HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - GENNAIO 2010

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal menù a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-  IVa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
30/01/2010


IVa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

«NESSUN PROFETA E' BEN ACCETTO IN PATRIA»

Luca 4,24
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 4,21-30)

In quel tempo, Gesù cominciò a dire nella sinagoga: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato». Tutti gli davano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: «Non è costui il figlio di Giuseppe?». Ma egli rispose loro: «Certamente voi mi citerete questo proverbio: "Medico, cura te stesso. Quanto abbiamo udito che accadde a Cafàrnao, fallo anche qui, nella tua patria!"». Poi aggiunse: «In verità io vi dico: nessun profeta è bene accetto nella sua patria. Anzi, in verità io vi dico: c’erano molte vedove in Israele al tempo di Elìa, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elìa, se non a una vedova a Sarèpta di Sidòne. C’erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo; ma nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro». All’udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno. Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte, sul quale era costruita la loro città, per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino.


Il Vangelo odierno ci presenta il primo incontro ufficiale di Gesù con i suoi conterranei. La prima reazione del popolo è solo apparentemente favorevole "tutti gli rendevano testimonianza...", in realtà i suoi concittadini si aspettano da Lui prodigi, miracoli, segni straordinari. Essi hanno sentito raccontare quello che Gesù ha compiuto altrove e rivendicano una priorità per la sua terra d’origine: Gesù prima di tutto deve pensare e operare tra loro. Non c’è fede, nemmeno curiosità in questi conterranei, ma solo campanilismo. Gesù non cede a queste lusinghe, non si abbassa a questi ricatti.

Egli è il profeta che parla a nome di Dio (Prima Lettura - Ger 1,4-5.17-19), è la coscienza critica del popolo, compie la sua missione per tutte le genti nel modo voluto da Dio. La reazione del popolo è spesso violenta, perché il profeta mette in discussione le scelte accomodanti di chi si sente a posto così com’è. Anche oggi Gesù, parola di Dio in mezzo a noi, parla come unico profeta di Dio. Ci chiede di uscire dalla logica del privilegio, del campanilismo, della xenofobia, per assumere i connotati di coloro che vivono dentro la carità (Seconda Lettura - 1Cor 12,31 – 13,13), dentro un amore gratuito che non conosce confini.

APERTE LE ISCRIZIONI AI PELLEGRINAGGI 2010

Sono aperte le iscrizioni ai Pellegrinaggi 2010 che avranno come destinazione TORINO per l'ostensione della Sacra Sindone (in aprile) e Fatima e Santiago de Compostela (in luglio) in occasione del Giubileo Compostelano.
Per scaricare i programmi dettagliati visitare la sezione "pellegrinaggi" dal menù oppure cliccare qui.




-  IIIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
23/01/2010


IIIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

«OGGI SI E' COMPIUTA QUESTA SCRITTURA CHE VOI AVETE ASCOLTATO»

Luca 4,21
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 1,1-4;4,14-21)

Poiché molti hanno cercato di raccontare con ordine gli avvenimenti che si sono compiuti in mezzo a noi, come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni oculari fin da principio e divennero ministri della Parola, così anch’io ho deciso di fare ricerche accurate su ogni circostanza, fin dagli inizi, e di scriverne un resoconto ordinato per te, illustre Teòfilo, in modo che tu possa renderti conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto. In quel tempo, Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e gli rendevano lode. Venne a Nàzaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato, entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaìa; aprì il rotolo e trovò il passo dove era scritto: «Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione e mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio, a proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; a rimettere in libertà gli oppressi e proclamare l’anno di grazia del Signore». Riavvolse il rotolo, lo riconsegnò all’inserviente e sedette. Nella sinagoga, gli occhi di tutti erano fissi su di lui. Allora cominciò a dire loro: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato».


Il Vangelo della liturgia odierna unisce l’inizio del testo di Luca con il primo annuncio fatto da Gesù nella sinagoga. Questo ci mostra la caratteristica dello scritto evangelico: nasce dalla veridicità dei fatti, dalla testimonianza oculare di alcuni, ma non è pura cronaca di un evento; esso non è solo narrazione storica di qualcosa di importante ma incontro con Qualcuno che porta all’annuncio di fede. Esso è rivolto all’illustre Teofilo (amato da Dio, amante di Dio), che in realtà rappresenta ogni lettore del testo sacro, amato da Dio fin dall’eternità. Oggi, ognuno di noi è quel Teofilo che riceve il messaggio della salvezza proclamato con la venuta di Gesù.

Le parole di Gesù che siglano il brano odierno ci attestano che quanto era atteso nei secoli, quanto era promesso, ora si concretizza nel Signore. Egli si autoproclama come la realizzazione stessa della profezia antica: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato». Quello che colpisce è quella parola "oggi" che sempre risuona nelle nostre assemblee liturgiche. Infatti, ogni volta che la Scrittura viene proclamata essa si realizza per noi, e noi stessi superiamo il tempo, lo spazio ed entriamo nell’oggi di Dio.

BENVENUTA SUOR GIULIANA!

Da venerdì in parrocchia fa parte della comunità Suor Giuliana, suora domenicana della Beata Imelda Lambertini che si unisce a Suor Amelia, Suor Maria Luisa e Suor Giampaola che operano in parrocchia.
Un grosso benvenuto da tutta la comunità!


DAL 17 AL 25 SETTIMANA DI PREGHIERA PER L'UNITA' DEI CRISTIANI

"VOI SARETE TESTIMONI DI TUTTO CIO'"
Il Movimento biblico spesso ha meditato sul discorso di addio di Gesù prima della sua morte. Quest’anno nel centenario della Conferenza ecumenica di Edimburgo (1910-2010) si è optato Gli scavi della piscina, in primo piano situata nel quartiere settentrionale di Gerusalemme, detto Betesda. In secondo piano la Chiesa di Sant'Anna.per l’ultimo discorso di Cristo prima della sua Ascensione. Allora Gesù aiutò i discepoli a capire le profezie della Bibbia: «Così sta scritto: il Messia doveva morire, ma il terzo giorno doveva risuscitare dai morti. Per suo incarico ora deve essere portato a tutti i popoli l’invito a cambiare vita e a ricevere il perdono dei peccati. Voi sarete testimoni di tutto ciò cominciando da Gerusalemme. Perciò io manderò su di voi lo Spirito Santo che Dio, mio Padre, ha promesso. Voi però restate nella città di Gerusalemme fino a quando Dio non vi riempirà con la sua grazia» (Luca 24,45-49). Che siano le donne spaventate accanto alla tomba, o i due discepoli scoraggiati sulla strada di Emmaus, o gli undici discepoli paralizzati dal dubbio e dalla paura, tutti coloro che incontrano il Cristo risorto sono inviati in missione: «Voi sarete testimoni di tutto ciò». È la comunità di coloro che sono stati riconciliati con Dio, che testimonia la verità della potenza salvifica di Cristo.


AMMINISTRAZIONE MATRIMONIO E ALTRI SACRAMENTI

Avviso per i FIDANZATI che volessero contrarre Matrimonio Cristiano nel 2010 o ADULTI intenzionati a ricevere la Cresima o altri Sacramenti, si presentino entro gennaio in parrocchia.


APERTE LE ISCRIZIONI AI PELLEGRINAGGI 2010

Sono aperte le iscrizioni ai Pellegrinaggi 2010 che avranno come destinazione TORINO per l'ostensione della Sacra Sindone (in aprile) e Fatima e Santiago de Compostela (in luglio) in occasione del Giubileo Compostelano.
Per scaricare i programmi dettagliati visitare la sezione "pellegrinaggi" dal menù oppure cliccare qui.




-  IIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
17/01/2010


IIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

«QUALSIASI COSA VI DICA, FATELA»

Giovanni 2,5
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 2,1-11)

In quel tempo, vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea e c’era la madre di Gesù. Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non hanno vino». E Gesù le rispose: «Donna, che vuoi da me? Non è ancora giunta la mia ora». Sua madre disse ai servitori: «Qualsiasi cosa vi dica, fatela». Vi erano là sei anfore di pietra per la purificazione rituale dei Giudei, contenenti ciascuna da ottanta a centoventi litri. E Gesù disse loro: «Riempite d’acqua le anfore»; e le riempirono fino all’orlo. Disse loro di nuovo: «Ora prendetene e portatene a colui che dirige il banchetto». Ed essi gliene portarono. Come ebbe assaggiato l’acqua diventata vino, colui che dirigeva il banchetto – il quale non sapeva da dove venisse, ma lo sapevano i servitori che avevano preso l’acqua – chiamò lo sposo e gli disse: «Tutti mettono in tavola il vino buono all’inizio e, quando si è già bevuto molto, quello meno buono. Tu invece hai tenuto da parte il vino buono finora». Questo, a Cana di Galilea, fu l’inizio dei segni compiuti da Gesù; egli manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui.


Maria alle Nozze di Cana manifesta la sua attenzione sensibile al prossimo con l’espressione: «Non hanno più vino» (Vangelo). In un clima di festa manca qualcosa o meglio, si attende attraverso un segno la rivelazione di Qualcuno: l’Inviato, il Figlio di Dio. È solo l’inizio dei sette miracoli che Giovanni chiama "segni" in una cornice nuziale tanto cara alle Sacre Scritture: Gesù è lo Sposo messianico, Gerusalemme è la sposa del Signore (Prima Lettura - Is 62,1-5).

Le scene di vita ordinarie, attraverso i segni diventano luoghi della Gloria di Dio, del rinnovamento dell’umanità e dell’interiorità del credente. «Sarai chiamata mia gioia» si dice di Gerusalemme, ma di certo un clima festoso ci sarà stato anche a Cana dopo la trasformazione dell’acqua in vino che ha garantito il buon fine alla festa degli sposi. Il vino nell’Ultima Cena diventa Sangue di Gesù ed è un miracolo che si rinnova nelle nostre assemblee liturgiche ed è sacramento nella vita dei credenti. Nella diversità dei carismi uno solo è lo Spirito (Seconda Lettura - 1Cor 12,4-11), ciascuno secondo i doni ricevuti può essere segno della Gloria di Dio e della presenza di Gesù apportatrice di gioia.

DAL 17 AL 25 SETTIMANA DI PREGHIERA PER L'UNITA' DEI CRISTIANI

"VOI SARETE TESTIMONI DI TUTTO CIO'"
Il Movimento biblico spesso ha meditato sul discorso di addio di Gesù prima della sua morte. Quest’anno nel centenario della Conferenza ecumenica di Edimburgo (1910-2010) si è optato Gli scavi della piscina, in primo piano situata nel quartiere settentrionale di Gerusalemme, detto Betesda. In secondo piano la Chiesa di Sant'Anna.per l’ultimo discorso di Cristo prima della sua Ascensione. Allora Gesù aiutò i discepoli a capire le profezie della Bibbia: «Così sta scritto: il Messia doveva morire, ma il terzo giorno doveva risuscitare dai morti. Per suo incarico ora deve essere portato a tutti i popoli l’invito a cambiare vita e a ricevere il perdono dei peccati. Voi sarete testimoni di tutto ciò cominciando da Gerusalemme. Perciò io manderò su di voi lo Spirito Santo che Dio, mio Padre, ha promesso. Voi però restate nella città di Gerusalemme fino a quando Dio non vi riempirà con la sua grazia» (Luca 24,45-49). Che siano le donne spaventate accanto alla tomba, o i due discepoli scoraggiati sulla strada di Emmaus, o gli undici discepoli paralizzati dal dubbio e dalla paura, tutti coloro che incontrano il Cristo risorto sono inviati in missione: «Voi sarete testimoni di tutto ciò». È la comunità di coloro che sono stati riconciliati con Dio, che testimonia la verità della potenza salvifica di Cristo.


AMMINISTRAZIONE MATRIMONIO E ALTRI SACRAMENTI

Avviso per i FIDANZATI che volessero contrarre Matrimonio Cristiano nel 2010 o ADULTI intenzionati a ricevere la Cresima o altri Sacramenti, si presentino entro gennaio in parrocchia.


APERTE LE ISCRIZIONI AI PELLEGRINAGGI 2010

Sono aperte le iscrizioni ai Pellegrinaggi 2010 che avranno come destinazione TORINO per l'ostensione della Sacra Sindone (in aprile) e Fatima e Santiago de Compostela (in luglio) in occasione del Giubileo Compostelano.
Per scaricare i programmi dettagliati visitare la sezione "pellegrinaggi" dal menù oppure cliccare qui.




-  FESTA DEL BATTESIMO DI GESU'

Sassari
09/01/2010


BATTESIMO DEL SIGNORE

«TU SI IL FIGLIO MIO, L'AMATO: IN TE HO POSTO IL MIO COMPIACIMENTO»

Luca 3,22
    

+ VANGELO SECONDO LUCA (Lc 3,15-16.21-22)

In quel tempo, poiché il popolo era in attesa e tutti, riguardo a Giovanni, si domandavano in cuor loro se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene colui che è più forte di me, a cui non sono degno di slegare i lacci dei sandali. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco». Ed ecco, mentre tutto il popolo veniva battezzato e Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e discese sopra di lui lo Spirito Santo in forma corporea, come una colomba, e venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento».


Gesù è il Figlio prediletto perché egli è l’Eletto: in lui il Padre si compiace non solo perché è l’Unigenito, ma perché sa che quel Figlio sarà vittima di espiazione per i nostri peccati e insegnerà all’umanità che cosa vuol dire amare fino all’oblazione di sé. La voce dal cielo chiede ai discepoli di ascoltarlo perché, seguendo la sua parola, essi avranno pace vera nella vita, liberi dal peccato e dalla morte (Seconda Lettura - Tt 2,11-14; 3,4-7). Se Dio previene i nostri desideri sovrabbondando nel dono di grazia, anche l'uomo deve, però, fare la propria parte nel preparare un cuore ben disposto ad accogliere i doni del Signore: abbassiamo i colli della sufficienza e dell’orgoglio che ci impediscono di riconoscere la manifestazione del Signore e rendiamo la strada della nostra vita spianata per incontrarlo.

Come per Giovanni, un’esistenza semplice e umile farà di noi il popolo dell’alleanza e così «si apriranno le acque che ci introdurranno nella terra promessa, la terra che in germe ci è stata donata nel Battesimo e che si costruisce con l’adesione alla Parola e il nutrimento dei Sacramenti» (Cfr. Cromazio di Aquileia, Sermone 34).

AMMINISTRAZIONE MATRIMONIO E ALTRI SACRAMENTI

Avviso per i FIDANZATI che volessero contrarre Matrimonio Cristiano nel 2010 o ADULTI intenzionati a ricevere la Cresima o altri Sacramenti, si presentino entro gennaio in parrocchia.


APERTE LE ISCRIZIONI AI PELLEGRINAGGI 2010

Sono aperte le iscrizioni ai Pellegrinaggi 2010 che avranno come destinazione TORINO per l'ostensione della Sacra Sindone (in aprile) e Fatima e Santiago de Compostela (in luglio) in occasione del Giubileo Compostelano.
Per scaricare i programmi dettagliati visitare la sezione "pellegrinaggi" dal menù oppure cliccare qui.




-  IIa DOPO NATALE

Sassari
03/01/2010


IIa DOMENICA DOPO NATALE





«E IL VERBO SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZO A NOI»

Giovanni 1,14
    

+ VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 1,1-18)

In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità. Giovanni gli dà testimonianza e proclama: «Era di lui che io dissi: Colui che viene dopo di me è avanti a me, perché era prima di me». Dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto: grazia su grazia. Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè, la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo. Dio, nessuno lo ha mai visto: il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato.

AMMINISTRAZIONE MATRIMONIO E ALTRI SACRAMENTI

Avviso per i FIDANZATI che volessero contrarre Matrimonio Cristiano nel 2010 o ADULTI intenzionati a ricevere la Cresima o altri Sacramenti, si presentino entro gennaio in parrocchia.


APERTE LE ISCRIZIONI AI PELLEGRINAGGI 2010

Sono aperte le iscrizioni ai Pellegrinaggi 2010 che avranno come destinazione TORINO per l'ostensione della Sacra Sindone (in aprile) e Fatima e Santiago de Compostela (in luglio) in occasione del Giubileo Compostelano.
Per scaricare i programmi dettagliati visitare la sezione "pellegrinaggi" dal menù oppure cliccare qui.




Archivio 2010
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
¤   Gennaio  ¤
¤  Febbraio  ¤
¤    Marzo   ¤
¤   Aprile   ¤
¤   Maggio   ¤
¤   Giugno   ¤
¤   Luglio   ¤
¤   Agosto   ¤
¤  Settembre ¤
¤   Ottobre  ¤
¤  Novembre  ¤
¤  Dicembre  ¤
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
© 2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster quì. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica