HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - GENNAIO 2009

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-  CONVERSIONE DI SAN PAOLO

Sassari
24/01/2009


CONVERSIONE DI SAN PAOLO

«CHI SEI O SIGNORE?»

Atti 22,8
    

ATTI DEGLI APOSTOLI (At 22,3-16)
Ed egli continuò: «Io sono un Giudeo, nato a Tarso di Cilicia, ma cresciuto in questa città, formato alla scuola di Gamaliele nelle più rigide norme della legge paterna, pieno di zelo per Dio, come oggi siete tutti voi. Io perseguitai a morte questa nuova dottrina, arrestando e gettando in prigione uomini e donne, come può darmi testimonianza il sommo sacerdote e tutto il collegio degli anziani. Da loro ricevetti lettere per i nostri fratelli di Damasco e partii allo scopo di condurre anche quelli di là come prigionieri a Gerusalemme, per essere puniti. Mentre ero in viaggio e mi avvicinavo a Damasco, verso mezzogiorno, all`improvviso una gran luce dal cielo rifulse attorno a me; caddi a terra e sentii una voce che mi diceva: Saulo, Saulo, perché mi perseguiti? Risposi: Chi sei, o Signore? Mi disse: Io sono Gesù il Nazareno, che tu perseguiti. Quelli che erano con me videro la luce, ma non udirono colui che mi parlava. Io dissi allora: Che devo fare, Signore? E il Signore mi disse: Alzati e prosegui verso Damasco; là sarai informato di tutto ciò che è stabilito che tu faccia. E poiché non ci vedevo più, a causa del fulgore di quella luce, guidato per mano dai miei compagni, giunsi a Damasco. Un certo Anania, un devoto osservante della legge e in buona reputazione presso tutti i Giudei colà residenti, venne da me, mi si accostò e disse: Saulo, fratello, torna a vedere! E in quell`istante io guardai verso di lui e riebbi la vista. Egli soggiunse: Il Dio dei nostri padri ti ha predestinato a conoscere la sua volontà, a vedere il Giusto e ad ascoltare una parola dalla sua stessa bocca, perché gli sarai testimone davanti a tutti gli uomini delle cose che hai visto e udito. E ora perché aspetti? Alzati, ricevi il battesimo e lavati dai tuoi peccati, invocando il suo nome.»


ANNO GIUBILARE PAOLINO
«All’Apostolo Paolo dedicheremo uno speciale anno giubilare dal 28 giugno 2008 al 29 giugno 2009 in occasione del bimillenario della sua nascita, dagli storici collocata tra il 7 e il 10 d.C.»

Benedetto XVI





AGGIORNATO FOTOALBUM!

E’ stato aggiornato il fotoalbum parrocchiale con le nuove foto della BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI 2009.
Il FotoAlbum conta ora 3.440 foto.


PELLEGRINAGGI 2009 - ROMA & MEDJUGORJE

Come consuetudine, a Natale, annunciamo i pellegrinaggi dell’anno successivo: dal 21 al 25 giugno ROMA, in occasione della chiusura dell’Anno Paolino; dal 1 all’8 luglio MEDJUGORJE-CASCIA-LORETO-ASSISI.
Per visionare i programmi dettagliati potete recarvi in parrocchia e richiederne una copia oppure scaricarla alla sezione Pellegrinaggi cliccando quì.




-  IIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
18/01/2009


IIa DOMENICA TEMPO ORDINARIO

«CHE COSA CERCATE?»

Giovanni 1,38
    

VANGELO SECONDO GIOVANNI (Mc 1,35-42)
In quel tempo Giovanni stava con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: «Che cosa cercate?». Gli risposero: «Rabbì che, tradotto, significa maestro , dove dimori?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui; erano circa le quattro del pomeriggio. Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. Egli incontrò per primo suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» che si traduce Cristo e lo condusse da Gesù. Fissando lo sguardo su di lui, Gesù disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; sarai chiamato Cefa» che significa Pietro.


Il Vangelo di oggi propone la chiamata dei primi discepoli come Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui.ce la racconta Giovanni. Egli propone una lettura teologica degli eventi della vita di Cristo. Questa chiamata, che nei Sinottici è incastonata nella vita ordinaria dei chiamati, qui è incorniciata fra i fatti del deserto. I discepoli sono seguaci del Battista, sono con lui nel deserto, sono persone in ricerca, ed è proprio il Battista che li consegna a Gesù, indicando Lui come il vero maestro da seguire.

Gesù all’inizio pone una domanda sconvolgente: «Che cosa cercate?», ed invita a prendere contatto con le parti più profonde di noi. Spesso ci si avvicina a lui per cercare qualcosa: senso della vita, gioia, pace, benessere interiore. Tutte cose legittime, ma che ci aiutano a cogliere quale sia la strada da compiere per arrivare alla domanda finale del Vangelo: «Chi cerchi?». Il cammino da fare non è di cercare qualcosa, ma di seguire Qualcuno più importante di ogni cosa. L’incontro con Gesù dà poi inizio ad una catena di grazie e di annuncio che coinvolge tutti. Il Battista lo indica ai discepoli, Andrea chiama Pietro e lo stesso farà Filippo con Natanaele. Ciascuno di noi ha ricevuto l’annuncio ed è chiamato a donarlo.



AGGIORNATO FOTOALBUM!

E’ stato aggiornato il fotoalbum parrocchiale con le nuove foto della BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI 2009.
Il FotoAlbum conta ora 3.440 foto.


PELLEGRINAGGI 2009 - ROMA & MEDJUGORJE

Come consuetudine, a Natale, annunciamo i pellegrinaggi dell’anno successivo: dal 21 al 25 giugno ROMA, in occasione della chiusura dell’Anno Paolino; dal 1 all’8 luglio MEDJUGORJE-CASCIA-LORETO-ASSISI.
Per visionare i programmi dettagliati potete recarvi in parrocchia e richiederne una copia oppure scaricarla alla sezione Pellegrinaggi cliccando quì.




-  BATTESIMO DEL SIGNORE

Sassari
10/01/2009


FESTA DEL BATTESIMO DEL SIGNORE GESU’

«TU SEI IL FIGLIO MIO, L’AMATO: IN TE HO POSTO IL MIO COMPIACIMENTO»

Marco 1,11
    

VANGELO SECONDO MARCO (Mc 1,7-11)
In quel tempo, Giovanni proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo». Ed ecco, in quei giorni, Gesù venne da Nàzaret di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni. E, subito, uscendo dall’acqua, vide squarciarsi i cieli e lo Spirito discendere verso di lui come una colomba. E venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento».


Il battesimo di Gesù ci sconvolge profondamente: Egli che non conosceva peccato vive un gesto di penitenza pubblica. «Ed ecco, in quei giorni Gesù, venne da Nazaret di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni».Cosa vuol dire per noi questo episodio della vita di Gesù? Il suo Battesimo non è il nostro sacramento che noi viviamo per essere uniti a Lui nella sua morte e risurrezione, è invece il segno della nuova vita del nuovo popolo di Dio, che con la venuta del suo Figlio viene liberato definitivamente dal peccato. Lo Spirito Santo, che dopo il peccato non dimorava più stabilmente tra gli uomini, ora rimane per sempre in Cristo e nella Chiesa che è il suo corpo.

La Prima Lettura (Is 55,1-11) ci mostra la missione di Cristo: portare il peccato del mondo come il Servo sofferente cantato da Isaia. Gesù vive con il Battesimo un gesto di totale e profonda solidarietà con tutti gli uomini, con tutta la nostra storia. Egli non prende le distanze dall’umanità peccatrice, ma ne assume i connotati per poi distruggere in se stesso tutti i germi del peccato. Egli non confessa i suoi peccati, ma prende tutti i nostri sopra di lui. Oggi, nella festa del Battesimo del Signore, ognuno di noi è chiamato a riscoprire il significato profondo del proprio Battesimo, per riascoltare su di sé, con Gesù, le parole di compiacimento di Dio che con il Battesimo ci fa suoi figli adottivi.



PROGRAMMA FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE

Ecco il programma per la festa di Sant’Antonio abate, sabato 17 gennaio 2009:
ore 15:30 BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI (nel sagrato della chiesa)
ore 18:00 SANTA MESSA SOLENNE (in chiesa)
ore 19:00 (circa) PROCESSIONE E BENEDIZIONE DEL FUOCO (via Camboni)


OMELIA DELLA DOMENICA

Sul sito sono nuovamente on-line le omelie della domenica in formato MP3 scaricabili dalla sezione "la Voce".
Ogni domenica sarà possibile ascoltare un’omelia registrata durante una S. Messa col riferimento al brano del Vangelo che è stato proclamato nella celebrazione eucaristica domenicale.


PELLEGRINAGGI 2009 - ROMA & MEDJUGORJE

Come consuetudine, a Natale, annunciamo i pellegrinaggi dell’anno successivo: dal 21 al 25 giugno ROMA, in occasione della chiusura dell’Anno Paolino; dal 1 all’8 luglio MEDJUGORJE-CASCIA-LORETO-ASSISI.
Per visionare i programmi dettagliati potete recarvi in parrocchia e richiederne una copia oppure scaricarla alla sezione Pellegrinaggi cliccando quì.




-  EPIFANIA DEL SIGNORE

Sassari
06/01/2009




EPIFANIA DEL SIGNORE

«ENTRATI NELLA CASA, VIDERO IL BAMBINO CON MARIA SUA MADRE, SI PROSTRARONO E LO ADORARONO»

Matteo 2,11
    

VANGELO SECONDO MATTEO (Mt 2,1-12)
Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: "E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele"». Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo». Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.




OMELIA DELLA DOMENICA

Sul sito sono nuovamente on-line le omelie della domenica in formato MP3 scaricabili dalla sezione "la Voce".
Ogni domenica sarà possibile ascoltare un’omelia registrata durante una S. Messa col riferimento al brano del Vangelo che è stato proclamato nella celebrazione eucaristica domenicale.


LITURGIE... DA NON SCORDARE!!

Ecco alcune date da tenere in considerazione nel mese di Gennaio:
- DOMENICA 11 GENNAIO, BATTESIMO DEL SIGNORE GESU’
- SABATO 17 GENNAIO, FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE

Per i dettegli degli orari etc., visitate la sezione Appuntamenti.


PELLEGRINAGGI 2009 - ROMA & MEDJUGORJE

Come consuetudine, a Natale, annunciamo i pellegrinaggi dell’anno successivo: dal 21 al 25 giugno ROMA, in occasione della chiusura dell’Anno Paolino; dal 1 all’8 luglio MEDJUGORJE-CASCIA-LORETO-ASSISI.
Per visionare i programmi dettagliati potete recarvi in parrocchia e richiederne una copia oppure scaricarla alla sezione Pellegrinaggi cliccando quì.




-  SECONDA DOMENICA DI NATALE

Sassari
04/01/2009


SECONDA DOMENICA DI NATALE

«IN PRINCIPIO ERA IL VERBO, E IL VERBO ERA PRESSO DIO E IL VERBO ERA DIO»

Giovanni 1,1
    

VANGELO SECONDO GIOVANNI (Gv 1,1-5.9-14)
In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità. Giovanni gli dà testimonianza e proclama: «Era di lui che io dissi: Colui che viene dopo di me è avanti a me, perché era prima di me». Dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto: grazia su grazia. Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè, la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo. Dio, nessuno lo ha mai visto: il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato.


Quando due autoveicoli si incontrano sfrecciando nella notte non si illuminano a vicenda, si abbagliano! E l’abbaglio è tanto più forte quanto più veloce il mezzo viaggia. Il Verbo di Dio, egli che è la luce vera, non ha voluto abbagliare, ma illuminare, per questo ha scelto di farsi uomo (Vangelo).

Il Verbo di Dio, che non ha voluto manifestare la propria supremazia sugli uomini, ma condividere la sua divinità, ha scelto di camminare fra noi; ha fissato la propria tenda in mezzo a noi. «Ho posto le radici in mezzo a un popolo glorioso» (Prima Lettura - Sir 24,1-2.8-12).

Se ogni uomo si lascia illuminare dalla presenza del Dio-con-noi potrà, come dice l’Apostolo Paolo nella seconda lettura, divenire veramente, mediante Gesù Cristo, figlio adottivo di Dio, chiamato a comprendere la vera speranza e a raggiungere il tesoro di gloria fra i santi nel regno dei cieli.



OMELIA DELLA DOMENICA

Sul sito sono nuovamente on-line le omelie della domenica in formato MP3 scaricabili dalla sezione "la Voce".
Ogni domenica sarà possibile ascoltare un’omelia registrata durante una S. Messa col riferimento al brano del Vangelo che è stato proclamato nella celebrazione eucaristica domenicale.


LITURGIE... DA NON SCORDARE!!

Ecco alcune date da tenere in considerazione nel mese di Gennaio:
- VENERDI’ 2 GENNAIO, PRIMO VENERDI’ DEL MESE
- SABATO 3 GENNAIO, PRIMO SABATO DEL MESE
- MARTEDI’ 6 GENNAIO, EPIFANIA DEL SIGNORE
(ore 16:30 festa in salone "Aspettando la Befana!") - DOMENICA 11 GENNAIO, BATTESIMO DEL SIGNORE GESU’
- SABATO 17 GENNAIO, FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE

Per i dettegli degli orari etc., visitate la sezione Appuntamenti.


PELLEGRINAGGI 2009 - ROMA & MEDJUGORJE

Come consuetudine, a Natale, annunciamo i pellegrinaggi dell’anno successivo: dal 21 al 25 giugno ROMA, in occasione della chiusura dell’Anno Paolino; dal 1 all’8 luglio MEDJUGORJE-CASCIA-LORETO-ASSISI.
Per visionare i programmi dettagliati potete recarvi in parrocchia e richiederne una copia oppure scaricarla alla sezione Pellegrinaggi cliccando quì.




-  SOLENNITA’ DI MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO

Sassari
01/01/2009




MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO

«MARIA, DA PARTE SUA, CUSTODIVA TUTTE QUESTE COSE, MEDITANDOLE NEL SUO CUORE»

Luca 2,19
    

VANGELO SECONDO LUCA (LC 2,16-21)
In quel tempo, [i pastori] andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.


Collocata immediatamente dopo il Natale, all’inizio del nuovo anno, la solennità della Madre di Dio ci ricorda che la figura di Maria non vive isolata nella storia della salvezza, ma va vista e compresa in riferimento a Cristo e alla sua Chiesa. Per l’intera umanità, il tempo e la storia sono stati contrassegnati da un evento straordinario: la venuta di Cristo, nato da Maria. Nel Libro dei Numeri (Prima Lettura - Nm 6, 22-27) troviamo la bellissima formula di benedizione che Dio, tramite Mosè, affida ai sacerdoti, perché la pronuncino sul suo popolo. Tutto è grazia! Le ore, i giorni, i mesi sono sotto il segno del "volto" di Dio.

Scrivendo ai Galati (Seconda Lettura - Gal 4,4-7), San Paolo ci svela il piano di Dio: egli ha voluto che il suo Figlio si facesse uomo nascendo da una donna. Questo è avvenuto perché gli uomini diventassero suoi figli e vivessero come tali. Il Vangelo racconta la visita dei pastori al presepio: lieti della scelta che Dio ha fatto di invitarli alla grotta di Betlemme, rendono omaggio al Bambino. Anche Maria prega e medita nel suo cuore le grandi meraviglie operate da Dio. Al Bambino portato poi al tempio per la circoncisione viene dato il nome Gesù, che significa "il Signore salva".

A tutti i visitatori, un augurio gioioso di un Buone Feste e Felice 2009!!



LITURGIE... DA NON SCORDARE!!

Ecco alcune date da tenere in considerazione nel mese di Gennaio:
- VENERDI’ 2 GENNAIO, PRIMO VENERDI’ DEL MESE
- SABATO 3 GENNAIO, PRIMO SABATO DEL MESE
- MARTEDI’ 6 GENNAIO, EPIFANIA DEL SIGNORE
- DOMENICA 11 GENNAIO, BATTESIMO DEL SIGNORE GESU’
- SABATO 17 GENNAIO, FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE

Per i dettegli degli orari etc., visitate la sezione Appuntamenti.


PELLEGRINAGGI 2009 - ROMA & MEDJUGORJE

Come consuetudine, a Natale, annunciamo i pellegrinaggi dell’anno successivo: dal 21 al 25 giugno ROMA, in occasione della chiusura dell’Anno Paolino; dal 1 all’8 luglio MEDJUGORJE-CASCIA-LORETO-ASSISI.
Per visionare i programmi dettagliati potete recarvi in parrocchia e richiederne una copia oppure scaricarla alla sezione Pellegrinaggi cliccando quì.




Archivio 2009
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica