HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - GIUGNO 2011

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-  SOLENNITÀ DEL CORPUS DOMINI

Sassari
25/06/2011


+ SOLENNITÀ DEL CORPUS DOMINI +

«CHI MANGIA DI QUESTO PANE VIVRÀ IN ETERNO»

Giovanni 6,58
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 6,51-58)

In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo». Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno».


Commento alle letture

«AUGURIAMOCI vicendevolmente di andare colmi di gioia e di meraviglia all'incontro con la santa Eucaristia, per sperimentare e annunciare agli altri la verità della parola con cui Gesù si è congedato dai suoi discepoli: "Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo" (Mt 28,20)»

La solennità odierna ci rimanda al Congresso Eucaristico Nazionale, evento ecclesiale che si celebrerà ad Ancona, dal 3 all'11 settembre, e che avrà come tema: «Signore, da chi andremo?». L'Eucaristia assicura la presenza viva e operante di Gesù tra i suoi, fino alla fine dei secoli. La liturgia odierna ci parla della manna con cui Dio ha nutrito il suo popolo nel deserto (I Lettura). Essa è figura dell'Eucaristia, del Corpo e del Sangue di Cristo, dato come nutrimento nel cammino della nostra vita. Nel testo che san Paolo scrive ai cristiani di Corinto (II Lettura) si dice che la comunione al Corpo e al Sangue di Cristo è garanzia di unità e di buone relazioni. Il Vangelo racconta il miracolo della moltiplicazione dei pani, segno che racchiude un dono più grande: la carne e il sangue del Figlio dell'uomo offerti per la nostra salvezza.

PELLEGRINAGGI DIOCESANI

CONGRESSO EUCARISTICO NAZIONALE 8-14 SETTEMBRE 2011
Orvieto, Assisi, Cascia, Norcia, Loreto, Osimo e Roma.
Quota € 630 a persona (+ € 90 supplemento singola). Massimo 100 posti.

PELLEGRINAGGIO IN TERRASANTA 27/12/2011 - 3/1/2012
Tel Aviv, Nazareth, Cana, Monte Tabor, Cafarnao, Tiberiade, Giordano, Qumram, Mar Morto, Monte degli Ulivi, Betlemme, Gerusalemme, Monte Sion, Cenacolo, S. Anna, Via Dolorosa, Santo Sepolcro, Emmaus.
Quota € 1.180 (+ € 260 supplemento singola)



PER INFORMAZIONI DETTAGLIETE SUI PROGRAMMI RIVOLGERSI IN PARROCCHIA


AVVISO: ORARI ESTIVI

Dal 1 luglio fino al 31 agosto saranno in vigore gli orari estivi delle celebrazioni:
- SS. MESSE FESTIVE: 8:00 - 10:00 - 19:00
- SS. MESSE FERIALI: 8:00 - 19:00


AVVISO: NON PORTARE PIÙ INDUMENTI PER LA CARITAS

Durante tutto il periodo estivo si prega di non portare indumenti per la Caritas perché non sarà possibile trasferire le eccedenze alla Caritas diocesana.




-  SOLENNITÀ DELLA SS. TRINITÀ

Sassari
19/06/2011


+ SOLENNITÀ DELLA SS. TRINITÀ +

«CHI CREDE IN LUI NON È CONDANNATO»

Giovanni 3,18
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 3,16-18)

«Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio, unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio»


Commento alle letture

La solennità odierna ci provoca in vari modi: la prima provocazione riguarda la conoscenza stessa di Dio. Approfondire il mistero di Dio è impegno inderogabile del credente. C'è poi una seconda provocazione: dare la propria risposta a Dio amandolo con tutto il cuore, la mente, la volontà, le forze. La terza provocazione riguarda l'apertura alla dimensione ecumenica del nostro credere: l'odierna celebrazione è l'occasione per unirci nella stessa lode a ebrei e musulmani che nel monoteismo proclamano la grandezza di Dio.

Il brano dell'Esodo ci rivela un Dio che cede alle suppliche di Mosè e si mostra come è veramente: un Dio di bontà e tenerezza infinita. Si tratta di un incontro previo con la divina misericordia che traboccherà nel dono del Figlio. San Paolo conclude la sua lettera ai cristiani di Corinto con una benedizione ricolma di gioia, poiché dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo ci giungono la salvezza e ogni altro dono. Durante il colloquio con Nicodemo (Vangelo) Gesù rivela che l'amore di Dio raggiunge l'umanità peccatrice nel dono che il Padre ci ha fatto del Figlio unigenito.

PELLEGRINAGGI DIOCESANI

CONGRESSO EUCARISTICO NAZIONALE 8-14 SETTEMBRE 2011
Orvieto, Assisi, Cascia, Norcia, Loreto, Osimo e Roma.
Quota € 630 a persona (+ € 90 supplemento singola). Massimo 100 posti.

PELLEGRINAGGIO IN TERRASANTA 27/12/2011 - 3/1/2012
Tel Aviv, Nazareth, Cana, Monte Tabor, Cafarnao, Tiberiade, Giordano, Qumram, Mar Morto, Monte degli Ulivi, Betlemme, Gerusalemme, Monte Sion, Cenacolo, S. Anna, Via Dolorosa, Santo Sepolcro, Emmaus.
Quota € 1.180 (+ € 260 supplemento singola)



PER INFORMAZIONI DETTAGLIETE SUI PROGRAMMI RIVOLGERSI IN PARROCCHIA




-  PENTECOSTE

Sassari
12/06/2011


+ SOLENNITÀ DI PENTECOSTE +

«RICEVETE LO SPIRITO SANTO»

Giovanni 20,22
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 20,19-23)

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».


Commento alle letture

Pentecoste: lo Spirito di Dio, effuso sugli apostoli, fa di un gruppetto spaurito e impacciato un popolo numeroso che non teme di cantare le meraviglie che il Signore ha compiuto.

Siamo alla pienezza e al compimento del mistero pasquale, celebriamo la sovrabbondanza del dono d'amore di Dio, che per la nostra salvezza ha offerto tutto se stesso per sostenere e guidare la nostra vita. Chiediamo allo Spirito di effondere su di noi i suoi santi doni e di renderci autentici testimoni del Cristo, per la gloria del Padre.

PREGHIERA ALLO SPIRITO SANTO: SEQUENZA

Vieni, Santo Spirito manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto; ospite dolce dell'anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura riparo, nel pianto conforto. 0 luce beatissima, invadi nell'intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza nulla è nell'uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna.




-  ASCENSIONE DEL SIGNORE

Sassari
04/06/2011


+ ASCENSIONE DEL SIGNORE +

«IO SONO CON VOI TUTTI I GIORNI»

Matteo 28,20
    

+ VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 28,16-20)

In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato. Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono. Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».


Commento alle letture

Gesù, ascendendo al cielo, inizia con i propri discepoli un tipo di rapporto nuovo, in cui la sua presenza non sarà più da ricercarsi in uno spazio o in un tempo determinati, ma in ogni "dove" il discepolo verrà a trovarsi e vorrà incontrarlo nella sua vita. Se prima, per poter sperimentare la sua compagnia, i discepoli dovettero «non allontanarsi da Gerusalemme», quando «fu elevato verso il cielo e una nube lo sottrasse al loro sguardo» poterono partire con convinzione ed entusiasmo per andare e ammaestrare tutte le genti, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

E lo Spirito darà ad ogni discepolo sapienza e discernimento del mistero di Dio per poterlo conoscere sempre più in profondità (II Lettura). Non celebriamo con mestizia un "addio", ma la gioia di un incontro rinnovato: come i discepoli di Emmaus, nel momento in cui Cristo risorto sparì dalla loro vista partirono per raccontare le meraviglie sperimentate, così partiamo anche noi: il Signore è per sempre il Dio-con-noi.

CONOSCIAMO L'ASSOCIAZIONE ACLI

L'Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) nasce in un periodo storico ferito e dilaniato dalla seconda guerra mondiale, nell'agosto 1944 nel convento di Santa Maria sopra Minerva, a Roma, grazie ad Achille Grandi (1883-1946), suo fondatore. L'ACLI è presente come espressione della corrente cristiana nel mondo del lavoro sul territorio italiano e mondiale nei suoi molteplici servizi e progetti che vanno dal lavoro al tempo libero; dalla tutela dell'ambiente alla promozione della pace, sempre un'attenzione particolare verso le categorie più svantaggiate.
* Per informazioni: Acli - Via Giuseppe Martora, 18-20, 00153 Roma - tel. 06.58401- acli@acli.it


5 GIUGNO: FINE ANNO SOCIO-PASTORALE

Si celebra inseme a tutti la fine di questo anno socio-pastorale con la S. MESSA delle ore 10:00.
Seconda parte della festa sarà alle 11:30 in salone per la presentazione delle attività dell'Oratorio ed in fine alla sera dalle 17:00 ci saranno i saggi delle attività svolte e lo spettacolo dei Clown.




Archivio 2011
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica