HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - OTTOBRE 2011

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal menù a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



- NEWS INIZIO NOVEMBRE

Sassari
29/10/2011


XXXI DOM. TEMPO ORDINARIO

A chi è rivolta la Parola di Dio? Quale coerenza e fedeltà si attende? Come diventare discepoli che «dicono e fanno»? «Quanto vi dicono, fatelo, ma non fate secondo le loro opere». Le parole taglienti di Gesù interrogano una preghiera distaccata dalla giustizia, una liturgia separata dalla vita, forme di culto esteriori, comportamenti per «essere ammirati dagli uomini», come alcuni gesti abituali ricercati: complimenti, riverenze, il fregiarsi di titoli posseduti, insieme a logiche che indicano interessi privati, quali avidità di potere, spirito di dominio. Tutti siamo richiamati da una Parola che alimenti la coscienza, che scuota i "praticanti", convinti che per essere cristiani sia sufficiente un po' di osservanza e un certo devozionalismo, una Parola che tocchi la profondità del cuore e della vita, che ci renda maestri, in quanto testimoni, nello spirito dell'apostolo Paolo ai Tessalonicesi: «Siamo stati amorevoli in mezzo a voi come una madre», disposti allora, non tanto a farci chiamare "rabbì", ma a dare la vita, che è addirittura essere "madre"!



1 NOVEMBRE: SOLENNITA' DI TUTTI I SANTI

La Chiesa, soprattutto durante il pontificato del beato Giovanni Paolo II, ci ha abituati a familiarizzare con i santi non solo del passato, ma anche recenti, addirittura contemporanei, diventandone lui stesso un esempio. La santità si distingue ora sempre più dal miracoloso e dallo straordinario per identificarsi con la vita quotidiana. Si tratta di una vita "vissuta" alla luce delle beatitudini, resa possibile dalla presenza e dall'azione dello Spirito Santo che Gesù ci ha donato attraverso la sua incarnazione. Vivendo della vita di Gesù, è normale che questa vita si manifesti nel nostro operato, ossia in una "vita santa", conforme alla volontà di Dio. Poiché tale manifestazione rivela la sua sorgente, che è Gesù e la potenza della sua risurrezione, i santi proclamano le meraviglie da Dio operate nei suoi servi, testimoni del mistero pasquale. Oltre a intercedere per noi, loro fratelli, presso il Padre, i santi ci insegnano «la via sicurissima per la quale, tra le mutevoli cose del mondo, potremo arrivare alla perfetta unione con Cristo, cioè alla santità, secondo lo stato e la condizione propria di ciascuno »



2 NOVEMBRE: COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI

Con la liturgia dei defunti non esprimiamo semplicemente di credere, come già i filosofi pagani, nella loro sopravvivenza, ossia nell'immortalità dell'anima. La Fede cristiana va ben oltre e proclama «la risurrezione della carne e la vita eterna», ossia che l'anima sarà ricongiunta al suo corpo, e ciò non come un ulteriore prolungamento della vita "temporale", bensì per la vita "eterna", ossia divina, perché «colui che ha risuscitato il Signore Gesù, risusciterà anche noi con Gesù e ci porrà accanto a Lui insieme con tutti i redenti». Queste due verità - risurrezione della carne e vita eterna - ne richiamano una terza, ossia la "comunione dei santi", che consiste nella reciproca "carità"; essa consente, nell'unità del Corpo mistico di Cristo, lo scambio d'aiuto, attraverso l'intercessione o il suffragio tra noi, ancora pellegrini sulla terra, e i fratelli che sono nella gloria celeste o ancora dopo la morte stanno purificandosi.



GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE: "L'ANNUNCIO DEL VANGELO PRIMO SERVIZIO ALL'UOMO"

«Come il Padre ha mandato me, anch'io mando voi» (Gv 20,21). La missione fa parte della natura della Chiesa ed è compito di ogni cristiano. Il Vangelo è un dono così prezioso che non possiamo tenere egoisticamente per noi. E mentre comunichi agli altri la tua fede, si accresce nel tuo cuore: «la fede si rafforza donandola» (Redemptoris Missio, n. 2).
Destinatari della missione sono tutti, il mondo intero: quelli che non conoscono Cristo e quelli che hanno rifiutato Cristo vivendo in una società scristianizzata, cristiani solo di nome e popoli che professano altre religioni. Perché Cristo è venuto per salvare tutti. Perché Cristo non è semplicemente "una" via, ma "la" Via; non è semplicemente "una" verità, ma "la" Verità. La missione verso gli uomini di altre religioni comincia con l'ascolto, la comprensione, il rispetto, il dialogo. «Il dialogo inter-religioso fa parte della missione evangelizzatrice della Chiesa» (RM, n. 55). Con il dialogo «la Chiesa intende scoprire i "germi del Verbo", i «raggi della verità che illumina tutti gli uomini» (RM, n. 56). E a partire da questi bagliori bisogna presentare Cristo, che ne è la fonte perché è "la Luce del mondo". Infine, l'evangelizzazione non va mai disgiunta dalla promozione umana e dalla testimonianza di vita cristiana: non basta essere credenti, bisogna essere credibili.


AVVISI IMPORTANTI

Tutti: - GLI ADULTI CHE DEVONO RICEVERE I SACRAMENTI BATTESIMO, CRESIMA, COMUNIONE
- I FIDANZATI CHE INTENDONO CONTRARRE MATRIMONIO CRISTIANO
devono recarsi in parrocchia ENTRO IL MESE DI OTTOBRE per iniziare il percorso di formazione.



PELLEGRINAGGIO 2012: RUSSIA CRISTIANA

Il prossimo pellegrinaggio parrocchiale che si terrà nel luglio 2012 e sarà in RUSSIA nelle città di San Pietroburgo e Mosca.
Per i diversi adempimenti burocratici necessari per visitare la Russia, SONO GIA' APERTE LE ISCRIZIONI. Il programma completo è scaricabile nella sezione "PELLEGRINAGGI".




-  XXX DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
22/10/2011


+ XXX DOM. TEMPO ORDINARIO +

84a GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE

INIZIO DELLA MISSIONE DIOCESANA

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 22,34-40)

In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?». Gli rispose: «"Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente". Questo è il grande e primo comandamento. Il secondo poi è simile a quello: "Amerai il tuo prossimo come te stesso". Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».


Commento alle letture

Il grande comandamento è duplice: non si può separare l'amore per Dio dall'amore per il prossimo, come mostra in questa domenica la prima lettura, dall'Esodo. Il comandamento fondamentale del Decalogo è il primo, che esige di riconoscere che uno solo è il Signore e non si debbono avere altri déi di fronte a lui. Lui solo occorre amare con tutto se stessi, cuore, anima e mente.

Ma l'amore per Dio si attua in concreto nell'amore per il forestiero, l'orfano, la vedova… ogni prossimo e soprattutto quello che ancor più è nell'indigenza. Fedele alla tradizione di Israele, Gesù riafferma che da questo amore per Dio e per il prossimo «dipendono tutta la Legge e i Profeti». Il verbo greco tradotto con 'dipendere' evoca l'immagine di una catena appesa a un gancio. Senza quel gancio non sta in piedi. Così è la parola di Dio: se non è vissuta nell'amore è come svuotata. Convertirsi dagli idoli a Dio, per servire il Dio vivo e vero significa convertirsi alla logica dell'amore che riempie di sé, dona significato e fa 'stare in piedi' tutto ciò che facciamo.

GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE: "L'ANNUNCIO DEL VANGELO PRIMO SERVIZIO ALL'UOMO"

«Come il Padre ha mandato me, anch'io mando voi» (Gv 20,21). La missione fa parte della natura della Chiesa ed è compito di ogni cristiano. Il Vangelo è un dono così prezioso che non possiamo tenere egoisticamente per noi. E mentre comunichi agli altri la tua fede, si accresce nel tuo cuore: «la fede si rafforza donandola» (Redemptoris Missio, n. 2).
Destinatari della missione sono tutti, il mondo intero: quelli che non conoscono Cristo e quelli che hanno rifiutato Cristo vivendo in una società scristianizzata, cristiani solo di nome e popoli che professano altre religioni. Perché Cristo è venuto per salvare tutti. Perché Cristo non è semplicemente "una" via, ma "la" Via; non è semplicemente "una" verità, ma "la" Verità. La missione verso gli uomini di altre religioni comincia con l'ascolto, la comprensione, il rispetto, il dialogo. «Il dialogo inter-religioso fa parte della missione evangelizzatrice della Chiesa» (RM, n. 55). Con il dialogo «la Chiesa intende scoprire i "germi del Verbo", i «raggi della verità che illumina tutti gli uomini» (RM, n. 56). E a partire da questi bagliori bisogna presentare Cristo, che ne è la fonte perché è "la Luce del mondo". Infine, l'evangelizzazione non va mai disgiunta dalla promozione umana e dalla testimonianza di vita cristiana: non basta essere credenti, bisogna essere credibili.


OTTOBRE MISSIONARIO

- DOMENICA 23: Giornata Missionaria Mondiale e inizio della missione diocesana

- DOMENICA 30: Raccolta offerte per il Brasile e la Casa Famiglia "Il Sogno"

- LUNEDI' 31: S. Rosario missionaria e fiaccolata alla Grotta di Lourdes nei giardini parrocchiali



AVVISI IMPORTANTI

Tutti: - GLI ADULTI CHE DEVONO RICEVERE I SACRAMENTI BATTESIMO, CRESIMA, COMUNIONE
- I FIDANZATI CHE INTENDONO CONTRARRE MATRIMONIO CRISTIANO
devono recarsi in parrocchia ENTRO IL MESE DI OTTOBRE per iniziare il percorso di formazione.



PELLEGRINAGGIO 2012: RUSSIA CRISTIANA

Il prossimo pellegrinaggio parrocchiale che si terrà nel luglio 2012 e sarà in RUSSIA nelle città di San Pietroburgo e Mosca.
Per i diversi adempimenti burocratici necessari per visitare la Russia, SONO GIA' APERTE LE ISCRIZIONI. Il programma completo è scaricabile nella sezione "PELLEGRINAGGI".




-  XXIX DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
15/10/2011


+ XXIX DOM. TEMPO ORDINARIO +

«RENDETE DUNQUE A CESARE QUELLO CHE E' DI CESARE E A DIO QUELLO CHE E' DI DIO»

Matteo 22,21
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 22,15-21)

In quel tempo, i farisei se ne andarono e tennero consiglio per vedere come cogliere in fallo Gesù nei suoi discorsi. Mandarono dunque da lui i propri discepoli, con gli erodiani, a dirgli: «Maestro, sappiamo che sei veritiero e insegni la via di Dio secondo verità. Tu non hai soggezione di alcuno, perché non guardi in faccia a nessuno. Dunque, di’ a noi il tuo parere: è lecito, o no, pagare il tributo a Cesare?». Ma Gesù, conoscendo la loro malizia, rispose: «Ipocriti, perché volete mettermi alla prova? Mostratemi la moneta del tributo». Ed essi gli presentarono un denaro. Egli domandò loro: «Questa immagine e l’iscrizione, di chi sono?». Gli risposero: «Di Cesare». Allora disse loro: «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio».


Commento alle letture

Paolo si rivolge ai Tessalonicesi chiamandoli "fratelli amati da Dio". Questa affermazione dice tutta l'identità del discepolo e di ogni uomo: è amato da Dio, voluto da lui per essere sua immagine e somiglianza. In questa luce comprendiamo la risposta data da Gesù ai farisei che tentano di coglierlo in fallo con la domanda sul tributo. Il cristiano vive nel mondo ed è tenuto ad agire in esso secondo giustizia, nel rispetto delle norme della convivenza sociale, politica, economica. Nello stesso tempo non deve dimenticare che c'è una sola signoria ed è quella di Dio.

Dobbiamo perciò vigilare per non sostituire a Dio degli idoli. Ciò che è di Cesare non deve farci dimenticare che solo Dio è il Signore della nostra vita. Se a Cesare può appartenere l'immagine della moneta, la nostra vita appartiene a Dio, perché in noi è impressa la sua immagine e la sua somiglianza. Quella di Dio è peraltro una signoria liberante, perché è la signoria di colui che ci ama. Essere di Dio ci libera non solo dall'idolatria, ma da ogni asservimento ai poteri di questo mondo e alle loro logiche perverse.

OTTOBRE MISSIONARIO

- VENERDI' 21: Celebrazione Via Crucis missionaria in chiesa

- SABATO 22: Veglia Missionaria in chiesa

- DOMENICA 23: Giornata Missionaria Mondiale e inizio della missione diocesana

- DOMENICA 30: Raccolta offerte per il Brasile e la Casa Famiglia "Il Sogno"

- LUNEDI' 31: S. Rosario missionaria e fiaccolata alla Grotta di Lourdes nei giardini parrocchiali



AVVISI IMPORTANTI

Tutti: - GLI ADULTI CHE DEVONO RICEVERE I SACRAMENTI BATTESIMO, CRESIMA, COMUNIONE
- I FIDANZATI CHE INTENDONO CONTRARRE MATRIMONIO CRISTIANO
devono recarsi in parrocchia ENTRO IL MESE DI OTTOBRE per iniziare il percorso di formazione.



PELLEGRINAGGIO 2012: RUSSIA CRISTIANA

Il prossimo pellegrinaggio parrocchiale che si terrà nel luglio 2012 e sarà in RUSSIA nelle città di San Pietroburgo e Mosca.
Per i diversi adempimenti burocratici necessari per visitare la Russia, SONO GIA' APERTE LE ISCRIZIONI. Il programma completo è scaricabile nella sezione "PELLEGRINAGGI".




-  XXVIII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
08/10/2011


+ XXVIII DOM. TEMPO ORDINARIO +

«MOLTI SONO CHIAMATI, MA POCHI ELETTI»

Matteo 22,14
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 22,1-14)

In quel tempo, Gesù, riprese a parlare con parabole [ai capi dei sacerdoti e ai farisei] e disse: «Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una festa di nozze per suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non volevano venire. Mandò di nuovo altri servi con quest’ordine: Dite agli invitati: "Ecco, ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e gli animali ingrassati sono già uccisi e tutto è pronto; venite alle nozze!". Ma quelli non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero. Allora il re si indignò: mandò le sue truppe, fece uccidere quegli assassini e diede alle fiamme la loro città. Poi disse ai suoi servi: "La festa di nozze è pronta, ma gli invitati non erano degni; andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze". Usciti per le strade, quei servi radunarono tutti quelli che trovarono, cattivi e buoni, e la sala delle nozze si riempì di commensali. Il re entrò per vedere i commensali e lì scorse un uomo che non indossava l’abito nuziale. Gli disse: "Amico, come mai sei entrato qui senza l’abito nuziale?". Quello ammutolì. Allora il re ordinò ai servi: "Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti". Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti».


Commento alle letture

«Tutto è pronto, venite alle nozze». È l'invito che Dio rivolge a tutti gli uomini di partecipare alla festa di nozze del Figlio suo con l'umanità. Una festa che celebra la comunione d'amore che si è instaurata nel mondo con la Redenzione. La felicità che Dio ha concesso a Israele e ha esteso poi a tutti i popoli è raffigurata dall'immagine del grandioso banchetto preparato per accogliere gli invitati, amici di Dio, nel suo Regno. È la speranza che aiuta anche noi ad affrontare le difficoltà e le lotte della vita presente.

San Paolo, scrivendo ai Filippesi, incomincia col dire che la dura vita del missionario gli ha insegnato la piena disponibilità alla volontà di Dio che lo rende ricco o povero, sazio o affamato, nell'abbondanza o nella privazione. Li ringrazia, però, dell'aiuto generoso che gli hanno assicurato durante la sua prigionia a Roma. La parabola evangelica evidenzia il rifiuto radicale, oltraggioso e violento dell'offerta di Dio da parte dei primi invitati, subito sostituiti da altri invitati raccolti dalla strada. Due lezioni per noi: rispondere all'invito del Signore e preparare le condizioni per l'incontro.

OTTOBRE MISSIONARIO

- DOMENICA 16: Raccolta offerte per l'Albania (sarà presente suor Virginia)

- VENERDI' 21: Celebrazione Via Crucis missionaria in chiesa

- SABATO 22: Veglia Missionaria in chiesa

- DOMENICA 23: Giornata Missionaria Mondiale e inizio della missione diocesana

- DOMENICA 30: Raccolta offerte per il Brasile e la Casa Famiglia "Il Sogno"

- LUNEDI' 31: S. Rosario missionaria e fiaccolata alla Grotta di Lourdes nei giardini parrocchiali



AVVISI IMPORTANTI

Tutti: - GLI ADULTI CHE DEVONO RICEVERE I SACRAMENTI BATTESIMO, CRESIMA, COMUNIONE
- I FIDANZATI CHE INTENDONO CONTRARRE MATRIMONIO CRISTIANO
devono recarsi in parrocchia ENTRO IL MESE DI OTTOBRE per iniziare il percorso di formazione.



PELLEGRINAGGIO 2012: RUSSIA CRISTIANA

Il prossimo pellegrinaggio parrocchiale che si terrà nel luglio 2012 e sarà in RUSSIA nelle città di San Pietroburgo e Mosca.
Per i diversi adempimenti burocratici necessari per visitare la Russia, SONO GIA' APERTE LE ISCRIZIONI. A breve sarà inserito nel sito il programma dettagliato che però è già disponibile in formato cartaceo in parrocchia.




-  XXVII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
01/10/2011


+ XXVII DOM. TEMPO ORDINARIO +

«QUANDO VERRA' IL PADRONE DELLA VIGNA, CHE COSA FARA' A QUEI CONTADINI?»

Matteo 21,40
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 21,31-43)

In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Ascoltate un’altra parabola: c’era un uomo, che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. La diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano. Quando arrivò il tempo di raccogliere i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. Ma i contadini presero i servi e uno lo bastonarono, un altro lo uccisero, un altro lo lapidarono. Mandò di nuovo altri servi, più numerosi dei primi, ma li trattarono allo stesso modo. Da ultimo mandò loro il proprio figlio dicendo: "Avranno rispetto per mio figlio!". Ma i contadini, visto il figlio, dissero tra loro: "Costui è l’erede. Su, uccidiamolo e avremo noi la sua eredità!". Lo presero, lo cacciarono fuori dalla vigna e lo uccisero. Quando verrà dunque il padrone della vigna, che cosa farà a quei contadini?». Gli risposero: «Quei malvagi, li farà morire miseramente e darà in affitto la vigna ad altri contadini, che gli consegneranno i frutti a suo tempo». E Gesù disse loro: «Non avete mai letto nelle Scritture: "La pietra che i costruttori hanno scartato è diventata la pietra d’angolo; questo è stato fatto dal Signore ed è una meraviglia ai nostri occhi"? Perciò io vi dico: a voi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che ne produca i frutti».


Commento alle letture

La vigna è nella Bibbia un simbolo trasparente di Israele e della sua storia. Una storia di salvezza che si è ampliata fino a raggiungere i confini della terra. Anche di noi, uomini e donne del nostro tempo, il Signore ha fatto la sua vigna privilegiata: si prende cura di tutti e di ognuno e nulla tralascia perché portiamo frutti copiosi. Il profeta Isaia esprime la delusione di Dio nei confronti del suo popolo: scelto per un'alleanza d'amore, per debolezza è venuto meno al patto. Anche l'uomo di ogni tempo è solito rispondere negativamente alla fiducia che Dio ripone in lui.

È la constatazione di un disagio che percorre la storia: con l'uva buona e matura la vigna potrebbe dare anche uve selvatiche e acerbe. San Paolo si augura che la comunità cristiana di Filippi risponda alle attese del Signore Gesù con fiducia, migliorando la propria condotta. Così potrà portare frutti copiosi di opere buone. La parabola dei vignaioli fa riferimento agli eventi della passione e morte del Redentore. Ci viene proposta perché non ci facciamo illusioni, rivendicando diritti di proprietà sulla salvezza che è e resta un dono di Dio.

OTTOBRE MESE MISSIONARIO: IL PROGRAMMA

Ottobre è il mese che la Chiesa dedica in modo particolare alle missioni sparse in tutto il mondo per annunciare il Vangelo a tutti i popoli secondo quello che è stato il comandamento di Gesù prima della sua ascensione (Mc 16,15).
Sul numero de "il Campanile" è disponibile il PROGRAMMA COMPLETO CON TUTTI GLI APPUNTAMENTI presenti in parrocchia.


SPETTACOLO DOMENICA 9 OTTOBRE

Domenica 9 ottobre alle ore 19:00 ci sarà lo spettacolo "IL CIRCO IN PARROCCHIA - RIDISOGNA LA VITA" a cura dell'ufficio animazione della Caritas diocesana di Sassari.


AVVISI IMPORTANTI

Tutti:
  • GLI ADULTI CHE DEVONO RICEVERE I SACRAMENTI BATTESIMO, CRESIMA, COMUNIONE
  • I FIDANZATI CHE INTENDONO CONTRARRE MATRIMONIO CRISTIANO
  • devono recarsi in parrocchia ENTRO IL MESE DI OTTOBRE per iniziare il percorso di formazione.

    Dal 9 OTTOBRE RIPRENDE LA CELEBRAZIONE della S. MESSA delle ore 11:30


    PELLEGRINAGGIO 2012: RUSSIA CRISTIANA

    Il prossimo pellegrinaggio parrocchiale che si terrà nel luglio 2012 e sarà in RUSSIA nelle città di San Pietroburgo e Mosca.
    Per i diversi adempimenti burocratici necessari per visitare la Russia, SONO GIA' APERTE LE ISCRIZIONI. A breve sarà inserito nel sito il programma dettagliato che però è già disponibile in formato cartaceo in parrocchia.




    Archivio 2011
    Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
    ¤   Gennaio  ¤
    ¤  Febbraio  ¤
    ¤    Marzo   ¤
    ¤   Aprile   ¤
    ¤   Maggio   ¤
    ¤   Giugno   ¤
    ¤   Luglio   ¤
    ¤   Agosto   ¤
    ¤  Settembre ¤
    ¤   Ottobre  ¤
    ¤  Novembre  ¤
    ¤  Dicembre  ¤
    Archivio 2019
    Archivio 2018
    Archivio 2017
    Archivio 2016
    Archivio 2015
    Archivio 2014
    Archivio 2013
    Archivio 2012
    Archivio 2011
    Archivio 2010
    Archivio 2009
    Archivio 2008
    Archivio 2007
    Archivio 2006
    Archivio 2005
    © 2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
    Per info contattare il webmaster quì. Buona navigazione!

    Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica