HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - SETTEMBRE 2014

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-XXVIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
27/09/2014




+ XXVI DOMENICA +

«IN VERITÀ IO VI DICO: I PUBBLICANI E LE PROSTITUTE VI PASSANO AVANTI NEL REGNO DI DIO»

Matteo 21,32
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 21,28-32)

In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: "Figlio, oggi va’ a lavorare nella vigna". Ed egli rispose: "Non ne ho voglia". Ma poi si pentì e vi andò. Si rivolse al secondo e disse lo stesso. Ed egli rispose: "Sì, signore". Ma non vi andò. Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?». Risposero: «Il primo». E Gesù disse loro: «In verità io vi dico: i pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio. Giovanni infatti venne a voi sulla via della giustizia, e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, avete visto queste cose, ma poi non vi siete nemmeno pentiti così da credergli».


COMMENTO ALLE LETTURE

Gesù parla in modo duro ai "religiosi" del suo tempo, i farisei, che lo condannano per la sua amicizia con pubblicani e prostitute. Gesù mette in luce che proprio da coloro che sono a prima vista "senza-Dio" ci sono tanti che realizzano la volontà di Dio perché sono capaci di vera conversione. Per scuotere i farisei e anche noi, Gesù usa l’esempio dei due figli, uno bravo all’apparenza, ma poi non si comporta come tale, mentre l’altro, anche se sembra disubbidiente, fa la volontà del padre. Gesù ci invita a non giudicare e ad avere sempre speranza nei riguardi del prossimo. Sono parole, quelle di Gesù, che suonano come perenne monito a chi si ritiene "a posto". Il profeta Ezechiele, ci ricorda che ogni uomo è arbitro della propria salvezza in quanto il Signore è pronto a perdonare sia il giusto che il peccatore che si converte. Gesù non si limita a insegnare a fare la volontà di Dio, lui per primo ne dà l’esempio. Lo ricorda Paolo, che riporta un inno di lode a Colui che eseguì in modo perfetto la missione affidatagli dal Padre suo. Obbediente fino alla morte: per amore del Padre, e per amore dell’uomo.

SINODO STRAORDINARIO DEI VESCOVI SULLA FAMIGLIA

FAMIGLIA, RISORSA DI EVANGELIZZAZIONE

Con il prossimo Sinodo straordinario, "Le sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’evangelizzazione" (5-19 ottobre 2014), la famiglia torna con forza nel cuore della vita della Chiesa. Per la prima volta i lavori preparatori del Sinodo sono stati accompagnati da un questionario con 38 domande, compilato da Chiese nazionali, diocesi, parrocchie, associazioni, movimenti e singoli fedeli. Una grande operazione di ascolto e di dialogo con l’umanità tutta, con cui la Chiesa accetta la sfida dei tempi e, senza mettere in discussione il prezioso tesoro della tradizione, ascolta nuove domande, nuove inquietudini, nuove sofferenze dell’uomo, per essere sempre più capace di prossimità, di misericordia, di accoglienza, all’interno del gioioso e fiducioso annuncio della Buona Novella. In questa prospettiva, appare preziosa la grande attenzione riservata ai temi di confine, legati alla grande sofferenza e fragilità nei confronti del matrimonio e della famiglia dell’uomo contemporaneo. Un uomo che, travolto dall’individualismo e dalla cultura dello scarto, non riesce più a riconoscere la buona notizia della famiglia nella sua dimensione naturale, nell’amore tra l’uomo e la donna, fedele, indissolubile e aperto alla vita. Proprio attraverso un rinnovato ascolto di queste sofferenze e delle difficoltà dell’azione pastorale quotidiana, la Chiesa tutta, dal Vescovo di Roma fino alla più umile e povera famiglia, anch’essa "Chiesa domestica", potrà rinnovare la sua missione di annuncio, accoglienza e testimonianza del Vangelo.


ISCRIZIONI AL CATECHISMO

Da LUNEDI’ a VENERDI’ e dalle ore 9:00 alle ore 11:00 è possibile iscrivere al Cammino di Fede del Catechismo i bambini del Primo Anno (prima elementare) in Segreteria di via Crovetti.


DOMENICA 5 OTTOBRE: INIZIO NUOVO ANNO PASTORALE

Domenica 5 ottobre con la S. Messa solenne delle ore 10:00 si darà avvio al nuovo Anno Pastorale 2014/15 e si concluderà l’Anno Giubilare di S. Pio X con presenti tutti i GRUPPI, COMITATI e ASSOCIAZIONI.

TUTTI I PARROCCHIANI SONO INVITATI A PENSARE QUALE POSSA ESSERE, SECONDO LE PROPRIE INCLINAZIONI, L’ATTIVITA’ DA SVOLGERE IN PARROCCHIA (CATECHISTA, CORO, GRUPPI, ecc..). Tutti i gruppi sono aperti!


DOMENICA 12 OTTOBRE: BEATIFICAZIONE PADRE FRANCESCO ZIRANO

Domenica 12 ottobre ore 10:30 in Piazzale Segni (Sassari) ci sarà la Solenne Celebrazione Eucaristica col rito di beatificazione del sassarese Padre Francesco Zirano, martire.
La liturgia sarà presieduta dal Card. Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le cause dei Santi


APERTE LE ISCRIZIONI AI PELLEGRINAGGI 2015

Disponibili on-line i programmi dei due pellegrinaggi parrocchiali del 2015 che avranno come meta la Terrasanta e Giordania in luglio e Medjugorje in aprile.
I programmi sono scaricabili in formato PDF nella sezione "pellegrinaggi" oppure cliccando sui seguenti collegamenti:

- TERRASANTA E GIORDANIA (PDF 218Kb)
- MEDJUGORJE (PDF 208Kb)




-XXVa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
20/09/2014




+ XXV DOMENICA +

«COSI’ GLI ULTIMI SARANNO PRIMI E I PRIMI, ULTIMI»

Matteo 20,16
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 20,1-16)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: «Il regno dei cieli è simile a un padrone di casa che uscì all’alba per prendere a giornata lavoratori per la sua vigna. Si accordò con loro per un denaro al giorno e li mandò nella sua vigna. Uscito poi verso le nove del mattino, ne vide altri che stavano in piazza, disoccupati, e disse loro: "Andate anche voi nella vigna; quello che è giusto ve lo darò". Ed essi andarono. Uscì di nuovo verso mezzogiorno e verso le tre, e fece altrettanto. Uscito ancora verso le cinque, ne vide altri che se ne stavano lì e disse loro: "Perché ve ne state qui tutto il giorno senza far niente?". Gli risposero: "Perché nessuno ci ha presi a giornata". Ed egli disse loro: "Andate anche voi nella vigna". Quando fu sera, il padrone della vigna disse al suo fattore: "Chiama i lavoratori e dai loro la paga, incominciando dagli ultimi fino ai primi". Venuti quelli delle cinque del pomeriggio, ricevettero ciascuno un denaro. Quando arrivarono i primi, pensarono che avrebbero ricevuto di più. Ma anch’essi ricevettero ciascuno un denaro. Nel ritirarlo, però, mormoravano contro il padrone dicendo: "Questi ultimi hanno lavorato un’ora soltanto e li hai trattati come noi, che abbiamo sopportato il peso della giornata e il caldo". Ma il padrone, rispondendo a uno di loro, disse: "Amico, io non ti faccio torto. Non hai forse concordato con me per un denaro? Prendi il tuo e vattene. Ma io voglio dare anche a quest’ultimo quanto a te: non posso fare delle mie cose quello che voglio? Oppure tu sei invidioso perché io sono buono?". Così gli ultimi saranno primi e i primi, ultimi».


COMMENTO ALLE LETTURE

L’Amore di Dio supera ogni forma di giustizia. Eccoci davanti ad una straordinaria parabola del Vangelo che indica l’apertura di Gesù verso tutti. La salvezza è iniziativa divina a cui ognuno è invitato a prendere parte, con gioia e senza limitazioni! Il nocciolo della parabola sta nell’atteggiamento degli operai della prima ora e di Dio nei confronti degli operai dell’ultima ora. Evidenziamo alcuni momenti: l’invito a lavorare nella vigna con uguale salario, il risentimento dei lavoratori della prima ora al termine della giornata. Dio chiama alla sua vigna tutti gli uomini a tutte le ore. I primi e gli ultimi sono tutti salvati dall’amore misericordioso di Dio, che supera ogni calcolo della giustizia umana. E l’Apostolo Paolo ci comunica il suo desiderio: agire come Cristo, glorificarlo nella vita. Per questo la celebrazione eucaristica, manifestazione di un amore puro e totale ci sollecita ad imitare il Padre celeste e a dire: «A quelli che si sentono lontani da Dio e dalla Chiesa, a quelli che sono timorosi e agli indifferenti: il Signore chiama anche te ad essere parte del suo popolo e lo fa con grande rispetto e amore!» (Papa Francesco, Evangelii gaudium n. 113).

PROGRAMMA FESTA DI S. PIO DA PIETRELCINA

Segue il programma delle celebrazioni per il 46 anniversario del beato transito di San Pio da Pietrelcina nell’anno giubilare di San Pio X

LUNEDI’ 22 SETTEMBRE
ore 16:00 CONFESSIONI
ore 17:30 VESPRI SOLENNI
ore 18:00 SANTA MESSA
ore 19:00 VEGLIA DI PREGHIERA NEL RICORDO DEL TRANSITO DI S. PIO

MARTEDI’ 23 SETTEMBRE - FESTA
ore 17:30 VESPRI SOLENNI
ore 18:00 SANTA MESSA con Fr. Amedeo Salis (o.f.m.capp.) - diacono
ore 19:00 PROCESSIONE DEL SIMULACRO per le seguenti vie: Chiesa, Via Era, Via Manca di Mores, Via Onida, Via Pasella, Chiesa.

VENERDI’ 26 SETTEMBRE
ore 18:00 RADUNO IN P.ZZA CAPPUCCINI con la Celebrazione del S. Rosario, della Santa Messa e la venerazione delle reliquie di San Pio da Pietrelcina



MERCOLEDI’ 24 SETTEMBRE: PELLEGRINAGGIO PER PADRE FRANCESCO ZIRANO

ORE 18:00 RADUNO IN PIAZZA STAZIONE dove avrà inizio il pellegrinaggio fino alla Chiesa di Santa Maria in Betlem per la Celebrazione Eucaristica in preparazione alla Beatificazione di Padre Francesco Zirano

NB: in parrocchia NON SI CELEBRA la S. Messa delle ore 18:00 per dar modo a tutti di partecipare alle celebrazioni sopraddette.


ISCRIZIONI AL CATECHISMO

Da LUNEDI’ a VENERDI’ e dalle ore 9:00 alle ore 11:00 è possibile iscrivere al Cammino di Fede del Catechismo i bambini del Primo Anno (prima elementare) in Segreteria di via Crovetti.


DOMENICA 5 OTTOBRE: INIZIO NUOVO ANNO PASTORALE

Domenica 5 ottobre con la S. Messa solenne delle ore 10:00 si darà avvio al nuovo Anno Pastorale 2014/15 con presenti tutti i GRUPPI, COMITATI e ASSOCIAZIONI

TUTTI I PARROCCHIANI SONO INVITATI A PENSARE QUALE POSSA ESSERE, SECONDO LE PROPRIE INCLINAZIONI, L’ATTIVITA’ DA SVOLGERE IN PARROCCHIA (CATECHISTA, CORO, GRUPPI, ecc..). Tutti i gruppi sono aperti!


APERTE LE ISCRIZIONI AI PELLEGRINAGGI 2015

Disponibili on-line i programmi dei due pellegrinaggi parrocchiali del 2015 che avranno come meta la Terrasanta e Giordania in luglio e Medjugorje in aprile.
I programmi sono scaricabili in formato PDF nella sezione "pellegrinaggi" oppure cliccando sui seguenti collegamenti:

- TERRASANTA E GIORDANIA (PDF 218Kb)
- MEDJUGORJE (PDF 208Kb)




-ESALTAZIONE DELLA CROCE

Sassari
13/09/2014




+ ESALTAZIONE DELLA CROCE +

«DIO, INFATTI, NON HA MANDATO IL FIGLIO NEL MONDO PER CONDANNARE IL MONDO, MA PERCHE’ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI»

Giovanni 3,17
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 3,1-17)

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna. Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui».


COMMENTO ALLE LETTURE

La Croce di Cristo provoca riflessioni profonde in ambito religioso e laico. Il significato che viene attribuito a questo strumento di tortura è sofferenza e prova. Oggi la liturgia ci aiuta a comprendere il senso cristiano della croce: non si può parlare del patibolo senza l’uomo che fu appeso ad esso. A quale obbedienza si sottopose Gesù Cristo? L’obbedienza di cui san Paolo ci parla è il progetto d'amore che ebbero il Padre e il Figlio per l’umanità. La misericordia divina era preannunciata al popolo eletto, il quale, nonostante le disobbedienze, beneficiò del perdono, per cui quanti erano stati morsi, potevano guardare il serpente innalzato, e a motivo della sua Parola guarivano. E il salmista riconosce che il Signore perdona la colpa. Questa pazienza divina conferma ciò che rivela Gesù Cristo: «Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui». Guardando alla croce, possiamo riconoscere che, dinanzi a Gesù, ogni ginocchio può piegarsi non per la paura del giudizio, ma per la meraviglia dell’amore.

ISCRIZIONI AL CATECHISMO

Da LUNEDI’ a VENERDI’ e dalle ore 9:00 alle ore 11:00 è possibile iscrivere al Cammino di Fede del Catechismo i bambini del Primo Anno (prima elementare) in Segreteria di via Crovetti.


DOMENICA 5 OTTOBRE: INIZIO NUOVO ANNO PASTORALE

Domenica 5 ottobre con la S. Messa solenne delle ore 10:00 si darà avvio al nuovo Anno Pastorale 2014/15 con presenti tutti i GRUPPI, COMITATI e ASSOCIAZIONI

TUTTI I PARROCCHIANI SONO INVITATI A PENSARE QUALE POSSA ESSERE, SECONDO LE PROPRIE INCLINAZIONI, L’ATTIVITA’ DA SVOLGERE IN PARROCCHIA (CATECHISTA, CORO, GRUPPI, ecc..). Tutti i gruppi sono aperti!


APERTE LE ISCRIZIONI AI PELLEGRINAGGI 2015

Disponibili on-line i programmi dei due pellegrinaggi parrocchiali del 2015 che avranno come meta la Terrasanta e Giordania in luglio e Medjugorje in aprile.
I programmi sono scaricabili in formato PDF nella sezione "pellegrinaggi" oppure cliccando sui seguenti collegamenti:

- TERRASANTA E GIORDANIA (PDF 218Kb)
- MEDJUGORJE (PDF 208Kb)




-XXIIIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
06/09/2014




+ XXIIIa DOMENICA +

«DOVE SONO DUE O TRE RIUNITI NEL MIO NOME, LI SONO IO IN MEZZO A LORO»

Matteo 18,20
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 18,15-20)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te, va’ e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ascolterà, prendi ancora con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni. Se poi non ascolterà costoro, dillo alla comunità; e se non ascolterà neanche la comunità, sia per te come il pagano e il pubblicano. In verità io vi dico: tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e tutto quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo. In verità io vi dico ancora: se due di voi sulla terra si metteranno d’accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro».


COMMENTO ALLE LETTURE

«Dove due o tre sono riuniti nel mio nome io sono in mezzo a loro», così termina il Vangelo odierno. Il capitolo XVIII del Vangelo di Matteo presenta il discorso ecclesiale di Gesù, le parole per la sua Chiesa, per la comunità dei suoi discepoli. Al di là di tutte le norme per la vita tra fratelli, improntata al perdono, all’accoglienza, alla cura della santità dell’altro per mezzo della correzione fraterna, Gesù Cristo prescrive che ogni azione debba realizzarsi nell’unione e nella preghiera che assicurano la presenza del Risorto. È questa affermazione che ci conduce a credere nell’amore come pieno compimento della Legge: Gesù presente in mezzo a noi ci promette che sarà il suo amore a permetterci di vivere in Lui e grazie a Lui tutte le realtà della vita, per amare il prossimo come noi stessi. Radunati ogni Domenica dalla voce del Risorto, siamo abilitati a essere nel mondo il segno vivo della sua presenza. La Chiesa si costruisce nella Liturgia e la Liturgia costruisce la Chiesa: è nell’atto liturgico che si realizza pienamente la promessa di Gesù di essere presente in mezzo a noi sino alla fine del mondo.

CAMBIAMENTO ORARI SANTE MESSE

DA LUNEDI’ 1 SETTEMBRE ritornano le SS. Messe verrano celebrate secondo gli orari invernali che trovate indicati nella pagina principale del sito e qui:

- GIORNI FERIALI 08:30 - 18:00
- GIORNI FESTIVI 08:30 - 10:00 - 18:00

N.B.: la S. Messa delle ore 11:30 ritornerà a partire da DOMENICA 19 OTTOBRE


AVVISI MESE DI SETTEMBRE

Si presentino in parrocchia gli ADULTI CHE INTENDONO RICEVERE IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA e I FIDANZATI CHE INTENDONO SPOSARSI IN QUESTO ANNO PASTORALE così da permettere l’organizzazione dei rispettivi corsi di formazione.

Anche i famigliari di AMMALATI ED ANZIANI INFERMI CHE DESIDERANO RICEVERE LA S. EUCARISTIA A CASA cosicché dal prossimo mese possano iniziare i PRIMI VENERDI’ DEL MESE.


DOMENICA 5 OTTOBRE: INIZIO NUOVO ANNO PASTORALE

Domenica 5 ottobre con la S. Messa solenne delle ore 10:00 si darà avvio al nuovo Anno Pastorale 2014/15 con presenti tutti i GRUPPI, COMITATI e ASSOCIAZIONI

TUTTI I PARROCCHIANI SONO INVITATI A PENSARE QUALE POSSA ESSERE, SECONDO LE PROPRIE INCLINAZIONI, L’ATTIVITA’ DA SVOLGERE IN PARROCCHIA (CATECHISTA, CORO, GRUPPI, ecc..). Tutti i gruppi sono aperti!


DISPONIBILE ON-LINE LA TRASMISSIONE DI RADIOMARIA DEL 21 AGOSTO

E’ possibile scaricare dall’apposita sezione del sito "LA VOCE" il file in formato MP3 della trasmissione in diretta avvenuta in parrocchia il 21 agosto in occasione della festa patronale.
Si può ascoltare la trasmissione direttamente cliccando qui (dimensioni del file 13.3 MB).




Archivio 2014
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica