HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - MARZO 2010

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal menù a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-  DOMENICA DELLE PALME

Sassari
27/03/2010


DOMENICA DELLE PALME

- INIZIO SETTIMANA SANTA -

«PERCHE' NEL NOME DI GESU' OGNI GINOCCHIO SI PIEGHI NEI CIELI, SULLA TERRA E SOTTO TERRA E OGNI LINGUA PROCLAMI: "GESU CRISTO E' SIGNORE!"»

Filippesi 2,10-11
    

"LA FOLLA GRIDAVA: OSANNA AL FIGLIO DI DAVIDE!"

Con la domenica delle Palme entriamo decisamente nella celebrazione del mistero pasquale, che si apre con la solenne processione che ricorda l’ingresso trionfale di Gesù in Gerusalemme. Ma perché questo trionfo non ci tragga in inganno circa il mistero di Cristo e la sua missione tra gli uomini, subito dopo la processione viene letto il racconto della passione e morte del Salvatore.

Il testo che domina e orienta l’azione liturgica è il vangelo di Luca, mentre le prime due letture ne sono la chiave di lettura. Il canto del servo sofferente (Prima Lettura - Is 50,4-7) ci aiuta a entrare nei pensieri e sentimenti di Cristo che affronta la sua passione: dolore, solitudine, angoscia, ma anche coraggio e fiducia. Per eliminare rivalità e gelosie sorte nella comunità di Filippi, san Paolo (Seconda Lettura - Fil 2,6-11) propone l’esempio di Cristo che accetta l’estrema spogliazione e si consegna alla morte. Contemplando il suo Signore che soffre, muore e risorge nella gloria del Padre, il cristiano riesce a capire il senso della storia e a fecondare di speranza i suoi giorni. La meditazione della passione del Signore (Vangelo) è un messaggio vivo e provocatorio che ci riguarda.

PROGRAMMA

DOMENICA 28 MARZO: DOMENICA DELLE PALME
ORE 10:00 RADUNO NELLA PIAZZA DI VIA PASELLA PER LA BENEDIZIONE DELLE PALME E DEGLI ULIVI E SUCCESSIVA PROCESSIONE VERSO LA CHIESA PER CELEBRARE LA S. MESSA SOLENNE

LUNEDI' 29 MARZO: LUNEDI' SANTO
CONFESSIONI ADULTI ORE 09:30-12:30 e 15:30-18:00

MARTEDI' 30 MARZO: MARTEDI' SANTO
CONFESSIONI BAMBINI E RAGAZZI ORE 15:30-18:00

GIOVEDI' 1 APRILE: GIOVEDI' SANTO
ORE 10:00 S. MESSA CRISMALE (IN CATTEDRALE)
ORE 18:00 S. MESSA IN CENA DOMINI
ORE 21:00 ADORAZIONE EUCARISTICA


VENERDI' 2 APRILE: VENERDI' SANTO
ORE 8:30 LODI COMUNI e COMUNIONE AGLI AMMALATI ED ANZIANI NELLE CASE
ORE 15:00 AZIONE LITURGICA NELL'ORA DELLA MORTE DI GESU'
ORE 20:00 VIA CRUCIS NELLE VIE DEL QUARTIERE
(Itinerario: Chiesa - via Era - via Bruno - via Medaglie d'Oro - via Carboni - via Camboni - via Crovetti - via Camboni - Chiesa)

SABATO 3 APRILE: SABATO SANTO
ORE 22:00 SOLENNE VEGLIA PASQUALE

DOMENICA 4 APRILE: PASQUA DI RISURREZIONE
SS. MESSSE ORE 08:30 - 10:00 - 11:30 - 18:00

LUNEDI' 5 APRILE: PASQUA DELL'ANGELO
UNICA S. MESSA ORE 08:30

PELLEGRINAGGIO TORINO (IN AEREO) PER L'OSTENSIONE SACRA SINDONE

La parrocchia organizza un pellegrinaggio a Torino in aereo dal 20 al 22 aprile 2010 in occasione dell'Ostensione della Sacra Sindone. Nel viaggio si farà anche visita ai luogi di Papa Giovanni XXIII e il Santuario di N.S. di Oropa.
Il programma dettagliato è scaricabile nella sezione "Pellegrinaggi" (clicca per accedervi).




-  Va DOMENICA QUARESIMA

Sassari
20/03/2010


Va DOMENICA DI QUARESIMA

«CHI DI VOI E' SENZA PECCATO, GETTI PER PRIMO LA PIETRA CONTRO DI LEI»

Luca 8,7
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 8,1-11)

In quel tempo, Gesù si avviò verso il monte degli Ulivi. Ma al mattino si recò di nuovo nel tempio e tutto il popolo andava da lui. Ed egli sedette e si mise a insegnare loro. Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e gli dissero: «Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio. Ora Mosè, nella Legge, ci ha comandato di lapidare donne come questa. Tu che ne dici?». Dicevano questo per metterlo alla prova e per avere motivo di accusarlo. Ma Gesù si chinò e si mise a scrivere col dito per terra. Tuttavia, poiché insistevano nell’interrogarlo, si alzò e disse loro: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei». E, chinatosi di nuovo, scriveva per terra. Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più anziani. Lo lasciarono solo, e la donna era là in mezzo. Allora Gesù si alzò e le disse: «Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?». Ed ella rispose: «Nessuno, Signore». E Gesù disse: «Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in poi non peccare più».


Il Vangelo di Giovanni ci propone l'episodio dell'adultera: gli scribi e i farisei tendono un tranello a Gesù per poterlo accusare. Ma, inaspettatamente, la trappola non riesce e, anzi, da accusatori, i farisei diventano accusati. Con il suo comportamento, Gesù smaschera le ipocrisie, le ingiustizie, i pregiudizi e mette ognuno di fronte alle proprie responsabilità. Nessuno può ergersi a giudice degli altri e ritenersi esente d colpa. Chi meglio di Cristo poteva dare un giudizio equo e condannare la donna? Eppure, nemmeno Lui lo fa, anzi, invita a risflettere sulla propria vita, a considerare i propri errori e, a poco a poco, quanti si erano riuniti intorno all'adultera per lapidarla se ne vanno.

Gesù, allora, lascia andare la donna e la esorta a non peccare più. Ella comprende che Cristo non è venuto per condannare, ma per salvare quanti soffrono sotto il potere del peccato. Egli è il liberatore, colui che solo può offrire all'uomo il riscatto dalla schiavitù del male e del maligno. Gesù è venuto a togliere il peso alle pietre che avrebbero segnato la nostra condanna, affidando all'uomo un invito radicale: "Va' e d'ora in poi non peccare più!"

MADONNA DELLE GRAZIE A LI PUNTI
20-21 MARZO 2010

Madonna

In occasione del centenario della sua incoronazione, il Simulacro della Madonna delle Grazie starà a Li Punti da sabato 20 a domenica 21 marzo. Il programma dettagliato di questo storico appuntamento sarà pubblicato a breve.

PROGRAMMA:

SABATO 20 MARZO:
ORE 17:00 - ACCOGLIENZA NEL PIAZZALE DELLA SCUOLA MEDIA (VIA ONIDA)
ORE 18:00 - SANTA MESSA SOLENNE E VEGLIA SINO ALLE 23:00
ORE 20:30 - VEGLIA MARIANA PER E CON I GIOVANI ANIMATA DAI FRATI FRANCESCANI
DOMENICA 21 MARZO
SS. MESSE 08:30 - 10:00 - 11:30 - 18:00

PELLEGRINAGGIO TORINO (IN AEREO) PER L'OSTENSIONE SACRA SINDONE

La parrocchia organizza un pellegrinaggio a Torino in aereo dal 20 al 22 aprile 2010 in occasione dell'Ostensione della Sacra Sindone. Nel viaggio si farà anche visita ai luogi di Papa Giovanni XXIII e il Santuario di N.S. di Oropa.
Il programma dettagliato è scaricabile nella sezione "Pellegrinaggi" (clicca per accedervi).


DURANTE LA QUARESIMA

TUTTI I VENERDI': ASTINENZA DALLE CARNI, CONFESSIONI (ADULTI E BAMBINI), VIA CRUCIS (Dopo S. Messa 18:00)
TUTTI I MERCOLEDI': SCUOLA DELLA PAROLA DI DIO (in salone alle 18:30)




-  IVa DOMENICA QUARESIMA

Sassari
13/03/2010


IVa DOMENICA DI QUARESIMA

«TUO FRATELLO ERA MORTO ED E' TORNATO IN VITA»

Luca 15,32
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 15,1-3.11-32)

In quel tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro». Ed egli disse loro questa parabola: «Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: "Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta". Ed egli divise tra loro le sue sostanze. Pochi giorni dopo, il figlio più giovane, raccolte tutte le sue cose, partì per un paese lontano e là sperperò il suo patrimonio vivendo in modo dissoluto. Quando ebbe speso tutto, sopraggiunse in quel paese una grande carestia ed egli cominciò a trovarsi nel bisogno. Allora andò a mettersi al servizio di uno degli abitanti di quella regione, che lo mandò nei suoi campi a pascolare i porci. Avrebbe voluto saziarsi con le carrube di cui si nutrivano i porci; ma nessuno gli dava nulla. Allora ritornò in sé e disse: "Quanti salariati di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Mi alzerò, andrò da mio padre e gli dirò: Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio. Trattami come uno dei tuoi salariati". Si alzò e tornò da suo padre. Quando era ancora lontano, suo padre lo vide, ebbe compassione, gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò. Il figlio gli disse: "Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio". Ma il padre disse ai servi: "Presto, portate qui il vestito più bello e fateglielo indossare, mettetegli l’anello al dito e i sandali ai piedi. Prendete il vitello grasso, ammazzatelo, mangiamo e facciamo festa, perché questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato". E cominciarono a far festa. Il figlio maggiore si trovava nei campi. Al ritorno, quando fu vicino a casa, udì la musica e le danze; chiamò uno dei servi e gli domandò che cosa fosse tutto questo. Quello gli rispose: "Tuo fratello è qui e tuo padre ha fatto ammazzare il vitello grasso, perché lo ha riavuto sano e salvo". Egli si indignò, e non voleva entrare. Suo padre allora uscì a supplicarlo. Ma egli rispose a suo padre: "Ecco, io ti servo da tanti anni e non ho mai disobbedito a un tuo comando, e tu non mi hai mai dato un capretto per far festa con i miei amici. Ma ora che è tornato questo tuo figlio, il quale ha divorato le tue sostanze con le prostitute, per lui hai ammazzato il vitello grasso". Gli rispose il padre: "Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo; ma bisognava far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato"».


La Liturgia di questa domenica è caratterizzata dalla parabola del Padre misericordioso, o del figliuol prodigo. L’evangelista Luca, in questo brano, mette in evidenza due elementi fondamentali: la misericordia del Padre e la sofferenza del figlio. Dopo aver dilapidato i beni paterni ricevuti, il giovane si trova di fronte alla dura realtà: non ha più niente, è rimasto solo e sente nostalgia della famiglia. Con un atto di umiltà e di fiducia, trova il coraggio di tornare dal Padre.

È disposto ad affrontare le reazioni del genitore e la giusta condanna che vorrà infliggergli. Al suo arrivo a casa, inaspettatamente, il Padre non solo non lo condanna, ma ordina di fare festa. Il giovane rimane, allora, meravigliato, sente di essere importante per qualcuno e percepisce l’affetto del genitore. La parabola ha un messaggio: quel giovane siamo noi ogni volta che riconosciamo i nostri errori e i nostri peccati e torniamo con umiltà a Dio. Quel Padre è Dio, ricco di misericordia, che attende con pazienza il nostro ritorno, senza conservare rancore, anzi, ordina di festeggiare e di rallegrarsi. Riflettiamo quanto possiamo far gioire Dio, quando ritorniamo a Lui dopo aver riconosciuto il nostro peccato.

MADONNA DELLE GRAZIE A LI PUNTI
20-21 MARZO 2010

Madonna

In occasione del centenario della sua incoronazione, il Simulacro della Madonna delle Grazie starà a Li Punti da sabato 20 a domenica 21 marzo. Il programma dettagliato di questo storico appuntamento sarà pubblicato a breve.

PROGRAMMA:

SABATO 20 MARZO:
ORE 17:00 - ACCOGLIENZA NEL PIAZZALE DELLA SCUOLA MEDIA (VIA ONIDA)
ORE 18:00 - SANTA MESSA SOLENNE E VEGLIA SINO ALLE 23:00
DOMENICA 21 MARZO
SS. MESSE 08:30 - 10:00 - 11:30 - 18:00

PELLEGRINAGGIO TORINO (IN AEREO) PER L'OSTENSIONE SACRA SINDONE

La parrocchia organizza un pellegrinaggio a Torino in aereo dal 20 al 22 aprile 2010 in occasione dell'Ostensione della Sacra Sindone. Nel viaggio si farà anche visita ai luogi di Papa Giovanni XXIII e il Santuario di N.S. di Oropa.
Il programma dettagliato è scaricabile nella sezione "Pellegrinaggi" (clicca per accedervi).


DURANTE LA QUARESIMA

TUTTI I VENERDI': ASTINENZA DALLE CARNI, CONFESSIONI (ADULTI E BAMBINI), VIA CRUCIS (Dopo S. Messa 18:00)
TUTTI I MERCOLEDI': SCUOLA DELLA PAROLA DI DIO (in salone alle 18:30)




-  IIIa DOMENICA QUARESIMA

Sassari
07/03/2010


IIIa DOMENICA DI QUARESIMA

«SE NON VI CONVERTITE, PERIRETE TUTTI ALLO STESSO MODO»

Luca 13,5
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 13,1-9)

In quel tempo si presentarono alcuni a riferire a Gesù il fatto di quei Galilei, il cui sangue Pilato aveva fatto scorrere insieme a quello dei loro sacrifici. Prendendo la parola, Gesù disse loro: «Credete che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, per aver subito tale sorte? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. O quelle diciotto persone, sulle quali crollò la torre di Sìloe e le uccise, credete che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo». Diceva anche questa parabola: «Un tale aveva piantato un albero di fichi nella sua vigna e venne a cercarvi frutti, ma non ne trovò. Allora disse al vignaiolo: "Ecco, sono tre anni che vengo a cercare frutti su quest’albero, ma non ne trovo. Tàglialo dunque! Perché deve sfruttare il terreno?". Ma quello gli rispose: "Padrone, lascialo ancora quest’anno, finché gli avrò zappato attorno e avrò messo il concime. Vedremo se porterà frutti per l’avvenire; se no, lo taglierai"».


L'appello alla conversione che risuona oggi nel Vangelo è molto forte, anzi severo. Il rifiuto della salvezza è una questione seria e grave, con una drammatica conseguenza che Gesù non esita a chiamare "morte". Compiacersi del peccato, ma anche ritenersi giusti fa fallire la nostra vita. …Chi crede di stare in piedi, guardi di non cadere ammonisce san Paolo nella Seconda Lettura (1Cor 10,1-6.10-12). Riconoscersi peccatori, pentirsi, fare penitenza, cambiare vita: è questo il cammino cui è chiamato il discepolo di Gesù Cristo, in ogni momento della vita e in modo particolare in questo tempo di Quaresima.

«Ho osservato la miseria del mio popolo… e sono sceso per liberarlo, dice il Signore» (Prima Lettura - Es 3,1-8a.13-15): questa liberazione deve essere riconosciuta e accolta nella vita. Davanti al roveto che brucia e non si consuma Mosè accoglie la grande rivelazione del Nome: Dio dice qualcosa di Sé: Io ci sono; ci sono da sempre e per sempre; sono per voi, per darvi la vita. Volete accoglierla? Non un nome fra i tanti, ma un annuncio di amore fatto Persona per sconfiggere la morte.

MADONNA DELLE GRAZIE A LI PUNTI
20-21 MARZO 2010

Madonna

In occasione del centenario della sua incoronazione, il Simulacro della Madonna delle Grazie starà a Li Punti da sabato 20 a domenica 21 marzo. Il programma dettagliato di questo storico appuntamento sarà pubblicato a breve.

PROGRAMMA:

SABATO 20 MARZO:
ORE 17:00 - ACCOGLIENZA NEL PIAZZALE DELLA SCUOLA MEDIA (VIA ONIDA)
ORE 18:00 - SANTA MESSA SOLENNE E VEGLIA SINO ALLE 23:00
DOMENICA 21 MARZO
SS. MESSE 08:30 - 10:00 - 11:30 - 18:00

PELLEGRINAGGIO TORINO (IN AEREO) PER L'OSTENSIONE SACRA SINDONE

La parrocchia organizza un pellegrinaggio a Torino in aereo dal 20 al 22 aprile 2010 in occasione dell'Ostensione della Sacra Sindone. Nel viaggio si farà anche visita ai luogi di Papa Giovanni XXIII e il Santuario di N.S. di Oropa.
Il programma dettagliato è scaricabile nella sezione "Pellegrinaggi" (clicca per accedervi).


DURANTE LA QUARESIMA

TUTTI I VENERDI': ASTINENZA DALLE CARNI, CONFESSIONI (ADULTI E BAMBINI), VIA CRUCIS (Dopo S. Messa 18:00)
TUTTI I MERCOLEDI': SCUOLA DELLA PAROLA DI DIO (in salone alle 18:30)




Archivio 2010
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
¤   Gennaio  ¤
¤  Febbraio  ¤
¤    Marzo   ¤
¤   Aprile   ¤
¤   Maggio   ¤
¤   Giugno   ¤
¤   Luglio   ¤
¤   Agosto   ¤
¤  Settembre ¤
¤   Ottobre  ¤
¤  Novembre  ¤
¤  Dicembre  ¤
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
© 2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster quì. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica