HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - AGOSTO 2014

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-XXIIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
30/08/2014




+ XXIIa DOMENICA +

«SE QUALCUNO VUOLE VENIRE DIETRO A ME, RINNEGHI SE STESSO, PRENDA LA SUA CROCE E MI SEGUA»

Matteo 16,24
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 16,21-27)

In quel tempo, Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risorgere il terzo giorno. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo dicendo: «Dio non voglia, Signore; questo non ti accadrà mai». Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Va’ dietro a me, Satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!». Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. Infatti quale vantaggio avrà un uomo se guadagnerà il mondo intero, ma perderà la propria vita? O che cosa un uomo potrà dare in cambio della propria vita? Perché il Figlio dell’uomo sta per venire nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo le sue azioni».


COMMENTO ALLE LETTURE

La via del cristiano è la via della croce. La prima lettura ci mostra questa profonda realtà della nostra fede: Geremia parla, in una sua confessione dolente, delle ostilità che il suo servizio profetico incontra. Il Vangelo ci presenta Gesù che rivela ai suoi discepoli il senso del suo essere Messia: non il successo o la fama, ma lo scandalo della croce. Pietro si fa voce dell’incomprensibilità di questa scelta: «Non ti accadrà mai». Gesù frena le pretese di Pietro e gli rivela che chi non accetta la logica della croce si comporta come satana. Per questo gli chiede di mettersi dietro, di seguire le sue orme senza pretendere di cambiare le logiche di Dio. Ne consegue che anche per il discepolo la strada è quella di vivere il sacrificio di Cristo. Ma la croce del cristiano non è esaltazione del dolore: in essa si manifesta la sfida del Mistero Pasquale che unisce alla croce la Risurrezione. Questo è il paradosso cristiano: perdersi per ritrovarsi in Dio; spendersi per acquistare; servire per essere dalla parte di Dio; donare la vita per vivere da risorti.

CAMBIAMENTO ORARI SANTE MESSE

DA LUNEDI’ 1 SETTEMBRE ritornano le SS. Messe verrano celebrate secondo gli orari invernali che trovate indicati nella pagina principale del sito e qui:

- GIORNI FERIALI 08:30 - 18:00
- GIORNI FESTIVI 08:30 - 10:00 - 18:00

N.B.: la S. Messa delle ore 11:30 ritornerà a partire da DOMENICA 19 OTTOBRE


MERCOLEDI’ 3 SETTEMBRE: CONFERENZA MONS. LORIGA

In chiusura dell’Anno Giubilare del santo patrono, mercoledì 3 settembre (ex giorno della festa liturgica di S. Pio X prima della riforma del calendario) mons. Antonio Loriga terrà l’ultima delle tre conferenza su Papa Sarto.

- ore 18:00 Santa Messa in chiesa
- ore 18:30 Conferenza nel salone parrocchiale (via Crovetti)


3-4 SETTEMBRE: CONVEGNO DIOCESANO DI PASTORALE CATECHISTICA

Dal 3 al 4 settembre e dalle ore 9:00 fino alle 13:00 si terrà presso il Teatro Smeraldo di Sassari il Convegno Diocesano di pastorale catechistica dal tema "PARROCCHIA E FAMIGLIA: SEGNO E LUOGO ACCOGLIENTE ED EDUCANTE".


DISPONIBILE ON-LINE LA TRASMISSIONE DI RADIOMARIA DEL 21 AGOSTO

E’ possibile scaricare dall’apposita sezione del sito "LA VOCE" il file in formato MP3 della trasmissione in diretta avvenuta in parrocchia il 21 agosto in occasione della festa patronale.
Si può ascoltare la trasmissione direttamente cliccando qui (dimensioni del file 13.3 MB).




-XXIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
24/08/2014




+ XXIa DOMENICA +

«MA VOI, CHI DITE CHE IO SIA?»

Matteo 16,15
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 16,13-20)

In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti». Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo.


COMMENTO ALLE LETTURE

La liturgia odierna si apre con l’immagine di una chiave, come narra il profeta Isaia e si chiude con le chiavi del Regno dei cieli che Gesù offre a Pietro, come riferisce l’evangelista Matteo. Il brano dell’Antico Testamento fa parte di una serie di profezie contro dei personaggi che Dio rimprovera per il loro comportamento. In quel testo, l’oracolo annuncia che Dio metterà la chiave della casa di Davide nelle mani di Eliakim. In questo personaggio è adombrato Cristo, Colui che prenderà su di sé in modo definitivo la chiave di Israele. Questo brano invita a una riflessione: come per entrare nella casa del re occorre una chiave, così per entrare nel Regno di Dio è necessario Cristo, che apre ai misteri divini. Nel Vangelo di Matteo si narra come la chiave sia trasmessa a Pietro. La profondità della ricchezza, della sapienza e della scienza di Dio, come scrive l’apostolo Paolo ai Romani sono ora accessibili anche a noi grazie a Cristo. Per fede Pietro ha ricevuto il dono delle chiavi del Regno dei cieli e con esse il potere di sciogliere e di legare. Così per fede noi, come Pietro, possiamo riconoscere il Figlio del Dio vivente.

PELLEGRINAGGIO A RIESE: 25-28 AGOSTO

PARTENZA DEI PELLEGRINI ALLE ORE 4:30 IN PULLMAN (DAVANTI AL PIAZZALE DELLE CHIESA) PER L’AEROPORTO DI OLBIA COSTA SMERALDA

Per avere informazioni sui pellegrinaggi parrocchiali previsti in quest’anno visita la sezione "PELLEGRINAGGI" cliccando sul menù oppure qui.


MERCOLEDI’ 3 SETTEMBRE: CONFERENZA MONS. LORIGA

In chiusura dell’Anno Giubilare del santo patrono, mercoledì 3 settembre (ex giorno della festa liturgica di S. Pio X prima della riforma del calendario) mons. Antonio Loriga terrà l’ultima delle tre conferenza su Papa Sarto.

- ore 18:00 Santa Messa in chiesa
- ore 18:30 Conferenza nel salone parrocchiale (via Crovetti)


NON PORTARE PIU’ INDUMENTI PER LA CARITAS MA SOLO VIVERI

Durante questo periodo estivo è possibile portare SOLO VIVERI PER L’ASSISTENZA DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’ . Per tutta l’estate NON portare più INDUMENTI per la Caritas perché per motivi igienici è impossibile conservarli nei locali parrocchiali e la Caritas diocesana non passa per il ritiro.




-XXa DOMENICA T. ORD. - FESTA PATRONALE

Sassari
16/08/2014



(foto del mosaico presente nel presbiterio raffigurante S. Pio X)

PROGRAMMA FESTA PATRONALE
SAN PIO X

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (21,15-17)+


Quand'ebbero mangiato, Gesù disse a Simon Pietro: "Simone, figlio di Giovanni, mi ami più di costoro?". Gli rispose: "Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene". Gli disse: "Pasci i miei agnelli". Gli disse di nuovo, per la seconda volta: "Simone, figlio di Giovanni, mi ami?". Gli rispose: "Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene". Gli disse: "Pascola le mie pecore". Gli disse per la terza volta: "Simone, figlio di Giovanni, mi vuoi bene?". Pietro rimase addolorato che per la terza volta gli domandasse: "Mi vuoi bene?", e gli disse: "Signore, tu conosci tutto; tu sai che ti voglio bene". Gli rispose Gesù: "Pasci le mie pecore".

DOMENICA 17 AGOSTO

  • XXa DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (Mt 15,21-28)
    In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché ci viene dietro gridando!». Egli rispose: «Non sono stato mandato se non alle pecore perdute della casa d’Israele». Ma quella si avvicinò e si prostrò dinanzi a lui, dicendo: «Signore, aiutami!». Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini». «È vero, Signore disse la donna , eppure i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni». Allora Gesù le replicò: «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri». E da quell’istante sua figlia fu guarita.

LUNEDI’ 18 AGOSTO

  • ore 17:00 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da don Virgilio Businco

MARTEDI’ 19 AGOSTO

  • ore 17:00 Confessioni
    ore 19:00 Santa Messa presieduta da don Luca Collu

MERCOLEDI’ 20 AGOSTO

  • ore 09:00 Santa Comunione agli ammalati e anziani nelle case
    ore 17:00 Confessioni con Padre Ilario Bianchi
    ore 18:00 Adorazione Eucaristica con Vespri Solenni
    ore 19:00 Santa Messa della vigilia presieduta da Mons. Mario Simula

GIOVEDI’ 21 AGOSTO + FESTA DI SAN PIO X +

  • ore 07:30 Santa Messa in collegamento radiofonico con Radio Maria
    ore 18:00 Santa Messa solenne presieduta da Mons. Paolo Atzei, Arcivescovo Metropolita di Sassari con canti del coro parrocchiale
    ore 19:00 (circa) Processione nel quartiere col seguente itinerario:
    Chiesa - via Era - via Pala di Carru - via Pasella - via Manunta - via Bruno - via Salvo D’Acquisto - via Monte Tignosu - via De Luna - Piazza Musu Martini - via Camboni - Chiesa

VENERDI’ 22 AGOSTO

  • ore 19:00 Santa Messa in suffragio per i parrocchiani defunti

SABATO 23 AGOSTO

  • ore 19:00 Santa Messa presieduta da Padre Alfio, guardiano del Convento di S. Maria in Betlem, che illustrerà la figura di Padre Francesco Zirano (prossimo beato)

DA GIOVEDI’ 14 AGOSTO SARA’ PRESENTE ALL’INGRESSO DELLA CHIESA LA PESCA DI BENEFICENZA PER LE OPERE PARROCCHIALI

>> SCARICA IL PROGRAMMA DELLA FESTA IN FORMATO PDF CLICCANDO QUI <<


Cronologia della vita di San Pio X

- 2 giugno 1835: Giuseppe Sarto nasce a Riese (Treviso)
- 1846-1850: è studente a Castelfranco
- novembre 1850: entra in Seminario
- settembre 1858: riceve l'ordinazione sacerdotale
- novembre 1858: è mandato a Tombolo come Curato
- luglio 1867: è nominato parroco di Salzano
- novembre 1875: diventa Cancelliere vescovile e direttore spirituale in Seminario a Treviso
- novembre 1884: viene consacrato Vescovo a Roma
- aprile 1885: fa il suo ingresso a Mantova sua sede episcopale
- giugno 1893: viene fatto Cardinale e nominato Patriarca di Venezia
- novembre 1894: prende possesso della diocesi patriarcale di Venezia
- agosto 1903: è eletto Papa e sceglie come nome Pio X
- aprile 1905: emana l'enciclica Acerbo Nimis (significativa per la catechesi)
- 18 ottobre 1912: autorizza la pubblicazione del suo nuovo Catechismo
- 20 agosto 1914: muore a Roma
- 3 giugno 1951: viene beatificato dal Papa Pio XII
- 29 maggio 1954: è proclamato Santo dallo stesso pontefice


AVVISO: RACCOLTA VIVERI PER LE FAMIGLIE BISOGNOSE

Prosegue tutto l'anno la raccolta dei viveri per le famiglie bisognose della parrocchia che ricevono l'assistenza tramite l'Organismo Caritas parrocchiale.




-SOLENNITA' B.V. MARIA ASSUNTA IN CIELO

Sassari
14/08/2014




+ SOLENNITA’ ASSUNZIONE B.V. MARIA AL CIELO +

«BENEDETTA TU FRA LE DONNE E BENEDETTO IL FRUTTO DEL TUO GREMBO!»

Luca 1,42
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 1,39-56)

In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto». Allora Maria disse:
«L’anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente
e Santo è il suo nome;
di generazione in generazione la sua misericordia
per quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva detto ai nostri padri,
per Abramo e la sua discendenza, per sempre».
Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.


COMMENTO ALLE LETTURE

Le tre feste mariane riconosciute civilmente sono: 1 gennaio: Solennità, Maria Santissima Madre di Dio; 15 agosto: Solennità, Assunzione della Beata Vergine Maria; 8 dicembre: Solennità, Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria. «È giusto che in quanto Madre del Dio vivente, (ella) fosse trasferita presso di Lui», dichiarava san Giovanni Damasceno. Ma allora, in quanto Madre dei credenti, come può custodire i suoi figli pellegrini sulla terra? La Chiesa celebra il mistero dell’Assunzione non come l’addio della Madre al mondo terreno, ma quale festa della sua presenza tra loro. Inseparabile dal Figlio, il suo cuore di Madre la rende inseparabile anche dai fedeli.

15 AGOSTO: SOLENNITA’ DELL’ASSUNZIONE DELLA B.V. MARIA

SS. MESSE SOLO AL MATTINO (08:00 - 10:00), LA SERA S. MESSA IN CATTEDRALE ORE 18:00.
SOLENNE PROCESSIONE DALLE ORE 19:00 CIRCA.


NON PORTARE PIU’ INDUMENTI PER LA CARITAS MA SOLO VIVERI

Durante questo periodo estivo è possibile portare SOLO VIVERI PER L’ASSISTENZA DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’ . Per tutta l’estate NON portare più INDUMENTI per la Caritas perché per motivi igienici è impossibile conservarli nei locali parrocchiali e la Caritas diocesana non passa per il ritiro.


PELLEGRINAGGI PARROCCHIALI 2014

Per avere informazioni sui pellegrinaggi parrocchiali previsti in quest’anno visita la sezione "PELLEGRINAGGI" cliccando sul menù oppure qui.


PROGRAMMA FESTA PATRONALE DI S. PIO X

E’ disponibile il programma completo della FESTA PATRONALE DI SAN PIO X >> CLICCANDO QUI << .




-XIX DOMENICA T. ORDINARIO

Sassari
09/08/2014




+ XIX DOMENICA +

«CORAGGIO, SONO IO, NON ABBIATE PAURA!»

Matteo 14,27
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 14,22-33)

[Dopo che la folla ebbe mangiato], subito Gesù costrinse i discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, finché non avesse congedato la folla. Congedata la folla, salì sul monte, in disparte, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava lassù, da solo. La barca intanto distava già molte miglia da terra ed era agitata dalle onde: il vento infatti era contrario. Sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare. Vedendolo camminare sul mare, i discepoli furono sconvolti e dissero: «È un fantasma!» e gridarono dalla paura. Ma subito Gesù parlò loro dicendo: «Coraggio, sono io, non abbiate paura!». Pietro allora gli rispose: «Signore, se sei tu, comandami di venire verso di te sulle acque». Ed egli disse: «Vieni!». Pietro scese dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. Ma, vedendo che il vento era forte, s’impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!». E subito Gesù tese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?». Appena saliti sulla barca, il vento cessò. Quelli che erano sulla barca si prostrarono davanti a lui, dicendo: «Davvero tu sei Figlio di Dio!».


COMMENTO ALLE LETTURE

La liturgia di questa Domenica ci invita a un serio discernimento per comprendere quali siano i veri segni di Dio nella storia dell’umanità. Spesso vorremmo riconoscerli in luoghi o in avvenimenti particolari: Elìa sul monte pensa che Dio sia ora nel vento impetuoso, ora nel terremoto, ora nel fuoco, ma il Signore in realtà non era lì: la sua presenza è data dal sussurro di una brezza leggera, quasi impercettibile, a indicare che solo chi attende e non pretende un segno eclatante è in grado di scorgere il Signore e di entrare in relazione con lui. Così gli apostoli, sballottati sulla barca in un mare in tempesta, possono provare pace e serenità solo quando passano dal timore che Gesù sia un fantasma, alla consapevolezza della sua presenza rasserenante e amorosa. Pietro, fidandosi della parola del Maestro cammina sulle acque, fin quando non dubita lasciando prevalere in lui la logica umana e non la fede nel Signore. L’invito è chiaro e proviene dal Salmo: aprire gli orecchi e gli occhi della fede per ascoltare che cosa dice Dio e comprendere che la sua Parola è davvero salvezza.

NON PORTARE PIU’ INDUMENTI PER LA CARITAS MA SOLO VIVERI

Durante questo periodo estivo è possibile portare SOLO VIVERI PER L’ASSISTENZA DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’ . Per tutta l’estate NON portare più INDUMENTI per la Caritas perché per motivi igienici è impossibile conservarli nei locali parrocchiali e la Caritas diocesana non passa per il ritiro.


15 AGOSTO: SOLENNITA’ DELL’ASSUNZIONE DELLA B.V. MARIA

SS. MESSE SOLO AL MATTINO (08:00 - 10:00), LA SERA S. MESSA IN CATTEDRALE ORE 18:00.
SOLENNE PROCESSIONE DALLE ORE 19:00 CIRCA.


PELLEGRINAGGI PARROCCHIALI 2014

Per avere informazioni sui pellegrinaggi parrocchiali previsti in quest’anno visita la sezione "PELLEGRINAGGI" cliccando sul menù oppure qui.


PROGRAMMA FESTA PATRONALE DI S. PIO X

E’ disponibile il programma completo della FESTA PATRONALE DI SAN PIO X >> CLICCANDO QUI << .




-XVIII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
02/08/2014




+ XVIII DOMENICA +

«VOI STESSI DATE LORO DA MANGIARE»

Matteo 14,16
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 14,13-21)

In quel tempo, avendo udito [della morte di Giovanni Battista], Gesù partì di là su una barca e si ritirò in un luogo deserto, in disparte. Ma le folle, avendolo saputo, lo seguirono a piedi dalle città. Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, sentì compassione per loro e guarì i loro malati. Sul far della sera, gli si avvicinarono i discepoli e gli dissero: «Il luogo è deserto ed è ormai tardi; congeda la folla perché vada nei villaggi a comprarsi da mangiare». Ma Gesù disse loro: «Non occorre che vadano; voi stessi date loro da mangiare». Gli risposero: «Qui non abbiamo altro che cinque pani e due pesci!». Ed egli disse: «Portatemeli qui». E, dopo aver ordinato alla folla di sedersi sull’erba, prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò la benedizione, spezzò i pani e li diede ai discepoli, e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono a sazietà, e portarono via i pezzi avanzati: dodici ceste piene. Quelli che avevano mangiato erano circa cinquemila uomini, senza contare le donne e i bambini.


COMMENTO ALLE LETTURE

San Paolo, scrivendo ai cristiani di Roma, esulta di gioia per l’amore misericordioso di Gesù Cristo, dal quale nessuno può separarci, perché egli è fedele e vicino a quanti lo invocano e lo cercano con cuore sincero. È quanto si realizza nell’episodio evangelico odierno, in cui si compie la profezia di Isaia: quanti ascoltano il Signore ricevono da lui nutrimento sostanzioso e abbondante. E, infatti, le folle hanno seguito Gesù tutto il giorno per ascoltare la sua Parola e per essere guarite dalle loro malattie. Profondamente commosso, Gesù sazia la fame di ognuno con il poco che era a disposizione, cinque pani e due pesci. Fu una moltiplicazione, ma anche una condivisione e l’evangelista vuol significare che «nulla manca a coloro che temono il Signore» (Sal 34,10). Il vero miracolo non sta nella sazietà fisica, nella quantità di cibo mangiato, ma nella presa di coscienza che la pienezza della vita consiste nell’essere alla presenza del Signore, nel confidare nella sua Provvidenza, nell’essere certi che nulla può separarci dall’amore di Dio in Cristo Gesù.

SOLENNE FESTA PATRONALE DI SAN PIO X

Giovedì 21 agosto si celebra solennemente la festa del nostro santo patrono San Pio X papa. Il programma dettagliato di tutti gli eventi della festa sarà consegnato in parrocchia domenica prossima e disponibile in rete da sabato.

ANNIVERSARIO ELEZIONE: 4 AGOSTO 1913: il Cardinale Patriarca di Venezia Giuseppe Sarto viene eletto Papa e sarà il 256 successore di San Pietro a guida della Chiesa Cattolica.


NON PORTARE PIU’ INDUMENTI PER LA CARITAS MA SOLO VIVERI

Durante questo periodo estivo è possibile portare SOLO VIVERI PER L’ASSISTENZA DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’ . Per tutta l’estate NON portare più INDUMENTI per la Caritas perché per motivi igienici è impossibile conservarli nei locali parrocchiali e la Caritas diocesana non passa per il ritiro.


PELLEGRINAGGI PARROCCHIALI 2014

Per avere informazioni sui pellegrinaggi parrocchiali previsti in quest’anno visita la sezione "PELLEGRINAGGI" cliccando sul menù oppure qui.




Archivio 2014
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica