione del sangue
    ore 18:00 Santa Messa solenne presieduta da Padre Antonio Musi, Abate del Monastero Benedettino di San Pietro di Sorres
    ore 19:00 (circa) Processione nel quartiere col seguente itinerario:
    Chiesa - via Era - via Pala di Carru - via Cherchi - via Cosseddu - via Busonera - via Li Punti - via Demuro - via Manunta - via Pasella - Chiesa

LUNEDI’ 24 AGOSTO

  • ore 19:00 Santa Messa in suffragio per i parrocchiani defunti



DA MARTEDI’ 18 AGOSTO SARA’ PRESENTE ALL’INGRESSO DELLA CHIESA LA PESCA DI BENEFICENZA PER LE OPERE PARROCCHIALI






Cronologia della vita di San Pio X

- 2 giugno 1835: Giuseppe Sarto nasce a Riese (Treviso)
- 1846-1850: è studente a Castelfranco
- novembre 1850: entra in Seminario
- settembre 1858: riceve l'ordinazione sacerdotale
- novembre 1858: è mandato a Tombolo come Curato
- luglio 1867: è nominato parroco di Salzano
- novembre 1875: diventa Cancelliere vescovile e direttore spirituale in Seminario a Treviso
- novembre 1884: viene consacrato Vescovo a Roma
- aprile 1885: fa il suo ingresso a Mantova sua sede episcopale
- giugno 1893: viene fatto Cardinale e nominato Patriarca di Venezia
- novembre 1894: prende possesso della diocesi patriarcale di Venezia
- agosto 1903: è eletto Papa e sceglie come nome Pio X
- aprile 1905: emana l'enciclica Acerbo Nimis (significativa per la catechesi)
- 18 ottobre 1912: autorizza la pubblicazione del suo nuovo Catechismo
- 20 agosto 1914: muore a Roma
- 3 giugno 1951: viene beatificato dal Papa Pio XII
- 29 maggio 1954: è proclamato Santo dallo stesso pontefice


AVVISO: RACCOLTA VIVERI PER LE FAMIGLIE BISOGNOSE

Prosegue tutto l'anno la raccolta dei viveri per le famiglie bisognose della parrocchia che ricevono l'assistenza tramite l'Organismo Caritas parrocchiale.




-FESTA PATRONALE 2015

Sassari
17/08/2015



(foto del mosaico presente nel presbiterio raffigurante S. Pio X)

PROGRAMMA FESTA PATRONALE
SAN PIO X

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (21,15-17)+


Quand'ebbero mangiato, Gesù disse a Simon Pietro: "Simone, figlio di Giovanni, mi ami più di costoro?". Gli rispose: "Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene". Gli disse: "Pasci i miei agnelli". Gli disse di nuovo, per la seconda volta: "Simone, figlio di Giovanni, mi ami?". Gli rispose: "Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene". Gli disse: "Pascola le mie pecore". Gli disse per la terza volta: "Simone, figlio di Giovanni, mi vuoi bene?". Pietro rimase addolorato che per la terza volta gli domandasse: "Mi vuoi bene?", e gli disse: "Signore, tu conosci tutto; tu sai che ti voglio bene". Gli rispose Gesù: "Pasci le mie pecore".

MARTEDI’ 18 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da don Gianni Pinna

MERCOLEDI’ 19 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da don Gianni Pinna

GIOVEDI’ 20 AGOSTO

  • ore 09:00 Santa Comunione agli ammalati e anziani nelle case
    ore 17:30 Confessioni
    ore 18:00 Adorazione Eucaristica con Vespri Solenni
    ore 19:00 Santa Messa della vigilia presieduta da don Gianni Pinna

VENERDI’ 21 AGOSTO + FESTA DI SAN PIO X +

  • ore 07:30 Santa Messa in collegamento radiofonico con Radio Maria
    Tutta la mattina nella piazza sosterà l’Autoemoteca dell’AVIS per la donazione del sangue
    ore 18:00 Santa Messa solenne presieduta da Padre Antonio Musi, Abate del Monastero Benedettino di San Pietro di Sorres
    ore 19:00 (circa) Processione nel quartiere col seguente itinerario:
    Chiesa - via Era - via Pala di Carru - via Cherchi - via Cosseddu - via Busonera - via Li Punti - via Demuro - via Manunta - via Pasella - Chiesa

LUNEDI’ 24 AGOSTO

  • ore 19:00 Santa Messa in suffragio per i parrocchiani defunti

DA MARTEDI’ 18 AGOSTO SARA’ PRESENTE ALL’INGRESSO DELLA CHIESA LA PESCA DI BENEFICENZA PER LE OPERE PARROCCHIALI



Cronologia della vita di San Pio X

- 2 giugno 1835: Giuseppe Sarto nasce a Riese (Treviso)
- 1846-1850: è studente a Castelfranco
- novembre 1850: entra in Seminario
- settembre 1858: riceve l'ordinazione sacerdotale
- novembre 1858: è mandato a Tombolo come Curato
- luglio 1867: è nominato parroco di Salzano
- novembre 1875: diventa Cancelliere vescovile e direttore spirituale in Seminario a Treviso
- novembre 1884: viene consacrato Vescovo a Roma
- aprile 1885: fa il suo ingresso a Mantova sua sede episcopale
- giugno 1893: viene fatto Cardinale e nominato Patriarca di Venezia
- novembre 1894: prende possesso della diocesi patriarcale di Venezia
- agosto 1903: è eletto Papa e sceglie come nome Pio X
- aprile 1905: emana l'enciclica Acerbo Nimis (significativa per la catechesi)
- 18 ottobre 1912: autorizza la pubblicazione del suo nuovo Catechismo
- 20 agosto 1914: muore a Roma
- 3 giugno 1951: viene beatificato dal Papa Pio XII
- 29 maggio 1954: è proclamato Santo dallo stesso pontefice


AVVISO: RACCOLTA VIVERI PER LE FAMIGLIE BISOGNOSE

Prosegue tutto l'anno la raccolta dei viveri per le famiglie bisognose della parrocchia che ricevono l'assistenza tramite l'Organismo Caritas parrocchiale.




-XIX DOMENICA T. O. - SOLENNITA' ANNUNTA

Sassari
08/08/2015


+ XIXma DOMENICA +

«IO SONO IL PANE DELLA VITA»

Giovanni 6,48
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 6,41-51)

In quel tempo, i Giudei si misero a mormorare contro Gesù perché aveva detto: «Io sono il pane disceso dal cielo». E dicevano: «Costui non è forse Gesù, il figlio di Giuseppe? Di lui non conosciamo il padre e la madre? Come dunque può dire: "Sono disceso dal cielo"?». Gesù rispose loro: «Non mormorate tra voi. Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Sta scritto nei profeti: "E tutti saranno istruiti da Dio". Chiunque ha ascoltato il Padre e ha imparato da lui, viene a me. Non perché qualcuno abbia visto il Padre; solo colui che viene da Dio ha visto il Padre. In verità, in verità io vi dico: chi crede ha la vita eterna. Io sono il pane della vita. I vostri padri hanno mangiato la manna nel deserto e sono morti; questo è il pane che discende dal cielo, perché chi ne mangia non muoia. Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».


COMMENTO ALLE LETTURE

L’Apostolo Paolo, scrivendo agli Efesini, invita i cristiani ad imitare l’amore di Dio Padre che nel suo Figlio ha voluto mostrare il segno più alto della sua comunione con gli uomini: Cristo ha dato se stesso per noi, offrendosi in sacrificio per la nostra salvezza (II Lettura). È divenuto così vita della nostra vita, noi viviamo del suo sangue e ci alimentiamo del suo stesso corpo. Un linguaggio duro, difficile da intendere (Cfr. Gv 6,60), come non lo potevano comprendere i Giudei del tempo di Gesù, che mormoravano contro di lui per il fatto che sosteneva di essere disceso dal cielo e di offrire il suo corpo come nutrimento. Di fronte a questo fatto i sensi certamente falliscono, ma la fede permette di accedere al mistero e di conseguire quanto esso promette, secondo la Parola di Gesù: «Chi crede ha la vita eterna» (Vangelo). In forza della fede il cristiano si nutre realmente di Cristo, pane di vita, e può camminare con fiducia fino al monte di Dio (I Lettura) e così gustare la gioia di «benedirlo e celebrarlo in ogni tempo» (Salmo 33/34). Così si passa dalla liturgia alla vita di ogni giorno.





+ 15 AGOSTO - SOLENNITA’ DELL’ASSUNTA +

«L’ANIMA MIA MAGNIFICA IL SIGNORE E IL MIO SPIRITO ESULTA IN DIO»

Luca 1,46
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 1,39-56)

In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto». Allora Maria disse: «L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome; di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote. Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva detto ai nostri padri, per Abramo e la sua discendenza, per sempre». Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.


COMMENTO ALLE LETTURE

L’Assunzione di Maria in anima e corpo nella Gloria di Dio rappresenta la sua partecipazione alla Pasqua di Cristo. Il Vangelo la presenta nell’incontro con Elisabetta che porta in grembo Giovanni, lodata per la sua fede nella Parola di Dio che le ha permesso di diventare Madre del Signore, vera arca dell’alleanza. Ella risponde con un gioioso cantico di lode a Dio che ha fatto in lei cose grandi. L’Assunzione di Maria è primizia del destino a cui Dio chiama tutti i suoi figli. A questo si riferisce la visione dell’Apocalisse: la donna vestita di sole e vittoriosa del dragone infernale, rappresenta la Chiesa pellegrina sulla terra di cui Maria impersona il destino. Ella ci addita la meta del nostro pellegrinaggio: la partecipazione alla vita beata e d eterna di Dio. Contro la tentazione di contrapporre anima e corpo, l’Assunzione di Maria afferma l’unità dell’essere umano, destinato nella sua totalità a partecipare alla gloria di Dio e indica la via per raggiungerla: ascoltare com lei la Parola di Dio, fidarsi delle sue promesse.

SOLENNITA’ DELLA ASSUNZIONE DELLA B.V. MARIA IN CIELO

- S. MESSA PREFESTIVA, VENERDI’ 14 AGOSTO ORE 19:00
- SABATO 15 AGOSTO SS. MESSE SOLO AL MATTINO (08:00 - 10:00), ALLA SERA UNICA S. MESSA IN CATTEDRALE E PROCESSIONE DEL SIMULACRO DELLA B. VERGINE PER LE VIA DELLA CITTA’.


AVVISI

- Continua la raccolta di viveri per le famiglie bisognose della parrocchia
- Avvisare se ci sono ammalati o anziani che desiderano ricevere la S. Comunione anche per i Primi Venerdì del mese
- Iniziano i lavori di ristrutturazione del campanile per il ripristino delle campane, chi volesse può contribuire con un’offerta


PROGRAMMA FESTA PATRONALE

MARTEDI’ 18 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da don Gianni Pinna

MERCOLEDI’ 19 AGOSTO

  • ore 17:30 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da don Gianni Pinna

GIOVEDI’ 20 AGOSTO

  • ore 09:00 Santa Comunione agli ammalati e anziani nelle case
    ore 17:30 Confessioni
    ore 18:00 Adorazione Eucaristica con Vespri Solenni
    ore 19:00 Santa Messa della vigilia presieduta da don Gianni Pinna

VENERDI’ 21 AGOSTO + FESTA DI SAN PIO X +

  • ore 07:30 Santa Messa in collegamento radiofonico con Radio Maria
    Tutta la mattina nella piazza sosterà l’Autoemoteca dell’AVIS per la donazione del sangue
    ore 18:00 Santa Messa solenne presieduta da Padre Antonio Musi, Abate del Monastero Benedettino di San Pietro di Sorres
    ore 19:00 (circa) Processione nel quartiere col seguente itinerario:
    Chiesa - via Era - via Pala di Carru - via Cherchi - via Cosseddu - via Busonera - via Li Punti - via Demuro - via Manunta - via Pasella - Chiesa

LUNEDI’ 24 AGOSTO

  • ore 19:00 Santa Messa in suffragio per i parrocchiani defunti

DA MARTEDI’ 18 AGOSTO SARA’ PRESENTE ALL’INGRESSO DELLA CHIESA LA PESCA DI BENEFICENZA PER LE OPERE PARROCCHIALI





Archivio 2015
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica