HOME PARROCCHIA IL SANTO APPUNTAMENTI I PELLEGRINAGGI FOTO ALBUM LA VOCE VIDEO ANNO S. PIO X
NOTIZIE INTENZIONI I GRUPPI PREGHIERE IL CAMPANILE CHENNAI CONTATTI DONAZIONI HELP
.
 Notizie - NOVEMBRE 2007

In questa sezione sono elencat tutte le news mensili relative alla parrocchia e al sito.
Dal men a destra selezioni il mese che vuoi vedere.



-  I DOMENICA DEL TEMPO DI AVVENTO

Sassari
30/11/2007


AVVENTO: TEMPO DI ATTESA!


Con la I Domenica di Avvento inizia per la Chiesa un nuovo anno che si apre nel segno della speranza perché il Figlio dell'Uomo verrà. Non conosciamo i tempi e i modi di questo ritorno, ma non dubitiamo della promessa: la venuta del Risorto compie l'opera della redenzione e mette fine alla storia.

La nostra morte avverrà probabilmente prima di questo grandioso finale, ma non le è estranea; nel tempo della vita Gesù ci chiede di stare destri. Attendere e vegliare sono le due facce di un unico atteggiamento trepidante, fiducioso e operoso.

L'attesa è un tempo prezioso, non un'inutile parentesi. Per chi aspetta, l'arrivo dell'Atteso rappresenta una gioia particolare, ha un significato speciale. Attendere significa coltivare la speranza, dare un senso al tempo e alla vita.

Stare svegli vuol dire fare attenzione affinché le distrazioni, le preoccupazioni quotidiane e i desideri smodati (le opere delle tenebre), non ci ditolgano dall'obiettivo: l'incontro col Signore, sull'alto monte verso cui una moltitudine sta camminando.

VERSO IL NUOVO ANNO LITURGICO


Quello tramandatoci da Matteo è il Vangelo che le prime comunità cristiane conoscevano e utilizzavano più degli altri, perché in esso i fatti e le parole di Gesù sono confrontati con gli avvenimenti più significativi dell'Antico Testamento.
La lettura attenta del Vangelo secondo Matteo conduceva a riconoscere in Gesù di Nazareth il Messia promesso e atteso, cogliendo nella sua predicazione il compimento delle Scritture. L'evangelista stesso offre una guida a questo riconoscimento, ricorrendo all'uso frequente della formula "Questo avvenne perché si adempisse ciò che era stato detto dai profeti".

I suoi destinatari infatti erano ebrei e conoscevano bene la Bibbia. Matteo inoltre colloca l'insegnamento di Gesù nella "cornice" di cinque grandi discorsi, che agli occhi dei suoi destinatari appaiono come un nuovo "Pentateuco". Questi discorsi sono nell'ordine:

- Il discorso della montagna (Mt cap. 5-7);
- Il discorso missionario (Mt cap. 10);
- Il discorso in parabole (Mt cap. 13);
- Il discorso comunitario (Mt cap. 18);
- Il discorso escatologico (Mt cap. 24-25).

In questi discorsi Gesù viene presentato come il "nuovo" Mosè che dà al nuovo Israele (la Chiesa) una nuova legge (il Vangelo).
Scritto dopo l'anno 70 d.C., il Vangelo secondo Matteo è stato definito "il Vangelo del Catechista", perché in esso è pienamento illustrato il progetto di salvezza di Dio che, dalle pagine dell'Antico Testamento, confluisce ora nella persona di Gesù.



PARTECIPA AI GRUPPI FAMIGLIA!!
Ricordati di partecipare ai Gruppi Famiglia. L'elenco è affisso nella bacheca della Chiesa.


"IL CAMPANILE" NUOVO FOGLIO PARROCCHIALE - RIPARTE LA SEZIONE "LA VOCE"
Con la I Domenica di Avvento riparte la sezione "La Voce". Sempre in questa occasione prende vita il foglio di collegamento per la comunità dal titolo "IL CAMPANILE".
A questo giornalino è dedicata l'omonima sezione nella quale è anche scaricabile.


SOLENNITA' DELL'IMMACOLATA CONCEZIONE - GIUBILEO LOURDIANO
Si celebra l'8 dicembre la Solennità dell'Immacolata Concezione e inizia il Giubileo Lourdiano.
Ore 10:00 S. Messa solenne con la Vestizione dei Ministranti e a seguire Processione per l'omaggio floreale all'Immacolata.



-  SOLENNITA' DI CRISTO RE

Sassari
24/11/2007


CRISTO RE DELL'UNIVERSO


I Cristiani hanno uno strano re, seguono un Signore che non esercita quella supremazia che ci si aspetterebbe dal dominatore del mondo. Tutta la vita di Gesù annunciò il vero volto di Dio che contraddiceva le aspettative comuni legate alle immagini della supremazia, deldominio, delcastigo.

Il Padre annunciato da Gesù è misericordioso, pieno di amore, fedele, paziente; dona tutto se stesso fino in fondo. Cristo stesso è l'immagine del Dio invisibile: in Lui vediamo descritto il volto vero di Dio!

Sulla croce l'amore divino si manifesta fino in fondo e sovverte ogni falsa immagine che potremmo avere di Dio. Non più sacrifici da offrire a lui, ma un sacrificio da ricevere, quello di suo Figlio, dato dal Padre per noi e per la nostra salvezza.

Chiediamoci oggi, davanti al crocifisso: "Chi è Dio?" e vedremo così come il Vangelo supera ogni nostro confine.
Dio va oltre ogni limite umano. Chiediamoci ci siamo noi, seguaci del Crocifisso Risorto. Se avessimo avuto un Dio di dominio , saremmo stati legittimati nel voler dominare. Ma se accettiamo di seguire Colui che non salva la sua vita, ma la dona, non abbiamo altra stada che servire per essere dalla parte di Dio.



VENERDI' 30 NOVEMBRE - S. MESSA AL CIMITERO
Si celebrerà venerdì 30 novembre una S. Messa al Cimitero di Sassari alle ore 10:00. Tutti i fedeli sono invitati a prenderne parte!


NOVENA DELL'IMMACOLATA CONCEZIONE
Si celebra dal 29 novembre all'7 dicembre alle ore 17:30 prima della S. Messa (ore 18:00)



-  XXXIII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
17/11/2007


"Con la vostra perseveranza salverete le vostre anime."

(Lc 21, 19)


La fine di quest'Anno Liturgico (la prossima domenica è la solennità di Cristo Re) esorta i fedeli a volgere o sguardo su ciò che resta, confrontando la realtà passeggera e finita con quella eterna e senza fine.

A questo mirano i discorsi escatologici, cioè che riguardano la fine dei tempi, di Gesù riportati dai Vangeli. Non sono minacce fatte per impaurirci, ma descrizioni della realtà profonda delle cose, viste dalla parte di Dio e la frase di Santa Teresa d'Avila ci è d'aiuto in questo contesto: << Tutto passa, solo Dio resta!>>.

E' per questo che il credente è invitato a non temere e a non rimanere turbato dagli eventi drammatici che si succedono lungo la storia: infatti, tutta la storia corre intorno al Signore che viene a giudicare il mondo, cioè a fare verità su di esso. Gesù non dà le coordinate sulla "fine del mondo", come alcune sette pretendono di fare, ma sul fine del mondo e sull'indirizzo che esso prende volente o nolente: essere ricapitolato in Cristo!

E' qui che il cristiano è chiamato a rendere testimonianza: volgendo lo sguardo all'unico Signore della storia, Cristo Risorto. Il credente sa che neppure un capello del suo capo perirà e può con la sua stessa vita annunciare ciò che resta e non passerà mai. Per questo, la venuta di Gesù è per il fedele motivo di gioia e di consolazione, perché sa che giunge il sole della giustizia e della salvezza!



PREGHIERA PER I DEFUNTI
Preghiamo ancora per tutte le anime dei defunti affinché il Padre Celeste attraverso la sua infinita Misericordia, perdona i loro peccati e li accolga in Paradiso

L'Eterno riposo dona a tutte le anime, Signore.

Rispanda ad essi la Luce Perpetua e riposino in pace.

Amen!



-  XXXII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
11/11/2007


"Dio, non è Dio dei morti, ma dei viventi!"

(Lc 20, 38)


I sadducei, tradizionalisti, pensano di mettere in difficoltà il Signore ponendogli un caso paradossale. Essi non credono alla risurrezione, dottrina posteriore a Mesè e, secondo loro, inutile e, citando la tradizione del Levirato, il fatto cioè che una vedova senza figli era tenuta ad avere un figlio dal cognato in memoria del marito, parlano a Gesù di una vedova che ha avuto in moglie sette fratelli.

Gesù non cade nella trappola tesagli dai sadducei, e risponde citando la Sacra Scrittura anteriore a Mosè e parla dei patriarchi come di persone vive conclude ricordando che Dio si presenta a Mosè nel roveto come il Dio dei vivi e non dei morti!
Siamo perciò morti quando ci infiliamo nelle improbabili casistiche della legge e della tradizione scordando la verità di Dio.
Siamo morti e in errore quando brandiamo la Scrittura per confermare le nostre stanche tradizioni di uomini.
Siamo morti quando pensiamo di poter mettere in difficoltà Dio.

Il nostro Dio è il Dio dei vivi e questo ci fa attendere con gioia la risurrezione e l'eternità da vivere interamente con Dio in Paradiso!!



PREGHIERA PER I DEFUNTI
Preghiamo ancora per tutte le anime dei defunti affinché il Padre Celeste attraverso la sua infinita Misericordia, perdona i loro peccati e li accolga in Paradiso

L'Eterno riposo dona a tutte le anime, Signore.

Rispanda ad essi la Luce Perpetua e riposino in pace.

Amen!



-  XXXI DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Sassari
03/11/2007


"Oggi la salvezza è entrata in questa casa"

(Lc 19, 9)


Zaccheo è potente e temuto, ricco e famoso; ma solo! Considerato un pubblico peccatore deve scontare il suo successo con l'astio e il sospetto. Incuriosito dalla fama di Gesù vuole vederlo, ma è costretto ad arrampicarsi su di un sicomoro. Non si aspetta certo di essere visto dal Nazareno di passaggio a Gerico. Men che meno di aspetta, lui odiato da tutti, di ospitare il Maestro in casa sua.

Zaccheo scende e lo accoglie, confuso e pieno di gioia. Gesù non gli chiede nulla, solo di essere accolto. E quest'assenza di giudizio, questa compassione, questo amore sincero lo scioglie: Zaccheo si converte, retituirò i soldi rubati, donerò il restante ai poveri.

Facendo così imiteremo il Padre che Gesù è venuto a svelare difinitivamente. Egli non ci ama perché siamo buoni ma, amandoci, ci rende buoni e capaci di santità.



PREGHIERA PER I DEFUNTI
Preghiamo ancora per tutte le anime dei defunti affinché il Padre Celeste attraverso la sua infinita Misericordia, perdona i loro peccati e li accolga in Paradiso

L'Eterno riposo dona a tutte le anime, Signore.

Rispanda ad essi la Luce Perpetua e riposino in pace.

Amen!



Archivio 2007
Di seguito trovate tutte le notizie divise per mesi.
   Gennaio  
  Febbraio  
    Marzo   
   Aprile   
   Maggio   
   Giugno   
   Luglio   
   Agosto   
  Settembre 
   Ottobre  
  Novembre  
  Dicembre  
Archivio 2019
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
2005-2018 | Tutti i diritti riservati a www.sanpioxlipunti.it - Sito realizzato con GIMP ed altri software con licenza free.
Per info contattare il webmaster qu. Buona navigazione!

Spazio sottostante riservato ai banner di altri siti di ispirazione cattolica